Società

Altri premi per Dalla Mora, fondatore e presidente della SIDIMA

L'assegnazione a Rodolfo Dalla Mora del riconoscimento nell’àmbito del "Gran Premio Internazionale Leone d’Oro di Venezia"

Professionista attivo da tempo nel campo della progettazione inclusiva ed egli stesso persona con disabilità, Rodolfo Dalla Mora, fondatore della SIDIMA (Società Italiana Disability Manager), è stato il primo disability manager in un ospedale, ruolo assunto poi nell’ULSS della Marca Trevigiana e nel Comune di Treviso. Il suo costante impegno lo ha portato a ricevere prestigiosi riconoscimenti, ai quali di recente si sono aggiunti il “Premio Idee per la vita Luciano Bernardi Oltre le diversità” e un altro riconoscimento nell’àmbito del “Gran Premio Internazionale del Leone d’Oro di Venezia”

Terzo Settore “dimenticato” dalla Legge di Bilancio

Terzo Settore “dimenticato” dalla Legge di Bilancio

«Questa Legge di Bilancio – dichiara Vanessa Pallucchi, portavoce del Forum Nazionale del Terzo Settore – dimentica di fatto un intero comparto socio-economico: il Terzo Settore. Senza aiuti al Terzo Settore, però, si vanno a penalizzare quelle realtà che rappresentano il collante di solidarietà che tiene coeso il nostro Paese e intervengono soprattutto laddove c’è maggiore bisogno di risposta sociale. Questa è una lacuna molto grave, che rischia di avere pesanti conseguenze, e quindi ci appelliamo ancora una volta a Governo e Parlamento affinché sia colmata»

58 anni a coltivare quel filo invisibile di speranza

Natale 2022 alla Lega del Filo d'Oro

«Il 20 dicembre è per noi molto importante e ci permette di ricordare che quel sogno del 1964, grazie alla determinazione di una donna sordocieca e al sostegno di tanti, è diventato realtà, perché tramite quel filo prezioso che unisce le persone sordocieche con il mondo esterno, si lavora ogni giorno per rendere possibili cose che sembrano irrealizzabili»: lo ha dichiarato Rossano Bartoli, presidente della Lega del Filo d’Oro, nata 58 anni fa, il 20 dicembre 1964, per volontà di Sabina Santilli e che per l’occasione, in vista anche del Natale, ha lanciato la campagna “È l’amore che ci lega”

Ogni buona ricerca sulla disabilità è utile a dissolvere le nebbie dell’abilismo

Una manifestazione di protesta per i diritti delle persone con disabilità, alla fine degli Anni Settanta

«Partendo da una conoscenza storica della disabilità, con l’intento di metterne in luce l’evoluzione da un punto di vista etico, giuridico e sociale e poi percorrendo la legislazione della disabilità stessa, per ascoltarla e difenderla, si incontreranno personalità dedite a tramutare in azione ciò che era solo un ruggito»: lo scrive Donatella Puteo nell’introduzione della sua tesi di laurea, intitolata “Uscire dalla segregazione, superare la marginalità, riappropriarsi della libertà” alla cui elaborazione anche uk nostro giornale è stato ben lieto di collaborare

Volontari con disabilità motoria che fanno la differenza per bambini e ragazzi

In due anni, grazie a più di 1.600 volontari e volontarie, sono stati supportati nello studio oltre 3.100 bambini/e e ragazzi/e in tutta Italia

Garantire a bambini, bambine e adolescenti colpiti dalla crisi educativa prodotta dalla pandemia, il recupero degli apprendimenti e della motivazione allo studio, affiancando loro un volontario formato: consiste in questo il progetto di Save The Children “Volontari per l’Educazione”, che in due anni, grazie a più di 1.600 volontari e volontarie, ha consentito di supportare nello studio oltre 3.100 bambini/e e ragazzi/e in tutta Italia. E numerosi di quei volontari sono persone con disabilità motoria, ma molte altre potrebbero diventarlo

La Carta di Olbia, per far sì che si informi nel modo giusto sulla disabilità

La Carta di Olbia, per far sì che si informi nel modo giusto sulla disabilità

È stata presentata in anteprima a Cagliari, nel corso di un evento organizzato dall’Ordine dei Giornalisti della Sardegna, la Carta di Olbia, un protocollo deontologico per promuovere una rappresentazione corretta e rispettosa delle persone con disabilità nei media. Oltre a colmare un vuoto, è certamente apprezzabile che l’importante documento, ancora in fase definitoria, sia redatto da GiULia giornaliste Sardegna, in collaborazione con due organizzazioni rappresentative delle persone con disabilità, l’Associazione sensibilMente e la UILDM di Sassari, nonché con l’avvocata Sara Carnovali

“Pensiero Imprudente”: L’educazione? Un viaggio in tandem!

Claudio Imprudente, che cura per «Superando.it» la rubrica "Pensiero Imprudente"

È con grande piacere che apriamo le nostre pagine a Claudio Imprudente, persona quanto mai nota a chi si occupa di disabilità, e non certo solo di disabilità, che da oggi sarà una “firma” costante di «Superando.it», con la sua rubrica “Pensiero Imprudente”. E per questa sua “prima volta”, si occupa dell’iniziativa “Da Bologna a Roma in tandem”, scrivendo che «fare comunità oggi significa forse proprio questo: partecipare a un progetto comune, “malgrado” le difficoltà, e raggiungere l’obiettivo insieme, tappa per tappa, imparando anche a sostare, a guardarsi negli occhi e a conoscersi meglio»

“È tempo di…”: il 7° Premio Melchionna, concorso artistico-letterario

"Amici sempre" di Giovanni Moglia è la foto che ha vinto il 5° Premio Melchionna nella propria categoria

«Il tema scelto per quest’anno è “È tempo di…”: dimenticare o ricordare? Accettare o cambiare? Abbattere o ricucire? Ce lo diranno i partecipanti attraverso un racconto, una poesia o una fotografia che ci aiutino a riflettere su come lo scorrere del tempo possa aiutarci a costruire una società più inclusiva, equa, coesa, rispettosa e aperta al dialogo»: così dall’Associazione Prodigio di Trento presentano la settima edizione del Premio Melchionna, cui tutti potranno partecipare, fino al 12 marzo prossimo, con un racconto, una poesia o due fotografie

In tutta l’Unione Europea povertà e disabilità si alimentano a vicenda

In tutta l’Unione Europea povertà e disabilità si alimentano a vicenda

Che povertà e disabilità si alimentino a vicenda in una sorta di circolo vizioso ove causa ed effetto tendono a confondersi, è un dato di fatto che sottolineiamo spesso anche su queste pagine. A confermarlo ulteriormente vi è ora anche una nota prodotta dall’Eurostat, l’Ufficio Statistico dell’Unione Europea, secondo la quale se un numero significativo di persone nell’Unione è a rischio di povertà o di esclusione sociale, quelle con disabilità devono affrontare un rischio maggiore. E tale fenomeno si riscontra, chi più chi meno, in tutti gli Stati Membri della stessa Unione Europea

Legge di Bilancio: il Terzo Settore resta ancora il grande assente

«Siamo nella fase cruciale per la definizione della Legge di Bilancio, ma ancora oggi il Terzo Settore è il grande assente tra i beneficiari dei sostegni contro il “caro bollette” ed escluso da misure che ne allevierebbero il carico fiscale, di cui invece sono destinatari da tempo gli enti commerciali»: lo dichiara Vanessa Pallucchi, portavoce del Forum Nazionale del Terzo Settore, auspicando che «l’incongruenza tra i tanti riconoscimenti sul ruolo cruciale del Terzo Settore e le azioni concrete venga superata il più presto possibile, a partire proprio da questa Legge di Bilancio»

Disabilità e comunicazione: dal pietismo al sensazionalismo

Istituito presso l’AGCOM (Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni), il CNU (Consiglio Nazionale degli Utenti) tutela i diritti di utenti e consumatori nell’audiovisivo e nelle comunicazioni e all’interno di esso il “Gruppo di Lavoro Disabilità” pone particolare attenzione alla lotta agli stereotipi e alla necessità di una maggiore accessibilità alle informazioni e alle comunicazioni. Sarà a cura del CNU, in collaborazione con l’Ambasciata d’Italia presso la Santa Sede, l’incontro “Disabilità e comunicazione: dal pietismo al sensazionalismo”, in programma per domani, 15 dicembre, a Roma

Quando è un diritto, non devi chiedere per favore!

«Per le persone con disabilità la parola inclusione significa due cose: “Non dover chiedere per favore, se è un diritto” e “Niente su di Noi, senza di Noi”». Basterebbe questo per raccontare Roberto Frullini, scomparso la notte scorsa, e la sua tempra di combattente per i diritti di tutte le persone con disabilità e delle loro famiglie. Un’altra grave perdita per l’intero movimento delle persone con disabilità

Ma l’inclusione parla ovunque la stessa lingua?

«In corrispondenza con il 16° anniversario dall’approvazione della Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità, abbiamo pensato di uscire dai confini nazionali, per conoscere la realtà di altri Paesi e verificare se l’inclusione parla davvero ovunque la stessa lingua»: così l’Associazione Le lenti del pregiudizio presenta l’incontro online del 13 dicembre “L’inclusione parla ovunque la stessa lingua?”, durante il quale verrà anche presentata la ricerca dell’Università di Milano Bicocca sugli effetti della pandemia nei confronti delle persone con disabilità e dei loro caregiver

Il volontariato va sostenuto adeguatamente

«Alle Istituzioni si chiede principalmente il riconoscimento del valore che i volontari possono portare alla gestione dei beni comuni»: è quanto emerso nel corso delle attività e dei laboratori realizzati a Bergamo e a Cosenza, in occasione della Giornata Internazionale del Volontariato. I risultati di tali iniziative sono stati poi esposti durante un evento a Bergamo, alla presenza delle ministre Locatelli e Bellucci, con le organizzazioni promotrici (Forum del Terzo Settore, CSVnet e Caritas Italiana) che hanno lanciato un appello affinché il volontariato venga sostenuto adeguatamente

La sensazione che a Franco e a Grazia questa iniziativa sarebbe piaciuta

«Ognuno di noi ha avuto chiara la sensazione, ripensando alla giornata finale, che questa iniziativa a Franco e Grazia sarebbe piaciuto» lo hanno detto gli organizzatori del secondo Premio Bomprezzi sulla buona comunicazione in àmbito di disabilità, dedicato a chi fu direttore responsabile di «Superando.it» fino alla sua scomparsa, commentando l’evento conclusivo dell’iniziativa stessa, che ha previsto anche un riconoscimento dedicato alla giornalista Maria Grazia Capulli, oltre alla presentazione di due ricerche sulla percezione della disabilità e sulla mobilità

Spezzare il legame tra povertà, malattia e disabilità

“Spezza il legame tra povertà, malattia e disabilità”: è il titolo del manifesto diffuso dall’Associazione AIFO, organizzazione di cooperazione sociosanitaria internazionale che è tra i fondatori della RIDS (Rete Italiana Disabilità e Sviluppo) e che in vari Paesi del mondo contrasta le cause della disabilità, a partire dalla povertà e dalla mancanza di accesso alla salute, che aggravano la stessa condizione di disabilità di una persona. «Perché la disabilità non è una malattia – sottolineano dalla stessa AIFO -, ma una relazione con l’ambiente circostante. E tutti ne siamo responsabili!»

La nuova Giunta Nazionale della Federazione FISH

Mario Alberto Battaglia, Roberto Speziale, Maria Cristina Dieci, Daniele Romano, Antonio Cotura, Maria Rosaria Duraccio, Annunziata “Nunzia” Coppedé, Stefania Leone, Michele Adamo, Marco Espa, Giovanni Marino e Alessandro Manfredi: sono i componenti della nuova Giunta Nazionale della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), insieme a Vincenzo Falabella, riconfermato alla Presidenza. La Giunta stessa durerà in carica per i prossimi quattro anni

Buona comunicazione sulla disabilità: chi vincerà il secondo Premio Bomprezzi?

La seconda edizione del Premio Bomprezzi sulla comunicazione in àmbito di disabilità – dedicata a colui che fu direttore responsabile di «Superando.it» fino alla sua scomparsa – vivrà il proprio evento conclusivo oggi, 5 dicembre, a Roma. Quest’anno è previsto anche un premio audiovisivo dedicato alla memoria della giornalista Maria Grazia Capulli e nel corso dell’incontro di Roma vi sarà spazio anche per il secondo rapporto nazionale dell’Osservatorio Cittadini e Disabilità, realizzato in collaborazione con SWG, nonché per la ricerca su “Disabilità e Mobilità”, curata da AutoScout24

Sclerosi laterale amiotrofica: i numeri, le persone, le storie

«Nel nostro cammino portiamo insieme la responsabilità del pensare che dietro i numeri ci siano sempre le persone e le loro storie»: a dirlo è Fulvia Massimelli, presidente dell’AISLA, commentando gli eccellenti risultati ottenuti sia con la propria “Operazione Sollievo”, sia con la recente contribuzione straordinaria, volta ad alleviare le conseguenze del “caro energia” per i propri soci e socie con la SLA. Proprio oggi, 2 dicembre, alla vigilia della Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità, l’AISLA presenta tra l’altro un nuovo importante progetto di ricerca tecnologica