- Superando.it - https://www.superando.it -

Il nuovo Centro Studi Giuridici HandyLex

Ombra della Dea Giustizia con la bilancia in manoAcquisito all’inizio di quest’anno dalla FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) e caratterizzato ora come Centro Studi Giuridici, il portale HandyLex propone una serie di servizi nell’àmbito dei diritti delle persone con disabilità. Ne parliamo con il responsabile, l’avvocato Massimo Rolla, che innanzitutto precisa come «HandyLex sia oggi principalmente un portale che offre agli utenti analisi normative in materia di disabilità effettuate dal Centro Studi Giuridici e Politici della FISH».

Quali sono esattamente i servizi offerti dal Centro Studi?
«Il Centro Studi è nato proprio dalla volontà della FISH di dare risposte tecnico giuridiche valide alle sollecitazioni che sempre più spesso giungono da Tribunali, Corti sia di legittimità che di merito, ma anche da Associazioni aderenti alla Federazione, da persone, da famiglie che vivono quotidianamente la disabilità e le molteplici problematiche che si creano. Esso è composto da avvocati che sono già parte integrante del mondo associativo, nonché da professionisti che, pur non facendo parte del mondo giuridico, grazie alla loro esperienza pluriennale su varie tematiche inerenti i temi della disabilità, si sono messi a disposizione per collaborare assieme in piena sinergia e in totale condivisione di intenti.

Quali i temi trattati?
«Sono molteplici: dalle pensioni alle indennità, dalle agevolazioni fiscali alle tematiche in tema di lavoro, dalle barriere architettoniche alla mobilità, dagli ausili al diritto alla salute e alle tutele sanitarie, dal diritto allo studio e all’ inclusione scolastica, fino ad analizzare le politiche sociali e i diritti di ogni cittadino.
Mi preme per altro sottolineare che, a differenza di quanto avveniva in precedenza, il Centro Studi effettua analisi che però si limitano a fornire solo risposte tecnico/giuridiche, mai commentando né tantomeno “sconfinando” in questioni meramente politiche, campo, questo, di esclusiva competenza della FISH».

Come funziona lo sportello di risposta agli utenti?
«Tramite lo Sportello Telematico si possono inviare rapidamente comunicazioni o richiedere informazioni, scegliendo anche il referente più adatto a rispondere, nonché un servizio di mailing list, dove, inserendo il proprio indirizzo e-mail, si possono ricevere, gratuitamente, tutte le informazioni che vengono diramate dal Centro Studi in maniera tale da rimanere sempre aggiornati».

Oltreché dalla corrente produzione legislativa e giurisprudenziale, gli approfondimenti di HandyLex intendono prendere spunto anche da vicende di cronaca che abbiano implicazioni legali?
«Certamente spunti di riflessione posso derivare anche da vicende di cronaca che abbiano implicazioni su temi riguardanti la disabilità, come ad esempio casi di discriminazione o licenziamenti e altro ancora, pur se il vero motore di Handylex sono le produzioni legislative e giurisprudenziali ma anche e soprattutto i quesiti, quasi sempre con risvolti giuridici da approfondire, provenienti da persone e famiglie.

L’archivio delle norme, disponibile nel portale con una ripartizione per cronologia e per estremi, continuerà ad essere aggiornato?
«Com’è noto, il portale è stato acquisito recentemente dalla FISH, a seguito di una necessaria ristrutturazione che ha portato a cambiamenti di assetto. Certamente vi sarà una nuova configurazione dello stesso nei prossimi mesi e in tale sede verrà aggiornato anche l’archivio delle norme. Per il momento mi sembra opportuno ricordare il funzionigramma del Centro Studi, che è dotato di una Segreteria i cui compiti sono: la gestione della casella di posta elettronica handylex@fishonlus.it; la gestione dei quesiti ricevuti attraverso il sito dalla casella di posta elettronica e dalla pagina Facebook; l’analisi dei quesiti e lo smistamento dello/degli stesso/i ai/lle collaboratori/trici del Centro Studi impegnati nell’attività di risposta ai quesiti stessi, secondo il settore di competenza, con il successivo inoltro delle risposte ricevute dai/lle collaboratori/trici al mittente originario.
Da parte nostra, naturalmente, siamo a disposizione degli utenti di HandyLex per qualsiasi suggerimento e quant’altro possa migliorare i servizi forniti dal portale». (S.B.)

Responsabile del Centro Studi Giuridici HandyLex.