Autonomia

Un grande murale che sensibilizza sull’autismo e abbellisce Milano

Il murale realizzato all’Hotel Astoria - Sure Collection by Best Western di Milano

Anche l’Hotel Astoria – Sure Collection by Best Western di Milano ha aderito a “Inclusive Hotel”, progetto frutto di una collaborazione tra il gruppo Best Western Italia e l’Associazione L’abilità di Milano, allo scopo di rendere inclusivo il soggiorno agli ospiti con disturbo dello spettro autistico, oltreché ai loro familiari e caregiver. A dare ora ulteriore visibilità a quella collaborazione, quell’albergo ha inaugurato su una delle proprie facciate un murale che, in tutte le sfumature del blu, colore-simbolo dell’autismo, è dedicato appunto alla consapevolezza su questo disturbo

Includere non è un “favore” per pochi, ma un guadagno per tutti

Daniele Khalousi (a sinistra) e Alberto Navatta, con il premio "Make to Care 2021", ricevuto rispettivamente per "Camera Libera Tutti" e "SwimAble"

Ben lo dimostrano i premi del 6° Concorso “Make to Care”, rivolto a iniziative che migliorino la quotidianità delle persone con disabilità, andati quest’anno, tra l’altro, al progetto “Camera Libera Tutti”, frutto di esperienze, competenze e tecnologie volte a trovare soluzioni funzionali, partendo dai bisogni di chi, avendo qualche difficoltà in più, non sempre trova strutture turistiche adeguate, il tutto tramite camere che vadano bene per tutti, con e senza disabilità, abbandonando il design “ospedaliero” che accompagna in genere la progettazione dedicata alla disabilità

Le barriere architettoniche alla Conferenza di Glasgow proprio no! E invece…

Le barriere architettoniche alla Conferenza di Glasgow proprio no! E invece…

Niente ingressi accessibili a una Ministra in carrozzina alla 26^ Conferenza sul cambiamento climatico, organizzata in questi giorni a Glasgow in Scozia dalle Nazioni Unite e un bus navetta nemmeno quello idoneo a trasportare persone in carrozzina! Poi le scuse e le iniziative per risolvere il problema, ma ciò non toglie che una volta ancora “non ci si era affatto pensato prima”. Almeno su questo tipo di barriere, vien da dire, ci si augurava di non dover più registrare situazioni del genere, soprattutto nell’àmbito delle Nazioni Unite. E invece…

Quando sindrome di Down significa amore

Quando sindrome di Down significa amore

Una vacanza al lago per dodici giovani e giovani adulti con sindrome di Down, all’insegna dell’autonomia, dell’affettività, della vita di coppia, del confronto con gli amici, tra turismo e attività quali un bungalow da tenere in ordine, i pasti da preparare e il tempo da organizzare, per imparare come vivere in coppia e prepararsi al futuro: sono loro i protagonisti di “Come una vera coppia”, docufilm di Christian Angeli, prodotto da Jumping Flea per l’Associazione AIPD, nell’àmbito del progetto “Amicizia, amore, sesso: parliamone adesso”, che verrà presentato il 30 ottobre al MAXXI di Roma

Situazione critica per il trasporto degli alunni con disabilità nella Capitale

Situazione critica per il trasporto degli alunni con disabilità nella Capitale

La grave situazione del trasporto di alunni e alunne con disabilità a Roma, di fatto bloccato per la crisi dell’azienda affidataria, vede impegnati il Comune e la Prefettura della Capitale, anche tramite una stretta interlocuzione con le forze sindacali. Secondo una nota stampa diffusa tra ieri e oggi, «sarebbero già state individuate, e attualmente in corso di valutazione, soluzioni tecniche in grado di assicurare la continuità del servizio, trasferendone la titolarità e rimediando così al grave stato di crisi in cui versa l’azienda aggiudicataria»

La stazione piena di barriere di una piccola città: e altrove come va?

La stazione ferroviaria di Casarsa della Delizia (Pordenone)

Casarsa della Delizia, 8.500 abitanti in provincia di Pordenone: una stazione senza sollevatori, rampe, scivoli o pendenze che permettano a chi si muove in carrozzina di raggiungere i binari e di poter quindi fruire in autonomia dei vari servizi, anzi costringendo quelle persone ad attraversare i binari con tutti i rischi connessi. E vagoni dei treni senza un sistema di carico delle carrozzine. La locale Associazione Laluna denuncia la situazione, supportata dal proprio Comune, e arriva una prima risposta che appare confortante. Ma quante altre piccole città d’Italia vivono situazioni simili?

Visitare un grande museo a distanza: il primo passo è vicino!

L'avatar robotico in visita alla mostra "SOCIOCROMIE" nel Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano

Dal 4 novembre e fino al 12 del mese, al Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano, grazie alla collaborazione con l’Associazione MuseoCity, sarà per la prima volta possibile, anche per persone con disabilità motorie gravi o gravissime, accedere alle esposizioni e visitarle senza muoversi da casa. Nell’àmbito, infatti, di “SOCIOCROMIE”, mostra curata da Giulio Ceppi e dedicata al valore storico e sociale del colore, arriverà al Museo milanese “BrainControl Avatar”, un alter ego robotico comandabile a distanza dal proprio computer, senza dover acquisire altri strumenti

Strisce blu e gratuità: bene le Commissioni della Camera, ora tocca al Governo

Strisce blu e gratuità: bene le Commissioni della Camera, ora tocca al Governo

Le organizzazioni Cittadinanzattiva e UILDM (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare), che affiancate da Vera Studio sono impegnate da tempo su tale questione, plaudono alla decisione delle Commissioni Trasporti e Ambiente della Camera, che hanno approvato gli emendamenti al “Decreto Infrastrutture” riguardanti la gratuità della sosta tra le strisce blu per le persone con disabilità fornite di contrassegno, quando gli spazi a loro riservati siano già occupati o non presenti. Ora, sostengono a una voce, tocca al Governo e all’Associazione dei Comuni fare la propria parte

Accessibilità e inclusione, due facce della stessa medaglia

Particolare di una realizzazione grafica elaborata negli Stati Uniti, dedicata all'accessibilità universale

«Bisogna innescare un circolo virtuoso – scrive Donata Scannavini, commentando un recente evento dedicato all’accessibilità, promosso dalla Regione Lombardia – per cui un modello culturale inclusivo generi progetti di spazi e luoghi fruibili e accessibili a tutti, con o senza disabilità, i quali, a loro volta, facendo incontrare le persone e creando occasioni di conoscenza e scambio reciproco, favoriscano la crescita di una cultura sempre più inclusiva»

Un evento internazionale tutto dedicato all’accessibilità culturale

Una due giorni di conferenze e workshop, per trattare il tema della resa accessibile dei beni culturali sia dal punto di vista teorico che da quello pratico, con il contributo di numerosi autorevoli esponenti del mondo accademico, professionale e associativo»: sarà tutto questo il seminario internazionale sull’accessibilità denominato “Patrimonio culturale e audiodescrizione”, che si terrà il 4 e il 5 novembre, sia in presenza, presso l’Università di Parma, sia con diffusione in streaming, appuntamento di alto profilo e grande sostanza culturale

Per l’autonomia e l’inclusione di persone con disabilità intellettive

Dai soggiorni estivi in mare e in montagna, felicemente riusciti nonostante le comprensibili difficoltà in più causate dalla pandemia, alle uscite sul territorio e ai corsi ora in programma, come quello di ballo o quello di yoga della risata, prosegue, grazie al sostegno della Fondazione Friuli, il percorso dell’ANFFAS di Udine sulla strada dell’autonomia e dell’inclusione delle persone con disabilità intellettive e del neurosviluppo che ad essa fanno riferimento

Il diritto alla mobilità non può dipendere dalla buona volontà di un Sindaco

Lo dichiarano Cittadinanzattiva e la UILDM (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare), a proposito dell’ancora mancato provvedimento che garantisca in tutti i Comuni d’Italia il parcheggio gratuito tra le strisce blu per le persone con disabilità, quando gli spazi riservati siano già occupati o non presenti. Per questo le medesime organizzazioni chiedono l’approvazione di due emendamenti in tal senso, presentati da altrettante Deputate, in sede di conversione in Legge del “Decreto Infrastrutture”

Partecipare alla Marcia della Pace con un avatar, anzi con due

«Eccomi alla Marcia della Pace 2021 – scrive Antonio Giuseppe Malafarina -, io a Milano, con il mio avatar curioso sul Piazzale di Santa Maria degli Angeli in Assisi, dove ho intervistato Giampiero Griffo, presente a propria volta dalla Campania con il suo avatar. Diffondo la conoscenza dell’avatar, perché permette di lavorare, visitare e studiare a distanza: la tecnologia che fornisce un’importante opportunità per l’indipendenza»

Se i social vuoi usare, impariamo a navigare

È questo il titolo della più recente uscita della “Collana Laboratori per le autonomie” di Erickson, nata dall’esperienza dei “Percorsi di educazione all’autonomia dell’AIPD” (Associazione Italiana Persone Down). Scritto in linguaggio altamente comprensibile, illustrato a colori e corredato da un’agile guida per educatori e genitori, il libro si pone l’obiettivo di accompagnare i lettori e le lettrici, in particolare i giovani con disabilità intellettiva, alla scoperta delle nuove tecnologie, rifacendosi alla metodologia sviluppata dall’AIPD in questi anni per la promozione dell’autonomia

Una guida per organizzare eventi accessibili a tutti

Si intitola “Come lo fanno? I partecipanti dell’EFC condividono le buone pratiche sull’organizzazione di eventi accessibili” – dove EFC sta per Centro Europeo delle Fondazioni –, una guida quanto mai preziosa per l’organizzazione di eventi accessibili, ora tradotta, messa online e resa scaricabile gratuitamente grazie alla Fondazione Banca del Monte di Lucca. Uno strumento utile per enti pubblici, associazioni, aziende, singoli cittadini, e per chiunque organizzi eventi

Un evento tutto dedicato ai cani guida e alle loro famiglie affidatarie

«Potenziare le scuole di addestramento per ridurre le liste di attesa che costringono un cieco ad aspettare anche due anni per avere un cane guida, porre fine ai troppi episodi di discriminazione nei confronti degli stessi cani guida e dei loro conduttori, ringraziare le “famiglie affidatarie” di questi fondamentali animali e invitarne altre a donare il loro tempo e il loro amore»: per questi obiettivi l’UICI (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti) ha promosso oggi, 20 ottobre, a Messina un evento-appello, in occasione della Giornata Nazionale del Cane Guida

Entra nel vivo la “piazza virtuale” di “Univers@bility”

Con l’uscita del numero 1 della rivista in formato e-book, dedicato al tema dell’“Indipendenza”, entra pienamente nella sua fase operativa “Univers@bility”, progetto culturale voluto da Vannini Editoria Scientifica e di cui l’Associazione ANFFAS Nazionale è partner associato, iniziativa nata allo scopo di mettere in relazione le realtà che si occupano di tutte le disabilità, creando una vera e propria “piazza virtuale” che ne favorisca l’incontro, il dialogo, la progettazione, la condivisione e la promozione

Costruiamo insieme l’orto solidale

Si chiama così uno degli ultimi progetti della Cooperativa Sociale sarda Casa Emmaus di Iglesias, che utilizza l’ortoterapia quale metodo riabilitativo e terapia occupazionale nelle situazioni di disagio e disabilità. L’iniziativa è rivolta sia a persone con disabilità fisica che a persone con disabilità mentale e comprende anche i piani personalizzati a favore di chi sia in possesso di certificazione di handicap grave, allo scopo di promuoverne l’autonomia e di fornire sostegno alla sua famiglia

Bene le nuove agevolazioni dell’AGCOM, ma non sono per tutti

«Sottolineiamo con rammarico come questo riconoscimento non riguardi le persone con disabilità intellettiva, dimostrando che ancora non vi è consapevolezza dell’importanza di smartphone e tablet, ad esempio per tanti giovani con sindrome di Down, in termini di comunicazione e autonomia»: così il CoorDown, rispetto alla Delibera con cui l’AGCOM (Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni) ha ampliato alle persone con grave limitazione della capacità di deambulazione l’attuale platea dei consumatori con disabilità destinatari di agevolazioni in materia di servizi di comunicazione elettronica