Studio

A scuola e nella società con tutti e come tutti

A scuola e nella società con tutti e come tutti

«Fornire gli elementi necessari ad acquisire una maggiore consapevolezza sulle dinamiche storiche, culturali e sociali che stanno alla base della complessiva condizione di svantaggio e emarginazione dei ragazzi stranieri con disabilità e fornire qualche concerto elemento per riconoscere e contrastare le situazioni di discriminazione»: con questo obiettivo, la Federazione lombarda LEDHA promuoverà da domani, 17 ottobre, a Crema, il ciclo di incontri formativi “A scuola con tutti e come tutti. Nella società con tutti e come tutti”, proseguendo successivamente anche a Mantova e Milano

Autobiografie professionali nel settore dell’inclusione

Autobiografie professionali nel settore dell’inclusione

Sarà al centro di una nuova presentazione, prevista per domani, 12 ottobre, a Roma, il libro “Storie di scuola. L’inclusione raccontata dagli insegnanti: esperienze e testimonianze”, voluto dal Centro Territoriale di Supporto ai Bisogni Educativi Speciali dell’Istituto De Amicis di Roma, e già definito al momento della sua uscita come «il primo esempio in letteratura di autobiografie professionali nel settore dell’inclusione»

Vergognoso scaricabarile sull’assistenza igienica degli alunni con disabilità

Vergognoso scaricabarile sull’assistenza igienica degli alunni con disabilità

«Abbiamo presentato un esposto alla Procura della Repubblica, per denunciare questa vergognosa situazione»: così la Federazione FISH Campania intende rispondere alle tante segnalazioni già ricevute in poche settimane, riguardanti quelle scuole che non garantiscono l’assistenza igienica e materiale agli alunni con disabilità. «Le famiglie della nostra Regione – dichiara infatti Daniele Romano, presidente della Federazione – non possono pagare le conseguenze di un sistema come quello campano, dove le scuole continuano a fare a scaricabarile verso gli Enti Locali»

Ma l’anno scolastico è iniziato o no?

Ma l’anno scolastico è iniziato o no?

A porre la provocatoria domanda è la FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), pensando segnatamente agli alunni con disabilità e alle numerose segnalazioni di disagi e disservizi che li riguardano, provenienti da varie Regioni del nostro Paese. La Federazione stessa, quindi, è fortemente impegnata, anche in àmbito regionale, a fronteggiare da una parte le emergenze (sostegno, trasporto a scuola, assistenza educativa e personale), sostenendo le famiglie in giudizio, se del caso, e a rilanciare dall’altra parte istanze ben note, per una reale qualità dell’inclusione

Un altro Comune condannato per l’insufficiente assistenza allo studio

Un altro Comune condannato per l’insufficiente assistenza allo studio

«Questa Sentenza sancisce ancora una volta il principio secondo cui i diritti dei bambini e dei ragazzi con disabilità non devono dipendere dalla disponibilità immediata di risorse. Gli Enti Locali devono infatti garantire i servizi di assistenza allo studio in tempi brevi e certi, fornendo le ore di supporto ritenute necessarie»: viene commentata così, da parte della Federazione lombarda LEDHA, l’ennesima Sentenza di condanna nei confronti di un Comune – quello di Lonato del Garda (Brescia) – per non avere garantito le necessarie ore di assistenza educativa a un ragazzo con grave disabilità

Circa diecimila studenti con disabilità in più

Circa diecimila studenti con disabilità in più

Un documento diffuso nei giorni scorsi dal Ministero dell’Istruzione, concernente una serie di dati sulle scuole statali, parla di oltre diecimila alunni con disabilità in più, rispetto allo scorso anno scolastico, confermando la quasi costante crescita degli stessi, negli ultimi dieci anni, in parallelo a quella degli insegnanti di sostegno (molti dei quali tramite i cosiddetti “posti in deroga”)

Incontro tra la FISH Campania e le Istituzioni Scolastiche della Regione

I partecipanti all'incontro presso l'Ufficio Scolastico Regionale della Campania

Tutti i temi più scottanti di questo avvio di anno scolastico sono stati affrontati nel corso di un incontro avuto dalla FISH Campania (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), con i principali rappresentanti delle Istituzioni Scolastiche della propria Regione. «Le varie problematiche rimangono sul tappeto – commentano dalla Federazione – e la discussione è sostanzialmente rinviata al primo incontro operativo del GLIR (Gruppo di Lavoro Interistituzionale Regionale), che ci auguriamo avvenga in tempi utili per la programmazione delle attività del corrente anno scolastico»

Vademecum per le scuole, prodotto in Calabria, utile per tutti

Vademecum per le scuole, prodotto in Calabria, utile per tutti

Assistenza specialistica, trasporto a scuola, assistenza di base: la Regione Calabria, su sollecitazione della FISH Regionale (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), ha prodotto una serie di utili risposte, sintetizzate dalla stessa FISH in un vademecum utile anche al di là del proprio stesso territorio. La “palla” passa dunque agli Enti Locali e alle Scuole, che dispongono ora di tutte le indicazioni necessarie, per garantire al meglio l’inclusione degli alunni con disabilità, sin dal primo giorno di lezione

Nemmeno quest’anno la scuola inizia per tutti allo stesso modo

Nemmeno quest’anno la scuola inizia per tutti allo stesso modo

«Sono tante le questioni che ogni anno rendono l’istruzione degli studenti con disabilità una vera e propria incognita, trasformando un diritto sancito dalla Convenzione ONU e dalle Leggi italiane in una sorta di incubo. E a giudicare dalle segnalazioni già ricevute di disguidi, ritardi e altri problemi, sembra proprio che nemmeno questa volta la scuola stia iniziando per tutti allo stesso modo!»: a denunciarlo è l’Associazione ANFFAS, che congiuntamente alla Federazione FISH, prosegue nella propria campagna di monitoraggio a livello nazionale sulla situazione degli studenti con disabilità

Segnalare ogni negazione del diritto allo studio in Campania

Nell’invitare le famiglie e le Associazioni a segnalare qualsiasi tipo di negazione del diritto allo studio nei confronti degli alunni con disabilità, la FISH Campania (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) sottolinea una serie di problemi, sia a livello nazionale che nella propria Regione, che rischiano di far vivere anche quest’anno le difficoltà maggiori proprio agli studenti con disabilità

Giocano e sperimentano la robotica educativa

Anche le api-robot – che hanno già consentito a numerosi bambini con disabilità di sperimentare la cosiddetta robotica educativa, insieme ai loro compagni di scuola – saranno tra le protagoniste del prossimo Festival Internazionale della Robotica di Pisa. Esse, infatti, sono tra i risultati di un importante progetto, già sperimentato in varie scuole primarie pisane, messo a punto dalla Fondazione Stella Maris di Calambrone (Pisa), insieme alla Scuola Sant’Anna della città toscana, che mira appunto a validare la robotica educativa come strumento prezioso ed efficace per la didattica

Tre condanne per discriminazione in due mesi

Prendendo atto con soddisfazione di ben tre Sentenze che in soli due mesi hanno portato alla condanna della Città Metropolitana di Milano, per discriminazione ai danni di alunni con disabilità, la Federazione lombarda LEDHA auspica che tutti i bambini e i ragazzi possano iniziare il nuovo anno scolastico senza disagi, ricordando anche che il diritto allo studio degli alunni con disabilità deve scattare esattamente dal primo giorno di scuola e non nei giorni o nelle settimane successive

Scuole della Campania: bene le risorse, ma la burocrazia?

«Bene lo stanziamento, ma ora a bloccare il regolare avvio dell’anno scolastico potrebbero essere le procedure burocratiche, necessarie ad attivare i servizi di trasporto e quelli specialistici. Per questo monitoreremo tutto il territorio regionale, e laddove non venisse garantito il diritto all’istruzione, passeremo alle denunce»: così Daniele Romano, presidente della FISH Campania, commenta lo stanziamento di 14 milioni e mezzo di euro approvato dal Consiglio Regionale della Campania, per i servizi scolastici rivolti agli studenti e alle studentesse con disabilità delle scuole superiori

La scuola deve iniziare a settembre per tutti

È stato innanzitutto questo il messaggio portato dalla FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) in un incontro con il ministro dell’Istruzione Valeria Fedeli, che ha voluto rassicurare i rappresentanti dell’organizzazione sia sulle nomine degli insegnanti di sostegno che sull’assistenza educativa e sul trasporto scolastico degli alunni con disabilità. La FISH, per altro, anche in occasione del prossimo anno scolastico raccoglierà e segnalerà i disagi o le violazioni riportate dalle famiglie e dalle varie organizzazioni territoriali

Gli impegni del Ministro dell’Istruzione

Si è assunta alcuni significativi impegni, Valeria Fedeli, ministro dell’Istruzione, in vista del prossimo anno scolastico, durante l’incontro promosso a Lodi dalla Federazione LEDHA, segnatamente focalizzato sul tema dell’inclusione scolastica degli alunni e studenti con disabilità, al quale ha partecipato un folto e attento pubblico. L’auspicio generale è che finalmente il prossimo anno scolastico possa avere un inizio regolare per tutti

Un incontro con il ministro dell’Istruzione Fedeli

Tutte le principali criticità del recente Decreto sull’inclusione scolastica degli alunni e studenti con disabilità saranno al centro dell’incontro in programma per il 17 luglio a Lodi con Valeria Fedeli, ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca, da parte dei responsabili della LEDHA, la Lega per i Diritti delle Persone con Disabilità, che costituisce la componente lombarda della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap)

Un fondamentale supporto per gli studenti con dislessia

È attivo e già aperto al pubblico anche per il prossimo anno scolastico il Servizio “LibroAID”, fondamentale supporto allo studio per gli studenti con DSA (disturbi specifici di apprendimento), fornito dall’AID (Associazione Italiana Dislessia), tramite una versione digitale (in formato “pdf” aperto) dei libri di testo scolastici. L’iniziativa è stata resa possibile grazie a un protocollo siglato dalla stessa AID con l’AIE (Associazione Italiana Editori)

Scuola: importanti quelle “Linee Guida” (non solo per la Lombardia)

Viva soddisfazione viene espressa dall’UICI Lombardia, rispetto alle “Linee Guida per lo svolgimento dei servizi a supporto dell’inclusione scolastica degli studenti con disabilità”, prodotte dalla Regione Lombardia, «un documento – secondo il presidente di tale Associazione Nicola Stilla – che rappresenta non solo l’ulteriore affermazione del diritto allo studio per gli alunni non vedenti e ipovedenti, ma anche un ottimo esempio di dialogo tra Associazioni e Istituzioni». Quelle stesse “Linee Guida” erano state ritenute dall’ANFFAS come «una valida base di lavoro anche a livello nazionale»

L’inclusione scolastica è un diritto, non una “gentile concessione”!

«L’inclusione scolastica – si legge in una nota dell’ANFFAS – è un diritto, non un “miraggio” o una “gentile concessione” da parte delle Istituzioni. Per questo abbiamo deciso di lanciare una campagna di monitoraggio, mobilitando la nostra base associativa, per fare emergere tutte le disfunzioni che potranno riscontrarsi all’inizio del nuovo anno scolastico. E questo sia per promuovere a livello locale la realizzazione di documenti come le Linee Guida prodotte dalla Regione Lombardia, sia per sorvegliare la reale applicazione dei diritti degli alunni con disabilità di ogni ordine e grado»