A Napoli un’azienda pubblica avvia un concorso per le “categorie protette”

«Erano anni che un’azienda pubblica non avviava un concorso rivolto alle categorie protette della Provincia di Napoli»: a dirlo è Daniele Romano, presidente della FISH Campania (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), commentando la selezione pubblica rivolta alle “categorie protette” iscritte al Collocamento Obbligatorio, promossa dall’ABC, società partecipata del Comune di Napoli che gestisce l’acqua pubblica. «Ora ci auguriamo – aggiunge Romano – che vengano attivati concretamente i percorsi lavorativi previsti»

Persona con disabilità in carrozzina che spolvera una bibliotecaL’ABC (Acqua Bene Comune), società partecipata del Comune di Napoli che gestisce l’acqua pubblica, ha indetto il 7 ottobre scorso una selezione pubblica rivolta alle “categorie protette” iscritte al Collocamento Obbligatorio ai sensi dell’articolo 1 della Legge 68/99 (Norme per il diritto al lavoro dei disabili), per la posizione di “Addetto Agenzia”, ai fini dell’assunzione a tempo pieno e indeterminato di venti unità.
L’avvio del procedimento di selezione dal Collocamento Obbligatorio era stato anticipato da Sergio D’Angelo, commissario straordinario dell’ABC, con una Delibera prodotta nell’estate scorsa (n. 52 del 3 luglio 2019).

«Erano anni – commenta Daniele Romano, presidente della FISH Campania (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) – che un’azienda pubblica non avviava un concorso rivolto alle categorie protette della Provincia di Napoli».
«In linea generale – aggiunge – condividiamo le modalità indicate per la selezione pubblica, dando atto al commissario D’Angelo di avere intrapreso un percorso più coerente con lo spirito delle normative vigenti. Il nostro auspicio, ovviamente, è che l’ABC valorizzi il merito, le competenze e la trasparenza, ma soprattutto che vengano attivati concretamente i percorsi lavorativi previsti». (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: federhand.fishcampania@gmail.com.

Stampa questo articolo