Tecnologie assistive: è ripartita la formazione continua della Rete GLIC

All’interno dell’attività di formazione continua rivolta agli operatori dei Centri associati e collegati al GLIC, la Rete Italiana dei Centri di Consulenza su Ausili Tecnologici per le Disabilità, si è riavviato quest’anno l’incontro annuale nel quale vengono affrontati e discussi vari temi legati al mondo delle tecnologie assistive. In questi giorni, dunque, a Torre Annunziata (Napoli), è in corso la “Winter School” del GLIC, ove si parla di progetti europei, del “Global Report OMS”, in cui lo stesso GLIC è citato come esempio virtuoso di rete senza fini commerciali e di altro ancora

Realizzazione grafica dedicata alle tecnologie assistive

Una realizzazione grafica dedicata alle tecnologie assistive (ausili)

Operativa dal 1996, quindi ormai da oltre venticinque anni, la nostra rete (GLIC-Rete Italiana dei Centri di Consulenza su Ausili Tecnologici per le Disabilità) riunisce, tra soci effettivi, aggregati e partner scientifici (quali CNR, INAIL…) una trentina di strutture provenienti da tredici Regioni italiane, specializzate nel settore delle tecnologie assistive e in particolare di quelle informatiche.
Si tratta di strutture pubbliche, principalmente gestite da Aziende Sanitarie e da soggetti di Terzo Settore, Associazioni o Fondazioni, impegnate nei più svariati ambiti (scuola, lavoro, autonomia domestica, comunicazione, riabilitazione) e coinvolte in molte reti nazionali, europee ed internazionali di strutture similari (SIVA-Servizio Informazione e Valutazione Ausili della Fondazione Don Gnocchi, AAATE-Association for the Advancement of Assistive Technology in Europe, OMS-Organizzazione Mondiale della Sanità) e relative progettazioni.

Tra le attività della nostra rete, oltre alla consulenza alle persone con disabilità, agli operatori sociali, sanitari ed educativi, alle Pubbliche Amministrazioni e alla ricerca, occupa un posto fondamentale la formazione e fra le iniziative più recenti in tale àmbito vanno segnalati il Manuale degli ausili elettronici ed informatici, il Corso FAD sulle tecnologie assistive e i seminari annuali che si svolgono in collaborazione con la Scuola Umbra della Pubblica Amministrazione.
All’interno dell’attività di formazione continua, rivolta agli operatori dei Centri associati e collegati, quest’anno si è riavviato, dopo il periodo di sospensione legato al Covid, l’incontro annuale denominato Summer o Winter School nel quale vengono affrontati e discussi vari temi legati al mondo delle tecnologie assistive.
Attività dalla cadenza annuale, essa è iniziata nel 2018 a Paderno del Grappa (Treviso), affrontando il tema delle Tecnologie Assistive ICT per soggetti a bassa responsività ed è proseguita nel 2019 sull’argomento Controllo Ambientale, la Domotica e la loro evoluzione nell’ambito delle Internet delle Cose (IOT – Internet Of Things).

Per questo 2022 l’appuntamento annuale è una Winter School, svolgendosi appunto in inverno, e i Centri della nostra rete sono ospiti in questi giorni (da oggi, 1° dicembre, fino al 3 dicembre) di Villa Tiberiade a Torre Annunziata (Napoli), per approfondire nello specifico i temi dei progetti europei nei quali i Centri stessi sono stati recentemente coinvolti o lo sono tuttora (progetto rATA; progetto I’m Tales), ma anche lo stato dell’arte dei lavori dei sottogruppi in cui la nostra rete si è articolata (attività che con la formazione continua impegna i Centri associati nel lavoro di riflessione rispetto a tematiche specifiche inerenti all’operatività di un Centro di Consulenza Ausili). E da ultima, ma non ultima, l’analisi del documento Global Report OMS, nel quale siamo stati citati come esempio virtuoso di rete senza fini commerciali, con le possibili ricadute che esso può avere sul piano delle politiche europee e nazionali e della operatività dei centri a noi aderenti.

Il GLIC è la Rete Italiana dei Centri di Consulenza su Ausili Tecnologici per le Disabilità.

Stampa questo articolo