- Superando.it - https://www.superando.it -

«Senza Muri» a Savigliano: entriamo tutti e tutte nella storia

Logo della manifestazione «Senza Muri»Il 21 marzo prossimo – in occasione della Giornata Mondiale delle Persone con Sindrome di Down – molti Comuni della Provincia di Cuneo aderiranno solennemente alla Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità.
Accadrà in occasione dell’evento denominato Senza Muri, promosso a Savigliano dal 21 al 25 marzo – da parte delle Istituzioni pubbliche e private, in collaborazione con varie associazioni di Cittadini ed Enti Locali. Si tratterà di una cinque giorni di iniziative, con un susseguirsi di convegni, spettacoli, concorsi e concerti, per dare il giusto risalto a un documento “storico” come la Convenzione ONU e per consentire a tutti i Cittadini di sviluppare maggiore consapevolezza sulle tematiche che riguardano la disabilità e i diritti di tutti.
«Una manifestazione – spiegano gli organizzatori – che sarà l’occasione per vivere una settimana di partecipazione, collegando idealmente il contesto locale a quello globale e progettando insieme una realtà inclusiva e davvero “senza muri”».

Nel dettaglio del programma, si incomincerà mercoledì 21 marzo (ore 16), con la premiazione del concorso per le scuole Tutti per uno, diritti per tutti, tramite il quale le scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado della Provincia di Cuneo sono state chiamate a riflettere su un articolo della Convenzione, invito accolto da oltre duemila studenti i cui lavori verranno esposti nella sede universitaria di Savigliano, dal 22 al 30 marzo.
Nella stessa giornata (ore 18), Andrea Canevaro dell’Università di Bologna – una delle più autorevoli figure del nostro Paese impegnate in ambito di inclusione scolastica – terrà una lezione magistrale, aperta a tutti, sul tema Entriamo tutti e tutte nella storia.
Seguirà il momento principale dell’intera manifestazione, quello inizialmente accennato, ovvero la solenne adesione simultanea ai princìpi della Convenzione ONU, da parte dei sette principali Comuni del Cuneese: Alba, Bra, Cuneo, Fossano, Mondovì, Savigliano e Saluzzo. I Cittadini potranno assistere al Consiglio Comunale della propria città e, attraverso un collegamento internet, all’intervento di Canevaro, prendendo parte a un atto simbolico che rappresenterà un grande passo avanti sul piano culturale e sociale.
La giornata si concluderà alle 21, al Teatro Milanollo di Savigliano, con lo spettacolo Le fumatrici di pecore della Compagnia Abbondanza Bertoni.

Nei giorni successivi – come detto – sono previsti spettacoli, eventi sportivi e laboratori per bambini e anche due serate musicali, venerdì 23 (ore 21), con il concerto di percussioni dei Drum Theatre, presso la sede universitaria, seguito dal dj set Les Quiches e sabato 24 (ore 21), nella Sala Polivalente Croce Nera, con Cinquant’anni portati bene, a cura della Bottega di musica e parole.
Da giovedì 22 partiranno invece gli eventi sportivi, con il primo appuntamento in programma alle 10, che coinvolgerà i ragazzi delle scuole superiori di Savigliano e le squadre di Special Olympics (il programma mondiale riservato agli atleti con disabilità intellettiva e/o relazionale) in un torneo di basket Integrato (baskin) nel Pala Ferrua.
Domenica 25, invece, si potrà assistere – sempre gratuitamente – a un’esibizione di ginnastica artistica e ritmica integrata e danza in carrozzina, presso la Sala Croce Nera, mentre, in contemporanea, alla Bocciofila Vita Nova si potrà giocare con gli atleti FISDIR (Federazione Italiana Sport Disabilità Intellettiva Relazionale) e Special Olympics.
Per chi avrà voglia poi di curiosare e sperimentare, in Piazza Santarosa sarà possibile provare un giro in handbike e sempre in Piazza Santarosa, nella mattinata di domencia, è previsto anche un laboratorio teatrale aperto a tutti, che confluirà nello spettacolo Storie fuori dai binari.

Numerose, infine, anche le occasioni formativeVenerdì 23, ad esempio, presso la sede dell’Università di Savigliano (ore 9), vi sarà il convegno a partecipazione gratuita, denominato Dall’assistenza ai diritti: un nuovo modo di prendersi cura, rivolto prevalentemente ai professionisti impegnati nella sanità, nel sociale e nell’istruzione, mentre nella stessa giornata è prevista anche la tavola rotonda La sfida dei diritti: tra sostenibilità ed equità, moderata dal direttore responsabile di Superando Franco Bomprezzi, ove il ministro della Salute Renato Balduzzi dialogherà con i Cittadini, assieme a Nerina Dirindin, Anna Banchero, Gino Gumirato, Marco Espa, Joerg Luther e Silvana Folco.
Sabato 24 saranno invece protagonisti gli operatori “under 35” e i genitori, in un percorso di formazione dal titolo Vita indipendente e disabilità intellettiva: costruire opportunità sul territorio. (S.B.)