- Superando.it - https://www.superando.it -

La “Fiera dei Lettori alla Pari”, primo Festival del Libro Accessibile

Particolare della pagina iniziale della Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità tradotta in CAA (Comunicazione Aumentativa Alternativa)

Un particolare della pagina iniziale della Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità. anch’essa tradotta a suo tempo in CAA (Comunicazione Aumentativa Alternativa) da Simona Piera Franzino e Domenico Massano

Si svolgerà presso il Laboratorio Urbano Mat di Terlizzi, Comune della Città metropolitana di Bari, la Fiera dei Lettori alla Pari, primo festival interamente dedicato al libro accessibile in cantiere per i giorni dal 17 al 19 settembre prossimi. Libri in simboli, audiolibri, attività di formazione e incontri con scrittori, illustratori e testimonial d’eccezione daranno concretezza al diritto alla lettura e alla letteratura per le persone con disabilità e in genere con difficoltà cognitive o linguistiche.

Il progetto, ideato e coordinato da Edizioni La Meridiana, è rivolto a docenti di sostegno, genitori, librai, bibliotecari, educatori e agli stessi lettori e lettrici con disabilità. Esso prevede momenti di formazione sulla lettura e costruzione di libri in simboli e audiolibri, nonché la produzione di merchandising (in collaborazione con la serigrafia del Mat), per veicolare al massimo il concetto di accessibilità.
Diversi i soggetti coinvolti nelle varie attività in programma: al CDH/Accaparlante di Bologna è affidato il compito di curare i momenti formativi, utilizzando anche le competenze del Centro Studi Inbook di Milano e dell’Associazione LArche Comunità L’Arcobaleno ONLUS di Granarolo dell’Emilia (Bologna), e con il supporto della Cooperativa Sociale Zorba, da anni attiva sul territorio dove accoglie, accompagna e sostiene con interventi educativi bambini e bambine, ragazzi e ragazze, famiglie in situazione di fragilità sociale.
Quanto ai finanziamenti, il progetto ha appena vinto quello legato al bando della Regione Puglia dal titolo Custodiamo la Cultura in Puglia 2021 – Misure di sviluppo per lo spettacolo e le attività culturali, collocandosi tra i 28 finanziati, su un totale di 51 presentati.

«Siamo entusiasti di questa opportunità e pronti a metterci al lavoro», ha dichiarato Elvira Zaccagnino, direttrice di Edizioni La Meridiana alla testa «Vita», sottolineando come, sebbene il diritto alla lettura e all’accessibilità culturale sia sancito dalla nostra Costituzione, esso non viene agito pienamente e con le stesse possibilità da tutti i cittadini e le cittadine. Spesso, infatti, le persone con disabilità o difficoltà cognitive sono escluse da tante opportunità, tanto che La Meridiana ha dedicato proprio a loro la collana di INBook denominata Parimenti, nella quale sono già stati tradotti in simboli Il diario di Anna Frank, Dracula di Bram Stoker, L’Infinito di Giacomo Leopardi e Giacomo di cristallo e altre storie di Gianni Rodari.

«Nelle statistiche nazionali dedicate alla lettura – ha osservato ancora Zaccagnino -, la Puglia è al terzultimo posto e la presenza di scaffali dedicati ai libri accessibili nelle librerie e nelle biblioteche (pubbliche e private) non è a sistema, né, finora, sono state animate occasioni di promozione e scambio sulla lettura accessibile. Tutto ciò rende fragile e mina il diritto di tutti alla lettura». (Simona Lancioni)

Il presente contributo è già apparso nel sito di Informare un’H-Centro Gabriele e Lorenzo Giuntinelli di Peccioli (Pisa), e viene qui ripreso – con minimi riadattamenti dovuti al diverso contenitore – per gentile concessione.