Autonomia

Tredici giovani con autismo in cammino verso Santiago di Compostela

Foto di gruppo per l'Associazione Mulino Sambuy di San Mauro Torinese, promotrice del progetto "CamminAutismo"

“CamminAutismo” è un progetto promosso dall’Associazione Mulino Sambuy di San Mauro Torinese e i principali protagonisti saranno tredici giovani con autismo, provenienti da diverse altre realtà associative e accompagnati nella loro impresa da trentuno persone tra volontari, professionisti e familiari, che da oggi, 5 settembre, fino al 12 del mese, percorreranno in Spagna gli ultimi 114 chilometri del celebre Cammino di Santiago di Compostela. Il tutto per far conoscere la tematica dell’autismo e creare percorsi di autonomie di vita tramite specifici training

Un software che genera i file 3D in Braille

Una targa 3D realizzata in Braille

Creare una targa, un pannello segnaletico o una stampa informativa in Braille può rivelarsi più complicato del previsto, se è vero che in genere il designer incaricato della progettazione non conosce questo sistema di letto-scrittura e potrebbe quindi commettere degli errori di conversione e copiatura dei caratteri. È stata questa consapevolezza a muovere l’ingegnere trentino Matteo Perini verso l’ideazione di un software specifico che ha dato ottimi risultati

“CasAmica”, per pensare “Durante Noi” al “Dopo di Noi”

I tre amici protagonisti del progetto "CasAmica" dell'ANFFAS di Crema (Cremona)

Un’esperienza che consente alle famiglie di pensare “Durante Noi” alla delicata questione del “Dopo di Noi”: vuol essere sostanzialmente questo “CasAmica”, progetto di vita indipendente promosso dall’Associazione ANFFAS di Crema (Cremona), che ha per protagonisti Vittorio, Filippo e Alberto, tre persone con disabilità abitanti dello stesso appartamento, ognuna delle quali partecipa alla vita comune, prendendosi cura della casa

Anche l’eleganza intesa come benessere è un diritto

Una delle persone con disabilità della UILDM che hanno sfilato alla "Torino Fashion Week" (©Torino Fashion Week)

Come avevamo raccontato nel luglio scorso, anche la UILDM (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare) ha partecipato all’evento culturale “Torino Fashion Week”, con il proprio progetto “Diritto all’eleganza”, portando in passerella una serie di abiti per persone con una disabilità motoria, progettati in collaborazione con gli studenti di tredici istituti superiori e accademie a indirizzo moda. Diamo spazio alle testimonianze di numerose modelle e modelli con disabilità che hanno sfilato nel capoluogo piemontese e al loro entusiasmo per l’iniziativa

“Essere Asteroidi”: giovani che affrontano una malattia reumatologica cronica

“Essere Asteroidi”: giovani che affrontano una malattia reumatologica cronica

«La realizzazione di questo podcast è stata un’esigenza, una sfida per mettere nero su bianco il valore delle nostre vite complicate»: a dirlo è uno dei giovani Autori del podcast liberamente ascoltabile, intitolato “Essere Asteroidi. Storie extra-ordinarie di vita ordinaria: la parola ai giovani ‘reuma’”, iniziativa promossa dall’ALOMAR (Associazione Lombarda Malati Reumatici), per dare appunto ascolto alle voci dei ragazzi e delle ragazze che in Lombardia affrontano la sfida di una malattia reumatologica cronica

La bella estate inclusiva dei giovani dell’AIPD

Giovani delle Sezioni sarde dell'AIPD, insieme ad altri, provenienti dalle Sezioni di Potenza e Milazzo Messina, durante la loro vacanza all'isola della Maddalena (©AIPD-Associazione Italiana Persone Down)

Da nord al sud del nostro Paese, l’inclusione promossa dall’AIPD (Associazione Italiana Persone Down) non ha mai chiuso per ferie. Si è anzi rinforzata, tra tirocini in partenza e contratti di lavoro appena firmati, ma anche tra tuffi al mare, immersioni e oratori “integrati”. Una serie di piccole grandi storie per ricordare che l’inclusione si può fare anche in vacanza

Persone con sindrome di Down in moto per l’Italia, contro ogni stereotipo

Foto di gruppo per i partecipanti alla "Route21 Chromosome on the Road"

Dal 3 settembre a Palermo fino al 5 ottobre a Roma, sei giovani con la sindrome di Down saliranno a turno a bordo di una Harley Davidson guidata da Gian Piero Papasodero, ideatore del progetto, e percorreranno le strade d’Italia, toccando ben trentatré città: sarà questo l’ottava edizione della “Route21 Chromosome on the Road”, ovvero il giro d’Italia in moto con le persone con sindrome di Down, iniziativa organizzata dall’Associazione Diversa-Mente, per sfidare l’omologazione e gli stereotipi che spesso incasellano le persone con sindrome di Down, impedendo di vedere la loro unicità

Tutti potranno contribuire a migliorare la vita di chi ha una Malattia Rara

Tutti potranno contribuire a migliorare la vita di chi ha una Malattia Rara

Testi, immagini, video, audio, esposizioni in PowerPoint: strumenti diversi con l’unico obiettivo di migliorare la qualità di vita di chi ha una Malattia Rara. Fino al 30 ottobre, infatti, tutti, dal mondo della scuola a quello delle associazioni, dai ricercatori ai rappresentanti delle Istituzioni, ma in generale all’intera cittadinanza, potranno fornire il proprio contributo, in modo libero e gratuito, al progetto “Scienza partecipata per il miglioramento della qualità di vita delle persone con Malattie Rare”, coordinato dal Centro Nazionale Malattie Rare dell’Istituto Superiore di Sanità

“Io abito”: una casa-palestra per imparare l’autonomia e la vita indipendente

Foto di gruppo per i protagonisti del progetto dell'ANFFAS Crema "Io abito"

Una sorta di palestra dove imparare a dare forma ad una vita indipendente, dove apprendere competenze che potranno essere utili in futuro nella gestione di una residenza: consiste in questo il progetto “Io abito” dell’Associazione ANFFAS di Crema (Cremona), che nelle scorse settimane ha visto la casa al centro dell’iniziativa accogliere altri due giovani con disabilità

Giovani non vedenti alla scoperta dei segreti della navigazione

Due gruppi di giovani con disabilità visiva che hanno vissuto un’esperienza unica, gustando la navigazione in mare grazie, ognuno con un ruolo fondamentale, a partire dall’esplorazione tattile di ogni componente dell’imbarcazione fino a timonare la stessa: è stata questo l’iniziativa “Alla scoperta dei segreti della navigazione”, promossa dall’IRIFOR di Catanzaro (l’Istituto per la Ricerca, la Formazione, la Riabilitazione dell’UICI), insieme all’UICI di Catanzaro (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti) e in collaborazione con il Centro di Consulenza Tiflodidattica della Calabria

Persone con autismo: un progetto per vincere la sfida della comunicazione

Trenta tablet di ultima generazione dotati del software “Comunicatore Blu(e)”, basato sui princìpi della CAA (Comunicazione Aumentativa Alternativa), per altrettanti Centri di Servizio di riferimento per l’autismo, individuati dall’ANGSA Umbria nella propria Regione e nelle Marche, Abruzzo e Molise dalle rispettive Sezioni ANGSA: consiste in questo il risultato del progetto “Blue Rotary”, promosso dal Distretto Rotary 2090, per sostenere le persone con autismo nelle loro problematiche comunicative e di interazione con il contesto sociale

Gli obiettivi e le funzioni del Centro Europeo per le Risorse sull’Accessibilità

Nel luglio scorso, la Commissione per il Mercato Interno e la Protezione dei Consumatori del Parlamento Europeo ha approvato un documento che delinea la posizione del Parlamento stesso in merito al Centro Europeo per le Risorse sull’Accessibilità (“AccessibleEU”), una delle iniziative faro della Strategia Europea per i Diritti delle Persone con Disabilità 2021-2030, struttura di imminente creazione, che dovrà sostenere l’attuazione della legislazione dell’Unione Europea sull’accessibilità intesa nel senso più ampio possibile, sia a livello comunitario che dei vari Stati Membri

Al fianco delle persone con disabilità visiva e altre disabilità

Avviato poco meno di un anno fa, il progetto friulano “Al tuo fianco”, promosso dall’ANFAMIV (Associazione Nazionale delle Famiglie delle Persone con Minorazioni Visive), in sinergia con l’Associazione Heart4Children e l’organizzazione di volontariato Mondo 2000, ha consentito a persone con disabilità sensoriali della vista e con pluridisabilità sensoriali, intellettive e relazionali, e anche alle loro famiglie, di beneficiare di importanti opportunità di incontro, crescita e apprendimento. Sono stati inoltre coinvolti anche alcuni studenti del Collegio del Mondo Unito dell’Adriatico

Il progetto “La mia casa è il mondo”: il libro

45 ragazze e ragazzi con sindrome di Down tra gli 11 e i 15 anni di nove Sezioni dell’AIPD (Associazione Italiana Persone Down), che mentre la situazione della pandemia migliorava, si sono “tuffati” di nuovo nel mondo, per tornare a vivere il piacere dell’incontro: insieme agli educatori e a numerosi abitanti dei territori coinvolti, sono stati loro i protagonisti del progetto dell’AIPD Nazionale, denominato “La mia casa è il mondo”, di cui ora l’omonimo libro racconta gli sviluppi e gli esiti

Finalmente regole chiare, a Roma, sull’uso dei monopattini

Già da tempo si era diffusa nella Capitale la richiesta di un uso consapevole dei monopattini, con l’UICI di Roma che, nello specifico, riteneva necessarie regole aggiuntive, per tutelare il diritto alla sicurezza delle persone con disabilità visiva. Ora, grazie anche al lavoro congiunto con la stessa UICI romana, l’Amministrazione Comunale ha prodotto una serie di linee guida, allo scopo di garantire regole volte a favorire il servizio su tutto il territorio cittadino e a limitare gli abusi, nell’utilizzo, nella velocità e nelle possibilità di parcheggio di tali mezzi

Sta per arrivare in Italia la Conferenza Internazionale dell’Universal Design

Grazie ai contributi provenienti da ben ventisette Paesi del mondo, nel corso della sesta Conferenza Internazionale sull’Universal Design (“progettazione universale”), che si terrà per la prima volta in Italia, ed esattamente a Brescia, dal 7 al 9 settembre, il tema verrà scandito da diversi punti di vista: della formazione universitaria, dell’accessibilità, degli spazi urbani, con l’obiettivo principale di dare una lettura che dia valore all’Universal Design in quanto strumento per lo sviluppo sostenibile, che metta al centro tutte le persone

Un passo avanti per la visitabilità degli edifici aperti al pubblico di Bologna

CNA Bologna, l’Associazione che rappresenta e tutela gli interessi degli artigiani, degli imprenditori e delle piccole e medie imprese della Provincia felsinea, ha sottoscritto un protocollo d’intesa con le Associazioni ReA (Rete per l’Autonomia) e UILDM di Bologna, impegnandosi a fare applicare ai propri associati le “Linee Guida per la visitabilità degli edifici aperti al pubblico”, documento del Comune di Bologna già in vigore, che punta a rendere fruibili da parte di tutti i luoghi del commercio, della cultura e della socialità, come richiesto dalla normativa nazionale e internazionale

Laura e i suoi origami a occhi chiusi

Aveva scoperto gli origami da bambina, Laura Scatà, quando ancora ci vedeva, restando sin da subito conquistata dall’antica arte giapponese di piegare la carta, creando figure di ogni tipo. È tornata a coltivarla in età adulta, da persona con disabilità visiva, confermando con la sua esperienza che come in tanti altri àmbiti del vivere, costanza, impegno e buona manualità possono sopperire alla mancanza della vista. E recentemente ha anche promosso un primo corso di origami a occhi chiusi presso l’UICI di Torino

La prima guida di un museo con la Comunicazione Aumentativa Alternativa

Un opuscolo apparentemente semplice che racchiude però la grandezza di un passo importante verso l’inclusione: è infatti la prima guida di un museo scritta in Italia con la CAA (Comunicazione Aumentativa Alternativa), che racconta ai visitatori con difficoltà comunicative e relazionali le opere dell’artista Alberto Burri, esposte a Città di Castello (Perugia). L’hanno realizzata dieci giovani con disabilità cognitiva e verbale, che per otto mesi si sono tuffati con i cinque sensi e con il cuore nei lavori del Maestro dell’arte informale