- Superando.it - https://www.superando.it -

L’autonomia scolastica delle persone con disabilità sensoriali e cognitive

Due bambini con disabilità insieme a un'assistente alla comunicazione

Due bambini con disabilità insieme a un’assistente alla comunicazione

«Uno dei problemi annosi che riguarda i servizi di supporto educativo alla disabilità – sottolinea Gianluca Rapisarda, direttore scientifico dell’IRIFOR, l’Istituto per la Ricerca, la Formazione e la Riabilitazione dell’UICI (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti) – consiste nella poca specificità del personale da impiegare in essi, nella poca chiarezza sulle competenze richieste e sulla miglior formazione utile per la costruzione delle stesse. A tal proposito la Città Metropolitana di Messina ha sostenuto con forza la necessità di definire innanzitutto il profilo professionale dell’assistente all’autonomia e alla comunicazione dei disabili, da inserire nel repertorio delle qualifiche della Regione Sicilia, antesignana sul territorio nazionale per la lodevole iniziativa. L’intento ha sortito il risultato atteso e con una specifica Delibera del mese di luglio scorso se n’è avuta l’approvazione a firma dell’assessore regionale all’Istruzione e alla Formazione professionale Bruno Marziano, che ha agito di concerto con il Dipartimento Regionale della Famiglia e delle Politiche Sociali».
«Pertanto in Sicilia – aggiunge Rapisarda – grazie a tale lungimirante provvedimento, voluto fortemente anche dal presidente regionale dell’UICI Gaetano Minincleri, esisterà finalmente un profilo che era atteso dal varo della Legge Quadro 104/92 sulla disabilità e che potrà assicurare una volta per tutte una professionalità efficace e di qualità a chi ha il compito di facilitare l’integrazione scolastica dell’alunno con disabilità, in un rapporto ad personam con l’utente, ma pronto a lavorare in team con le altre figure educative e assistenziali e secondo il PEI (Piano Educativo Individualizzato)».
«Ciò significa – conclude il Direttore Scientifico dell’IRIFOR – che la Sicilia è tra le prime Regioni italiane ad avere definito chiaramente le competenze e il profilo di una professionalità prossima ad altre già ben consolidate e complementari (docente per il sostegno e assistente igienico personale), con le quali si rischiava rischiava una confusione di ruolo e obiettivi.  Inoltre, si definisce che questi “nuovi” operatori devono essere formati contemporaneamente su entrambe le principali disabilità sensoriali visive e uditive, quando tradizionalmente in Sicilia la formazione di tali assistenti procedeva per vie distinte».

Per richiamare dunque i temi scientifici che sottendono ai saperi dell’assistente all’autonomia e alla comunicazione, domani, 24 ottobre, a Messina (Sala degli Specchi di Palazzo dei Leoni, ore 9,30-16,30), su impulso della dirigente dell’Ufficio Affari Generali della Città Metropolitana Peloritana Anna Maria Tripodo, si terrà il convegno intitolato Autonomia scolastica dei soggetti con disabilità sensoriali e cognitive, al quale parteciperanno autorevoli relatori provenienti dal mondo accademico (Università di Messina e di Modena e Reggio Emilia), oltreché dal mondo associativo (IRIFOR e ARIS-Associazione Retinopatici ed Ipovedenti Siciliani), con il sostegno dell’Istituto per Sordi Annibale Maria di Francia di Messina.
Durante l’importante appuntamento, si succederanno una serie di relazioni dedicate alle criticità e alle potenzialità legate ai profili di funzionamento e ai bisogni educativi dell’utenza (disabilità sensoriali, autismi, DSA-Disturbi Specifici di Apprendimento) e alle esigenze formative del personale educativo addetto.

«Al riguardo – annota con legittima soddisfazione Rapisarda – e grazie all’instancabile impegno di Marcella Nalli della Cooperativa Socioculturale ONLUS  e di Elisabetta Genovese, docente all’Università di Modena e Reggio Emilia, in occasione dell’incontro di domani sarà anche ufficialmente presentato un percorso ad hoc, finalmente universitario e unico nel suo genere, consistente in un Master di Primo Livello bandito nel corrente anno accademico dall’Università di Modena e Reggio Emilia e denominato Formazione per assistente alla comunicazione e per l’autonomia personale degli alunni con disabilità».
«Come UICI – ricorda infine Rapisarda – stiamo cercando di muoverci in tutti i modi presso il Ministero, affinché il riconoscimento dell’assistente alla comunicazione, così come previsto dall’articolo 13, comma 3 della Legge 104/92, diventi realtà. L’auspicio è quindi che la Conferenza Stato-Regioni recepisca queste nostre sollecitazioni, riconoscendo finalmente questa figura come necessaria per garantire agli alunni con disabilità un sostegno “diffuso”, promosso da tutto il contesto e non solo dal docente specializzato». (S.B.)

A questo link è disponibile il programma completo del convegno di domani, 24 ottobre, a Messina. Va anche segnalato che a conclusione dell’incontro verrà rilasciato (su richiesta) un attestato di partecipazione con Crediti Formativi Universitari agli studenti interessati.
Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Gianluca Rapisarda (direttorescientifico@irifor.eu).