Bene audodescrizioni e sottotitoli per 11 film della “Festa del Cinema di Roma”

«Siamo orgogliosi di avere inserito undici film audiodescritti e sottotitolati nel programma ufficiale della Festa. Si tratta infatti di un risultato molto importante, ma dobbiamo lavorare ancora di più a favore di un cinema libero e accessibile a tutti»: lo ha dichiarato Francesca Via, che dirige la Fondazione Cinema per Roma, promotrice della “Festa del Cinema di Roma”, conclusasi ieri nella Capitale. Soddisfazione è stata espressa anche da Giuliano Frittelli, presidente dell’UICI di Roma, che ritiene questo «un passo concreto verso la cultura accessibile»

Spettatori alla Festa del Cinema di Roma

Spettatori alla Festa del Cinema di Roma, conclusasi ieri nella Capitale

«Ci impegneremo, già dalla prossima edizione, a inserire nel regolamento della Festa l’invito affinché i film siano audiodescritti, anche grazie ai finanziamenti del Ministero a disposizione dei produttori»: lo ha annunciato Francesca Via, che dirige la Fondazione Cinema per Roma, promotrice della Festa del Cinema di Roma, conclusasi ieri nella Capitale.
«Siamo orgogliosi – ha aggiunto Via – di avere inserito undici film audiodescritti e sottotitolati nel programma ufficiale della Festa [se ne legga ampiamente anche a questo link, N.d.R.]. Si tratta infatti di un risultato molto importante, ma dobbiamo lavorare ancora di più a favore di un cinema libero e accessibile a tutti».

«Questo è un passo concreto verso la cultura accessibile – ha commentato Giuliano Frittelli, presidente dell’UICI di Roma (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti) – raggiunto grazie a un lavoro tenace ed esplicativo sui valori aggiunti dell’inclusività. La Fondazione Cinema per Roma, quindi, si può considerare oggi come un esempio per ogni futura rassegna cinematografica». (S.B.) 

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: ufficiostampa@uicroma.it (Giovanni Fornaciari).

Stampa questo articolo