- Superando.it - https://www.superando.it -

Si potrà essere la cura della sclerosi multipla che ancora non c’è

Campoagna lasciti AISM 2022«Da una ricerca condotta da Walden Lab per il Comitato Testamento Solidale emerge l’aumento sostanziale del numero di italiani che hanno già predisposto un lascito testamentario o sono orientati a farlo: il 22% tra gli ultracinquantenni rispetto al 12% nel 2018. Tale predisposizione è supportata dalla crescente conoscenza del tema testamento solidale: oggi, infatti, il 73% degli italiani sa di cosa si tratta, percentuale che sale all’83% tra gli ultrasessantenni»: lo scrivono dall’AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla), presentando la propria Settimana Nazionale dei Lasciti, tradizionale iniziativa giunta ormai alla sua diciottesima edizione, che prende il via oggi, 24 gennaio, sempre in collaborazione e con il patrocinio del Consiglio Nazionale del Notariato, oltreché con il sostegno della Federazione Nazionale Pensionati CISL. Il tutto si sostanzierà in particolare su numerosi incontri con i notai, in programma su tutto il territorio nazionale, e anche su un evento online previsto per il 3 febbraio, occasioni durante le quali verranno fornite tutte le informazioni e le spiegazioni necessarie su ciò che prevede la Legge italiana in tema di diritto successorio.
Durante tutta la campagna, inoltre, sarà disponibile anche un numero verde informativo AISM (800-094464), nonché uno spazio dedicato nel sito dell’Associazione mediante il quale si potrà richiedere anche la guida gratuita sulla materia che aiuta a districarsi in una materia tanto complessa come quella delle successioni, supportando gli interessati a fare scelte consapevoli.

Come si diceva, quella di quest’anno è la diciottesima edizione dell’iniziativa, ma cosa è stato realizzato dall’AISM con quanto raccolto negli anni precedenti? Innanzitutto si è finanziata e garantita la continuità a numerosi progetti di ricerca, che hanno consentito di fornire risposte tempestive e concrete alle reali esigenze dei pazienti e delle loro famiglie, ma anche a sostenere le attività di assistenza promosse dall’Associazione.
Qualche esempio concreto: in àmbito di ricerca, con 9.500 euro si può acquistare un’apparecchiatura elettromedicale per gli ambulatori di ricerca, con 26.000 si può sostenere una borsa di ricerca annuale FISM (la Fondazione che agisce al fianco dell’AISM), per un giovane ricercatore impegnato negli studi sulla sclerosi multiopla. Con 34.000 euro, infine, si può erogare una borsa di ricerca annuale FISM per un ricercatore senior impegnato negli studi sulla malattia.
In àmbito di assistenza, invece, con 4.500 euro si può attivare un nuovo Sportello di Accoglienza AISM, che fornisce informazione e orientamento alle persone che convivono con la sclerosi multipla. Con 22.000 euro si può garantire per un anno il trasporto di persone con sclerosi multipla sul proprio territorio. Con 45.000 euro, infine, si può acquistare per l’AISM un pulmino attrezzato, sempre per il trasporto di persone con sclerosi multipla. Tutte operazioni e attività documentate con trasparenza nel Bilancio Sociale dell’Associazione. (S.B.)

Come detto, chi non potrà partecipare agli incontri sul territorio di questa settimana, promossi da AISM e Consiglio Nazionale del Notariato, potrà sempre aderire all’evento online del 3 febbraio, moderato dalla giornalista e conduttrice televisiva Francesca Romana Elisei, previa iscrizione a questo link. Per ogni ulteriore informazione e approfondimento: Ufficio Stampa e Comunicazione AISM (Barbara Erba), barbaraerba@gmail.com.