- Superando.it - https://www.superando.it -

“Expo 2015” e Terzo Settore: è nata la Fondazione Triulza

Immagine aerea della Cascina Triulza di Milano

Un’immagine aerea della Cascina Triulza di Milano, nell’area dell'”Expo 2015″

È stata costituita nei giorni scorsi la Fondazione Triulza, nata per gestire l’omonima Cascina di Milano, ovvero il padiglione che ospiterà la società civile nel corso dell’Expo 2015 in programma nel capoluogo lombardo.
Prime firmatarie ne sono una trentina di realtà del mondo associativo e del volontariato lombardo e nazionale, aderenti al Forum del Terzo Settore Regionale che – con il Forum Nazionale del Terzo Settore – hanno accettato l’importante sfida di farsi promotori delle esperienze organizzate della società civile, di porsi come soggetti di riferimento per le relazioni istituzionali e di dare il loro contributo per assicurare una struttura in grado di agire in modo efficiente ed efficace, nell’organizzare una presenza autorevole del Terzo Settore stesso all’interno dell’Expo, garantendo il rispetto dei criteri etici, di sostenibilità ambientale, sociale e culturale delle politiche di sviluppo economico, prima e durante il grande evento.

In particolare, la Fondazione si occuperà della gestione della Cascina Triulza, storico casale nell’area dell’Expo, e ne curerà la riqualificazione degli spazi. Si proporrà inoltre come luogo di partecipazione, ove dar voce alla visione politica e sociale di una pluralità di organizzazioni del Terzo Settore e contemporaneamente sarà veicolo di coinvolgimento di quante più realtà ed esperienze possibili della società civile (locali, nazionali, internazionali) alle attività del padiglione nell’Expo. L’adesione alla Fondazione, infatti, rimarrà aperta a tutti quei soggetti del Terzo Settore interessati a collaborare tra loro e a presentare un progetto comune, coerente con il tema dell’ Expo 2015 (Nutrire il Pianeta – Energie per la Vita), sui due concetti chiave dell’inclusione e della cooperazione.

La Cascina Triulza è un’area complessiva di circa 7.000 metri quadrati sulla quale sorgeranno spazi espositivi che saranno riqualificati a partire da edifici storici preesistenti e in parte di nuova costruzione, e che rimarranno – anche dopo l’Expo – come lascito alla città, in gestione al Terzo Settore lombardo. (A.M.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: stampa@forumterzosettore.it.