- Superando.it - https://www.superando.it -

Le neuroscienze in Lombardia

Il CEND – Centro di Eccellenza per lo Studio delle Malattie Neurodegenerative dell’Università degli Studi di Milano – in collaborazione con l’Istituto Mario Negri e la Fondazione Cariplo, presenta il 24 novembre, presso l’ateneo milanese (Sala Lauree – Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali, Via Festa del Perdono, 7, ore 14.45) i risultati di un’indagine sullo stato dell’arte delle neuroscienze in Lombardia.

Anziana paziente con difficoltà di deambulazioneNell’ultima decade, l’incidenza delle malattie neurologiche e neurodegenerative è aumentata in modo esponenziale. Queste ultime – che comprendono patologie diffuse come l’Alzheimer, il Parkinson e altre più rare come la sclerosi laterale amiotrofica e la corea di Hungtinton, presentano un quadro ancora più complesso per l’attuale mancanza di cure.

Nello specifico, le patologie del sistema nervoso sono ad oggi responsabili dell’1% della mortalità mondiale e rappresentano un preoccupante 11% dei costi per patologia. Si prevede inoltre che la loro incidenza aumenterà con l’incremento della popolazione e con l’allungarsi dell’aspettativa di vita.

Nel nostro Paese, secondo una recente relazione sulle malattie neurologiche dell’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità), sono 2 milioni le persone colpite da patologie neurologiche. Appare dunque necessario che l’Italia predisponga risorse sempre migliori per la ricerca e strumenti adeguati per la diagnosi e il trattamento.

Oggi il CEND ha risposto a tale urgenza, avviando tra l’altro per la prima volta in Italia – grazie a un finanziamento della Fondazione Cariplo – l’indagine esplorativa di cui si è detto, riguardante lo stato di salute delle neuroscienze in Lombardia.
I risultati – presentati nel corso del convegno del 24 novembre – rivelano che le neuroscienze, per numero di addetti e rilevanza di attività, sono un enorme patrimonio scientifico e clinico per la regione.

All’indagine, coordinata da un Comitato Scientifico composto da autorevoli esperti  del settore, hanno partecipato circa trenta enti pubblici e privati. Ne emerge una fotografia dettagliata e variegata delle strutture che operano nella ricerca di base e clinica nel settore delle neuroscienze.

Nella seconda parte dell’incontro, è prevista una tavola rotonda, durante la quale esperti di comunicazione e neuroscienziati dialogheranno sul tema Scienza e comunicazione.
All’apertura dei lavori interverranno Marina Bentivoglio (Università di Verona, presidente della Società Italiana di Neuroscienze), Dario Casati (prorettore dell’Università di Milano), Sivio Garattini (direttore dell’Istituto Mario Negri) e Giuseppe Guzzetti (presidente della Fondazione Cariplo).
A presentare i risultati dell’indagine saranno Nereo Bresolin (presidente del CEND), Gianluigi Forloni (capo del Dipartimento di Neuroscienze dell’Istituto Mario Negri) e Adriana Maggi (direttore del CEND).
A condurre invece la tavola rotonda sarà Armando Massarenti Il Sole-24 Ore») e parteciperanno Filippo degli Uberti (responsabile Ufficio Stampa di Telethon), Isabella Fugaccia (presidente di Biomed Research International), Jacopo Meldolesi (presidente della FISV – Federazione Italiana Scienze della Vita), Emanuele Pirella (presidente della Lowe Pirella) e Piergiorgio Strata (presidente del Consorzio Istituto Nazionale Neuroscienze).
A parlare infine dei finanziamenti destinati alla ricerca sarà Maria Pia Redaelli (direttore della Funzione Specialistica Alta Formazione, Ricerca e Innovazione della Regione Lombardia).

 

Ai partecipanti registrati al convegno verrà consegnata copia dell’Indagine CEND. Per ulteriori informazioni:
Comunicazione e Ufficio Stampa (Daniela Ubezio)
tel. 335 8045525, daniela.ubezio@biopolo.it