Operatori sanitari, sociali e caregiver: cervelli emotivi a confronto

«Affrontare le tematiche relazionali comuni agli operatori e ai caregiver nella cura delle persone con disabilità motoria, dando modo ai partecipanti di riflettere sulle difficoltà della gestione di tali persone e di individuare una serie di spunti utili a diventare consapevoli delle dinamiche intra e interpersonali che si attivano nella relazione d’aiuto»: sarà questo l’obiettivo del corso “Operatori sanitari, sociali e caregiver: cervelli emotivi a confronto”, promosso da Spazio Vita Niguarda di Milano, tramite sessioni formative erogate da remoto il 17, 19, 24, 26 novembre e il 1° dicembre

Due teste, una con al centro il cervello, l'altra con al centro il cuore

L’immagine-simbolo del corso organizzato da Spazio Vita Niguarda

«Affrontare le tematiche relazionali comuni agli operatori e ai caregiver nella cura delle persone con disabilità motoria, dando modo ai partecipanti di riflettere sulle difficoltà della gestione di tali persone e di individuare una serie di spunti utili a diventare consapevoli delle dinamiche intra e interpersonali che si attivano nella relazione d’aiuto»: sarà questo l’obiettivo del corso denominato Operatori sanitari, sociali e caregiver: cervelli emotivi a confronto, promosso dalla Cooperativa Centro Spazio Vita Niguarda di Milano, tramite sessioni formative erogate da remoto attraverso una piattaforma multimediale, che saranno in totale cinque il 17, 19, 24 e 26 novembre e il 1° dicembre.

Destinatari dell’iniziativa sono appunto operatori sanitari e sociali (fisioterapisti, assistenti sanitari, psicologi, assistenti sociali, operatori socio sanitari, terapisti occupazionali, logopedisti, terapisti della neuro e psicomotricità, educatori, infermieri, medici, counselor), caregiver e familiari. (S.B.)

Per approfondimenti accedere a questo link. Per ulteriori informazioni: segreteria@spaziovitaniguarda.com.

Stampa questo articolo