- Superando.it - https://www.superando.it -

Lo sport subacqueo è un’attività ricreativa fortemente inclusiva

Giovane persona con disabilità in piscina, insieme a un istruttore di HSA Italia

Una giovane persona con disabilità in piscina, insieme a un istruttore di HSA Italia

Un nuovo doppio appuntamento, nel Veneto e in Piemonte, è previsto per questo fine settimana dal progetto Il Mare, un Sorriso per tutti – Subacquea Zero Barriere, iniziativa promossa da HSA Italia (Handicapped Scuba Association International), l’Associazione Nazionale Attività Subacquee e Natatorie per Disabili, sostenuta dalla Fondazione Vodafone, nell’àmbito del bando OSO Ogni Sport Oltre 2018. E in entrambi i casi si tratterà ancora una volta di iniziative tutte all’insegna dello sport inclusivo e del divertimento, per tante persone con disabilità e le loro famiglie, oltreché della formazione, con il corso per la subacquea rivolto a nuovi professionisti HSA (istruttori, dive master e dive buddy), che intendano accompagnare in acqua le stesse persone con disabilità.

Si incomincerà dunque domani, 23 novembre, ad Arzignano (Vicenza), presso le Piscine di Viale Sport, 2, con un evento patrocinato dalla locale Amministrazione Comunale e da NADD Dive Passion, agenzia internazionale di didattica subacquea.
Nel pomeriggio sono previsti sia il corso gratuito di introduzione alla subacquea, al nuoto e allo snorkeling (attività natatoria in superficie o fino a cinque metri di profondità, con l’utilizzo di un boccaglio, che in inglese si chiama appunto snorkel) per le persone con disabilità, sia il corso di formazione per i professionisti e gli operatori della subacquea.
Domenica 24, poi, ci si sposterà a Torri del Benaco (Verona), sul Lago di Garda, per le lezioni pratiche che chiuderanno il corso formativo.
Responsabile del corso sarà Stefano Torti di HSA Italia, con il supporto dell’educatore HSA Alberto Tumminelli, organizzatore locale dell’iniziativa e presidente di ATIS Diving Club, Associazione di Lazise (Verona) molto attiva sul territorio nelle attività subacquee per persone con disabilità.
«Superare le diversità – commenta Tumminelli -, eliminare le barriere fisiche e mentali, aumentare l’autostima e migliorare il benessere psico-fisico e sociale delle persone con disabilità attraverso lo sport subacqueo, è questo il nostro impegno».

Per il pomeriggio di domenica 24, quindi, presso la Piscina della Polizia di Stato di Alessandria (Corso Acqui, 402), già una trentina di ragazzi e adulti con disabilità fisica, emotiva e sensoriale hanno confermato la partecipazione al corso gratuito di introduzione alla subacquea, al nuoto e allo snorkeling.
All’iniziativa hanno aderito alcune organizzazioni locali, vale a dire la Comunità L’Arca, Presidio Socio Assistenziale Sanitario per gravi disabilità, Il Sole Dentro, gruppo composto da familiari e amici di persone con autismo, C’è chi c’ha, che si occupa di disabilità intellettiva-relazionale e l’Associazione Centro Down Alessandria.
Già domani, sabato 23, sono previste invece le lezioni pratiche per i partecipanti al corso di formazione HSA, coordinate dal presidente di Sub Novara Laghi Alfonso Sacco, presso il Diving Sub Novara Laghi di Orta San Giulio (Novara), che proseguiranno nella mattinata di domenica 24 alla Piscina della Polizia di Stato di Alessandria.
Responsabile dell’evento è l’esperto fondatore HSA Lorenzo Oberti, con il contributo di Ettore Cominetti e del suo staff di Scubaproject con Valerio Cipolla, Sergio Cetti di Passione d’aMare, Danilo Cambiassi di Alessandria Sub, il già citato Alfonso Sacco, Giuseppe Mazzeo e Bruno Frangi di Invicible Diving Cernobbio, SCA Swimming Pool Alessandria – Scuola di Polizia di Stato, Scuba Time Alessandria e il Centro Ricollaudo Bombole Casale Monferrato. Anche l’iniziativa di Alessandria si avvarrà del patrocinio di NADD Dive Passion.
«Per noi la subacquea – sottolinea Oberti – è un valore condiviso e da condividere. Ogni iniziativa è unica, ma nello stesso tempo fa parte di un percorso, anzi di una missione sociale che ha come obiettivo far provare a tutti la bellezza dello sport subacqueo, un’attività ricreativa fortemente inclusiva». (S.B.)

Gli eventi promossi da HSA Italia nell’àmbito del progetto Il Mare, un Sorriso per tutti – Subacquea Zero Barriere sono raccontati nella pagina dell’Associazione presente nella piattaforma OSO (a questo link). Accedendo inoltre al nostro articolo intitolato Il valore immenso della subacquea per tutti, nessuno escluso, è disponibile, nella colonnina a destra, un elenco di nostri testi dedicati anch’essi alle iniziativa di HSA Italia. Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Patrizia De Santo (info@patriziadesantopr.it).