- Superando.it - https://www.superando.it -

Arriva a Cagliari la mostra della “vita Scatt…Abile”

Premiazione Concorso "Scatt...Abili"

Un’immagine riguardante la premiazione del Concorso “Scatt…Abili”, svoltasi nel settembre dello scorso anno a San Mauro Torinese

«Nel quotidiano veniamo frequentemente sfiorati da storie che spesso non ci appartengono, ma che a volte sono il nostro vissuto. Con questa iniziativa, dunque, vorremmo contribuire ad abbattere il muro di silenzio che circonda la disabilità, cogliendo momenti, situazioni, paradossi, ciò che fa la differenza solo per alcuni, la solidarietà o l’egoismo. Ovvero la “vita Scatt…Abile a 360 gradi”, che racchiude amore, gioia, dolore, delusione e allegria nella differente abilità»: così, lo scorso anno, Nella Paletta, presidente dell’Associazione torinese Greta e la Nuvola, aveva presentato il concorso fotografico denominato Scatt…Abili, voluto appunto «per sensibilizzare sulla conoscenza delle difficili condizioni di vita che una persona con disabilità deve affrontare, contro barriere umane, architettoniche e burocratiche, che spesso vengono taciute o con indifferenza ignorate».

Avevamo seguito quella bella iniziativa, fino alle premiazioni e alla mostra che ne era scaturita, nel mese di settembre a San Mauro Torinese.
Ora quella mostra, grazie all’impegno del Comitato 16 Novembre – la ben nota Associazione impegnata nelle battaglie dei malati e delle famiglie per i diritti e la dignità di persone – sta per arrivare al Liceo Ginnasio Statale G. Siotto Pintor di Cagliari (Viale Trento, 103), dove verrà inaugurata sabato 2 maggio (ore 11) e sarà poi visitabile fino all’8 maggio (ore 11-13, ingresso gratuito).

L’Associazione Greta e la Nuvola è nata per lo più allo scopo di sensibilizzare enti e persone sulle problematiche relative a chi soffre di Malattie Rare o altre gravi patologie, garantendo sostegno morale ed economico alle famiglie e ai malati. Inoltre, per quanto possibile, cerca di sostenere a livello economico quei Centri che si occupano di riabilitazione di pazienti in stato vegetativo, con sindrome da locked-in, SLA (sclerosi laterale amiotrofica), cerebrolesioni gravi e Malattie Rare in genere. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Salvatore Usala (usala@tiscali.it).