- Superando.it - https://www.superando.it -

Una campagna per regalare un “sogno sportivo”

Constantin Bostan

Il trentasettenne moldavo Constantin Bostan con laprotesi di arto inferiore donatagli dall’Associazione Disabili No Limits, che gli ha consentito di abbandonare le stampelle e iniziare una nuova vita da maratoneta

È in corso fino al 24 aprile la campagna solidale di raccolta fondi promossa da Disabili No Limits l’Associazione presieduta dalla nota campionessa paralimpica Giusy Versace – con l’obiettivo di regalare un “sogno sportivo” a persone con disabilità, anche tramite un SMS solidale (numero 45518).
«Grazie a una tecnologia avanzata e accessibile – spiega la stessa Versace – vogliamo restituire a tutte le persone con disabilità una vita più autonoma, donando ausili che, ad oggi, non sono previsti dal Sistema Sanitario Nazionale e dalle ASL. Raccogliamo dunque fondi per donare sedie a ruote ultraleggere e protesi in fibra di carbonio, per attività quotidiane e sportive, a sostegno di coloro che vivono in condizioni economiche svantaggiate. Organizziamo inoltre eventi per promuovere la pratica sportiva e consentire, soprattutto ai più giovani, di vivere al meglio la propria disabilità, guardando allo sport come terapia e nuova opportunità di vita».
Sono del resto proprio questi i medesimi princìpi che nel 2011 hanno portato alla fondazione di Disabili No Limits, grazie alle cui iniziative si sono potuti donare, nel corso degli anni, numerosi ausili ad altrettante persone con disabilità. Tra i casi più recenti quello del trentasettenne moldavo Constantin Bostan, che ha ricevuto una protesi d’arto inferiore, grazie alla quale ha potuto abbandonare le stampelle e iniziare una nuova vita da maratoneta.

La campagna lanciata da Disabili No Limits è stata realizzata nell’àmbito della collaborazione con Save the Dream, progetto internazionale rivolto ai ragazzi, con lo scopo di promuovere i valori e l’integrità dello sport, anche in aree del mondo colpite da conflitti, di cui Giusy Versace è ambasciatrice.
Oltre a finanziare l’acquisto di ausili, i fondi raccolti contribuiranno anche a organizzare un tour di sensibilizzazione e informazione che nei prossimi mesi toccherà Torino, Milano, Napoli, Reggio Calabria e Palermo, con l’obiettivo di portare l’energia dello sport paralimpico in piazza, dando l’opportunità alle persone con disabilità, e soprattutto ai più giovani, di avvicinarsi a diverse discipline.
In tali occasioni, infatti, un pulmino allestito con un’officina mobile, gestita da tecnici specializzati, consentirà di conoscere e provare in prima persona articoli protesici di ultima generazione, cosicché le piazze delle cinque città coinvolte si trasformeranno in “palazzetti dello sport a cielo aperto”, realmente accessibili a tutti, per praticare atletica leggera, sitting volley, tennis da tavolo, basket in carrozzina, vela e molto altro. «Un tour – commenta Versace – che sarà quindi un’occasione per tutti, persone con disabilità e non, per conoscere lo sport da un’altra prospettiva e superare i propri limiti, confrontandosi, stando insieme e ritrovando serenità e autostima». (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Ufficio Stampa Giusy Versace (info@gmicomunicazione.it).