- Superando.it - https://www.superando.it -

Monitoriamo il fenomeno di Raynaud

Un esempio di fenomeno di RaynaudUna giornata gratuita di prevenzione sul fenomeno di Raynaud e la sclerodermia  è stata organizzata per sabato 30 ottobre  a Biella (Piazzale Casalegno, ore 9-18), dall’AILS (Associazione Italiana Lotta alla Sclerodermia) e dall’APIMAR (Associazione Piemontese Malati Reumatici).

Il fenomeno di Raynaud è una particolare colorazione delle dita che diventano bianche con l’esposizione al freddo ed è spesso uno dei primi sintomi di una malattia del sistema connettivo: la sclerodermia (o sclerosi sistemica).
Esso colpisce soprattutto le donne tra i 20 e 40 anni, con una prevalenza stimata del 3-10% rispetto alla popolazione generale. Nella maggioranza dei casi (90%), si parla di fenomeno di Raynaud primitivo, ossia di una condizione benigna non associata a patologie secondarie; in un 10% dei casi, invece, esso è l’espressione di una malattia del connettivo e può precedere anche di dieci anni le manifestazioni cliniche della malattia sclerodermica o di altre connettiviti.
La necessità dunque di effettuare un esame di screening – mediante capillaroscopia – su tutte le persone che presentano il fenomeno di Raynaud è giustificata dalla capacità di questo semplice esame nel differenziare un fenomeno primitivo da uno secondario e poterne prevedere l’evoluzione sistemica. L’esame capillaroscopico consiste, in particolare, nell’osservare con una fonte luminosa il letto ungueale. Unica accortezza è che lo smalto dev’essere rimosso almeno una settimana prima dell’esame stesso.

Cliccando qui, al volantino dell’AILS, si possono leggere una serie di quesiti, rispondendo positivamente anche a uno solo dei quali, i promotori dell’iniziativa consigliano di presentarsi all’iniziativa del 30 ottobre – per un semplice esame gratuito o per avere utili indicazioni – alla quale sarà presente Lorena Longato, reumatologa del Poliambulatorio ASL di Biella. (S.B.)

Per ulteriori informazioni: ails@tiscali.it.