- Superando.it - https://www.superando.it -

Ecco i videogame accessibili!

GuidaTuPro

Un ragazzo utilizza il videogioco “GuidaTuPro”, simulatore dotato di comandi speciali, attraverso cui cimentarsi in diverse situazioni di guida, utilizzabile anche da persone con disabilità motorie

Non solo studio, lavoro e assistenza. Tecnologie e ausili possono infatti migliorare la qualità della vita delle persone disabili in ogni ambito della vita, tempo libero compreso. In tal senso, videogiochi per tutti e simulatori 3D per divertirsi, ma anche per conoscere le difficoltà che deve affrontare chi ha una difficoltà sensoriale oppure nella lettura e nel calcolo, saranno sotto i riflettori di HANDImatica 2012, la nona edizione della mostra-convegno delle tecnologie per la disabilità, organizzata dalla Fondazione ASPHI (Avviamento e Sviluppo di Progetti per Ridurre l’Handicap mediante l’Informatica) a Bologna, dal 22 al 24 novembre, presso gli spazi dell’Istituto Superiore Aldini Valeriani-Sirani (Via Sario Bassanelli, 9), di cui abbiamo già ampiamente riferito nei giorni scorsi.

Nel corso delle tre giornate, dunque, a HANDImatica si potrà provare in anteprima Nicolas Eymerich, Inquisitore: La peste, il nuovo videogame in distribuzione a partire dal 16 novembre, sviluppato dall’italiana TiconBlu, proprio con la consulenza dell’ASPHI.
Ispirato alle gesta dell’omonimo inquisitore protagonista dei libri di Valerio Evangelisti, nonché personaggio storico realmente esistito, Eymerich è il primo videogioco friendly per non vedenti, grazie alla modalità Audiogame: la descrizione sonora di ambienti e azioni permette infatti, anche a chi non vede, di muoversi tra villaggi di appestati, covi di eretici e boschi infestati, interagendo con una trama fatta di enigmi, misteri e avventure nel Medioevo.

Dal fantasy, poi, alle quattro ruote, con gli appassionati di corse che a Bologna potranno salire a bordo di GuidaTuPro, un simulatore che giovedì 22 (ore 15) sarà messo alla prova anche dal campione Alex Zanardi, testimonial della manifestazione.
Frutto della collaborazione tra TiconBlu, l’Osservatorio per l’Educazione Stradale della Regione Emilia-Romagna e l’ASPHI, GuidaTuPro è un videogioco attraverso cui cimentarsi in diverse situazioni di guida, che ha anche un importante scopo educativo: ci sono infatti missioni in cui bisogna rispettare il Codice della Strada per evitare di fare incidenti e perdere punti della patente, un’altra (Ecodrive) in cui si deve adottare uno stile di guida “soft”, per consumare e inquinare meno, altre ancora in cui sperimentare i rischi della guida sotto l’effetto di alcol e stupefacenti.
Inoltre, grazie alle tecnologie messe a punto dall’Azienda Handytech, specializzata nell’allestimento di veicoli speciali, il videogame è utilizzabile anche da parte di chi ha disabilità motorie: controlli completamente personalizzabili consentono, infatti, di correggere la traiettoria del veicolo non solo attraverso il volante, ma anche tramite la scansione (visiva e vocale) oppure, semplicemente, muovendo la testa.

Calarsi infine nei panni di chi ha difficoltà nella lettura e nella scrittura di lettere e numeri (dislessia, disgrafia e discalculia) è ciò che promette ComeSe, un serious game in 3D, progettato da ASPHI e TiconBlu, con il contributo della Fondazione IBM Italia.
Attraverso la navigazione di ambienti immersivi, con ComeSe è possibile capire in quale modo i dispositivi digitali – computer, calcolatrici parlanti, lavagne multimediali – possano essere d’aiuto a scuola, tanto nell’apprendimento quanto nell’insegnamento. Il software è strutturato in due parti complementari, gioco e approfondimento, che ne fanno un interessante strumento educativo da utilizzare anche in ambiente scolastico. (Ufficio Stampa Agenda)

Per ulteriori informazioni: ufficiostampa@agendanet.it.