- Superando.it - https://www.superando.it -

Le novità sull’“edificio intelligente”

Mano di una donna che telecomanda una strumentazione domesticaNel corso di un interessante incontro promosso per venerdì 16 ottobre a Bologna da CERPA Italia (Centro Europeo di Ricerca e Promozione dell’Accessibilità), si parlerà di ambiente abitativo in rete, alla luce delle novità apportate dalla Legge 164/14 – testo di conversione del Decreto Legge meglio noto come “Sblocca Italia” – nel quale si è previsto, tra l’altro, che dal 1° luglio scorso tutti gli edifici siano cablati in fibra per connessioni ad alta velocità. Ci si soffermerà, quindi, sull’adeguamento delle reti italiane agli standard europei, approcciando l’aspetto e la progettazione secondo i princìpi dell’Universal Design, ovvero della “progettazione per tutti, sfruttando la tecnologia”.
Le novità della Legge 164/2014 per l’ambiente abitativo in rete: L’accessibilità dell’edificio smart: questo il titolo del seminario, che si terrà alla Fiera di Bologna (Sala Marconi), nell’àmbito di SAIE smart house 2015, Salone delle Tecnologie Edilizie.

Introdotto, condotto e concluso da Piera Nobili, architetto e vicepresidente di CERPA Italia, l’incontro prevede poi gli interventi di Gaetano Venturelli, architetto e presidente di CERPA Italia (La domotica domiciliare nei CAAD-Centri per l’Adattamento dell’Ambiente Domestico); Simonetta Benetollo, architetto di CERPA Italia (La tecnologia in rete con la L.164/2014: servizio quotidiano per l’accessibilità); Carlo Montanari, ingegnere, coordinatore dei servizi di teleassistenza al CAAD (Centro per l’Adattamento dell’Ambiente Domestico) di Reggio Emilia (La domotica: facilitatore dell’ambiente domestico); Valerio Gower, ingegnere del CITT (Centro per l’Innovazione e il Trasferimento Tecnologico) della Fondazione Don Gnocchi di Milano (Esempi di applicazioni domotiche in situazioni di disabilità grave); Carlo Breda, architetto (Tecnologia e assistenza a distanza: il progetto “Condominio solidale” nell’ambito della sperimentazione “Casa Rusconi” di Trieste); Massimo Villa, ingegnere, responsabile Marketing Sviluppo Residenziale di BTicino (Autonomia a domicilio: l’esperienza BTicino per l’accessibilità). (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: comunicazione@cerpa.org.