La grande accoglienza dell’Abruzzo al Giro d’Italia di Handbike

«L’Abruzzo è una terra che accoglie sempre con generosità, dimostrando di essere in grado di ospitare eventi prestigiosi come questo»: lo ha dichiarato Mauro Sciulli, presidente del CIP Abruzzo (Comitato Italiano Paralimpico), alla conclusione della quinta tappa del Giro d’Italia di Handbike a Castel di Sangro (l’Aquila). La kermesse in rosa dà ora appuntamento all’8 settembre a Busto Arsizio (Varese), dopo la pausa estiva

Giro d'Italia Handbike 2019, quinta tappa a Castel di Sangro (l'Aquila)

Tutte le maglie (rosa, bianca, rossa e nera) assegnate al termine della tappa di Castel di Sangro

Aria fresca di montagna, cielo azzurro e sole. Così Castel di Sangro, in provincia dell’Aquila, ha accolto i settantacinque handbikers che si sono sfidati nella quinta tappa del decimo Giro d’Italia di Handbike.
«L’Abruzzo – ha sottolineato per l’occasione Mauro Sciulli, presidente del CIP Regionale (Comitato Italiano Paralimpico), che ha assistito a tutta la gara e alle premiazioni – è una terra che accoglie sempre con generosità, dimostrando di essere in grado di ospitare eventi prestigiosi come il Giro d’Italia di Handbike».
«Un vivo ringraziamento – ha aggiunto Fabio Pennella, presidente del Comitato Organizzatore del Giro – va in particolare a Lorenzo Schiavo, presidente della Pedale Sulmonese, e ai suoi collaboratori, per avere gestito con la consueta passione la regia di tutta l’organizzazione locale della tappa di Castel di Sangro. Ora stiamo già progettando insieme una tappa abruzzese per la stagione 2020».
Per la cronaca, vincitori assoluti della tappa abruzzese sono stati Cristian Giagnoni e Katia Aere.
L’appuntamento, dopo la pausa estiva, è ora per la sesta tappa dell’8 settembre a Busto Arsizio (Varese). (S.B.)

A questo link è disponibile un approfondimento sulla tappa di Castel di Sangro del Giro d’Italia di Handbike, anche con i nomi degli atleti che stanno primeggiando nelle varie categorie. Per ulteriori informazioni: ufficio stampa@girohandbike.it.

Stampa questo articolo