L’autismo ai tempi del coronavirus

È questo il titolo della videoconferenza che si terrà in diretta Facebook il 2 aprile, in occasione della Giornata Mondiale per la Consapevolezza dell’Autismo, a cura dell’ANGSA Umbria (Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici), che per l’occasione segnala altre iniziative social promosse dalla stessa Associazione, ritenendo che «sia ancor più necessario accendere i riflettori sull’evento, per ricordare l’importanza del sostegno e del supporto alle famiglie di persone con autismo in una fase così delicata come quella che stiamo vivendo in queste settimane»

Bimbo con disturbo dello spettro autistico

Un’elaborazione fotografica, centrata sull’immagine di un bimbo con disturbo dello spettro autistico

Così come l’ANGSA Nazionale, ciò di cui abbiamo riferito in altra parte del giornale, anche la Sezione dell’Umbria di tale Associazione ritiene che in occasione dell’ormai imminente 2 Aprile, Giornata Mondiale per la Consapevolezza dell’Autismo, «sia ancor più necessario accendere i riflettori sull’evento, per ricordare l’importanza del sostegno e del supporto alle famiglie di persone con autismo in una fase così delicata come quella che stiamo vivendo in queste settimane».
Non una festa, dunque, ma soprattutto momenti di consapevolezza e riflessione, per far crescere la comunità, e farlo, naturalmente, in forme diverse dal solito, alla luce dell’attuale grave emergenza sociosanitaria.

I tre momenti tutti digitali segnalati dall’ANGSA Umbria sono quindi innanzitutto la campagna #ILBLUADDOSSO, durante la quale chi vorrà potrà indossare un indumento blu, colore-simbolo dell’autismo, e condividere sui social la relativa immagine.
E ancora, #NELBLUDIPINTODIPIU’, iniziativa rivolta a chi, con i propri bimbi, vorrà disegnare e condividere disegni realizzati in casa.
Infine, proprio nel pomeriggio di giovedì 2 aprile (ore 17), la videoconferenza in diretta Facebook, intitolata L’autismo ai tempi del coronavirus, organizzata dalla stessa ANGSA Umbria sui propri canali.
Vi parteciperanno Simona Levanto, responsabile per l’Associazione dei progetti abilitativi per bambini, adolescenti e adulti con autismo e per le attività di parent to parent, job coaching e formazione), che interverrà sul tema L’approccio cognitivo comportamentale d’emergenza; Michele Rossi, psichiatra e psicoterapeuta, ricercatore presso il CREA (Centro di Ricerca ed Evoluzione AMG (Assistenza Minorati Gravi) della Misericordia di Firenze, che si soffermerà sulla Gestione degli aspetti psicologici; Giovanni Magoni, psicologo, consigliere e fondatore dell’Associazione CulturAutismo, che tratterà l’argomento Come comunicare in casa. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Alessia Chiriatti (alessia.chiriatti@gmail.com).

Stampa questo articolo