- Superando.it - https://www.superando.it -

I Concorsi della FISH che abbattono il «muro del silenzio»

Con «Percorso ad Handicap» Gabriella Corbo ha vinto «Sapete come mi trattano?» nella categoria delle vignette (©FISH. Tutti i diritti sono riservati. Vietata la riproduzione senza preventiva autorizzazione)La giornata di sabato 18 settembre coinciderà con un momento particolarmente significativo per la FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap).
A Roma, infatti (Aranciera di San Sisto, ore 10.30), si concluderà la prima edizione di Sapete come mi trattano? e verrà lanciata la quarta edizione delle Chiavi di Scuola, ovvero i due Concorsi Nazionali promossi in questi anni dalla Federazione, il primo per far parlare delle discriminazioni vissute quotidianamente dalle persone con disabilità, il secondo per mettere in luce le buone prassi in ambito di inclusione scolastica degli alunni con disabilità.

C’era particolare emozione, innanzitutto, per capire quale sarebbe stata la partecipazione a Sapete come mi trattano?, iniziativa lanciata con il contributo del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, per far luce su quelle “zone d’ombra” non più tollerabili che riguardano le discriminazioni nei confronti delle persone con disabilità (si legga la presentazione nel nostro sito, cliccando qui).
Si poteva dunque partecipare con una fotografia, una vignetta, un cortometraggio o una breve sceneggiatura destinata ad animare uno spot e i risultati, per questa “prima assoluta”, sono stati davvero confortanti, sia in termini di quantità che di qualità: oltre duecento opere in concorso, nelle varie categorie, tra le quali in questi giorni – dopo una prima selezione attuata da alcuni valutatori “addetti ai lavori” – il Comitato d’Onore, formato da prestigiosi personaggi del mondo della cultura, dell’informazione e della comunicazione, ha scelto i vincitori.

L'immagine di Antonino Zampino (ANFFAS Patti), «Divieto d'amore», è risultata invece la prima nella categoria delle fotografie (©FISH. Tutti i diritti sono riservati. Vietata la riproduzione senza preventiva autorizzazione)Il primo premio di 2.000 euro ciascuno andrà quindi ad Antonino Zampino-ANFFAS Patti, per la categoria delle Fotografie, con l’immagine intitolata Divieto d’amore; a Gabriella Corbo per le Vignette (Percorso ad handicap); a Emanuele Pisano per i Cortometraggi (Il mio nome non è importante); a Giovanna Lombardi per le Sceneggiature (E se fossi tu il diverso?).
Menzioni di merito sono previste anche per i secondi e i terzi classificati di ogni categoria (Fotografie: Francesco Ormando, Spesso è così e Marta Gaggioli, Raggiungere i miei spazi; Vignette: Paolo Pighi, Andy & Sex e Mirko Failoni, Wheel-Stair; Cortometraggi: Mario Galeotti, la città dimenticata e Barbara Maffeo, L’ora d’aria; Sceneggiature: Tommaso Volpi, Il vecchio West e Alida Musumeci, Il gioco della sedia).
Tutte queste opere sono già visibili nel sito internet dedicato al Concorso (www.sapetecomemitrattano.it).
I componenti del Comitato d’Onore, alcuni dei quali saranno presenti alla premiazione del 18 settembre a Roma, sono la scrittrice Clara Sereni, il critico letterario e cinematografico Goffredo Fofi, il disegnatore e illustratore Massimo Bucchi, il docente di Comunicazione Pubblica all’Università IULM di Milano Stefano Rolando, l’amministratore delegato dell’Agenzia Pubblicitaria “Saatchi & Saatchi” Fabrizio Caprara, il fondatore e amministratore delegato dell’Agenzia Fotogiornalistica “Contrasto” Roberto Koch, il giornalista Franco Bomprezzi (direttore responsabile del nostro sito) e il presidente della FISH Pietro Barbieri, con il coordinamento di Giulio Marcon, presidente di Lunaria e portavoce della campagna Sbilanciamoci.
Saranno presenti anche il vicepresidente della FISH Salvatore Nocera e il componente dell’Esecutivo Mondiale di DPI (Disabled Peoples’ International) Giampiero Griffo.

Subito dopo la premiazione di Sapete come mi trattano?, sarà immediato – come detto – il passaggio di testimone con la quarta edizione delle Chiavi di Scuola, iniziativa aperta anche quest’anno a tutte le scuole di ogni ordine e grado, che premierà in quattro diverse categorie (Scuola dell’infanzia; Scuola primaria; Scuola secondaria di primo grado; Scuola secondaria di secondo grado) quei progetti rivolti alle persone con disabilità, ritenuti particolarmente efficaci nel promuovere i diritti umani, le pari opportunità e i principi di inclusione sociale (se ne leggano, nel nostro sito, i risultati della terza edizione, cliccando qui).
Un Concorso, questo, che dal 2007 ad oggi ha fatto registrare una crescita costante di partecipanti, mettendo in evidenza realtà sorprendentemente positive, in un panorama tanto difficile come è quello della scuola italiana nei tempi attuali.
Nei prossimi giorni il sito internet www.lechiavidiscuola.it pubblicherà il bando del Concorso, ma è già noto fin d’ora che il termine ultimo per aderire sarà quello dell’8 novembre prossimo e che le premiazioni sono previste a Cagliari, nel marzo del 2011, in occasione del Congresso Nazionale della FISH. (S.B.)

Per ulteriori informazioni: Ufficio Stampa FISH, tel. 06 78851262, ufficiostampa@fishonlus.it.