Inclusione e vita indipendente: un ponte tra l’università e il mondo del lavoro

Inclusione e vita indipendente: un ponte tra l’università e il mondo del lavoro

5 relazioni introduttive, una tavola rotonda con esponenti del mondo del lavoro e delle Istituzioni e 73 interventi tra ricerche e testimonianze, ripartiti in 12 sessioni parallele: onorato anche da una medaglia del Presidente della Repubblica, sarà un appuntamento di grande sostanza, animato da autorevoli relatori, tra cui anche due Ministre, il convegno online “Un ponte tra università e mondo del lavoro per l’inclusione e la vita indipendente”, organizzato per il 25 ottobre dalla CNUDD (Conferenza Nazionale Universitaria dei Delegati all’Inclusione degli Studenti con Disabilità e con DSA)

Essere genitori con disabilità

Una coppia di genitori con disabilità insieme alla figlia

«Se essere genitori è bellissimo – scrive Donata Scannavini -, ma difficile e complesso, l’esserlo da persone con disabilità lo è ancora di più. E può anche sorgere spontanea una domanda: con tutti i problemi che noi persone con disabilità abbiamo, le difficoltà che dobbiamo affrontare, vale la pena mettere al mondo un figlio e complicarci ancora di più la vita? Per quanto mi riguarda, per rispondermi mi basta guardare in faccia mia figlia»

Bene le nuove agevolazioni dell’AGCOM, ma non sono per tutti

Bene le nuove agevolazioni dell’AGCOM, ma non sono per tutti

«Sottolineiamo con rammarico come questo riconoscimento non riguardi le persone con disabilità intellettiva, dimostrando che ancora non vi è consapevolezza dell’importanza di smartphone e tablet, ad esempio per tanti giovani con sindrome di Down, in termini di comunicazione e autonomia»: così il CoorDown, rispetto alla Delibera con cui l’AGCOM (Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni) ha ampliato alle persone con grave limitazione della capacità di deambulazione l’attuale platea dei consumatori con disabilità destinatari di agevolazioni in materia di servizi di comunicazione elettronica

L’INPS e la proroga delle misure a tutela dei lavoratori fragili

L’INPS e la proroga delle misure a tutela dei lavoratori fragili

Un recente messaggio prodotto dal’’INPS ha recepito le indicazioni della Legge di conversione del cosiddetto “Decreto Green Pass” sull’estensione al 31 dicembre delle misure in favore dei lavoratori fragili, facendo maggiore chiarezza sui contenuti del provvedimento. La Federazione FISH torna ad esprimere il proprio favore per questo risultato, ottenuto anche grazie al proprio fitto lavoro di interlocuzione con le Istituzioni attuato nei mesi scorsi

Le misure per raggiungere la parità di genere ci sono: non resta che adottarle!

Una realizzazione grafica dedicata alla parità di genere

Dopo che l’ONU ha indicato la parità di genere tra gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per il 2030 e l’Unione Europea ha promosso una propria Strategia per la Parità di Genere, anche l’Italia lo ha fatto, inserendo la propria Strategia tra gli interventi previsti per l’attuazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza e della riforma del “Family Act”. Cinque le priorità individuate, con misure trasversali riguardanti anche le donne con disabilità. Le misure specifiche da attuare per raggiungere i vari obiettivi sono ben dettagliate per ogni asse di intervento: non resta che adottarle!

È un diritto costituzionale poter disporre degli ausili adatti!

È un diritto costituzionale poter disporre degli ausili adatti!

«Avere gli ausili adatti alle proprie esigenze non è un regalo, ma un diritto costituzionale. E invece la realtà parla di codici sanitari obsoleti, di protesi e ausili non adatti alle necessità delle persone, di riduzione delle esigenze ai budget disponibili»: a dirlo è Giancarlo D’Errico, vicepresidente della FISH Piemonte e presidente dell’ANFFAS di Torino, che denunciando quella che viene definita come una vera e propria emergenza, preannuncia l’incontro che la FISH, l’altra Federazione FAND e varie Associazioni avranno il 19 ottobre con il Direttore Generale della Sanità nel Piemonte

Tanti beni del FAI accessibili alle persone con disabilità intellettive

Torre e Casa Campatelli a San Gimignano (Siena) è uno degli undici Beni FAI resi accessibili alle persone con disabilità intellettive

Parallelo e connesso al progetto “Museo per tutti. Accessibilità museale per persone con disabilità intellettiva”, promosso dall’Associazione L’abilità di Milano in collaborazione con la Fondazione De Agostini, per rendere i musei accessibili alle persone con disabilità intellettive, il programma del FAI (Fondo Ambiente Italiano) “Bene FAI per tutti” aprirà in questo fine settimana alle persone con disabilità intellettive e ai loro accompagnatori undici beni, da Nord a Sud del nostro Paese, nel quadro delle “Giornate FAI d’Autunno”, in collaborazione con l’équipe di “Museo per tutti”

La terza dose del vaccino e le persone con disabilità

La terza dose del vaccino e le persone con disabilità

Anche le persone con disabilità grave ai sensi della Legge 104 sono tra i gruppi per i quali il Ministero della Salute raccomanda la terza dose del vaccino anti-Covid Pfizer: lo si legge in una risposta del Ministero a un’Interrogazione Parlamentare, ove si parla anche dei familiari e dei conviventi delle persone con disabilità grave. «Rispetto ai primi cicli vaccinali – commentano dalla Federazione FISH – accogliamo con favore questo esplicito segnale di considerazione, fermo restando che intendiamo mantenere alta l’attenzione anche su questa nuova fase della campagna vaccinale»

La quattordicesima Giornata Nazionale dell’Afasia

Per le sue caratteristiche, la pianta dell'erica è stata scelta come simbolo 
della tenacia e della resilienza 
delle persone afasiche

La scritta “L’afasia ti lascia senza parole” in un numero sempre maggiore di monumenti italiani, e altre interessanti iniziative a Torino: questo e altro ci sarà nel fine settimana per la XIV Giornata Nazionale dell’Afasia, evento promosso dalla Fondazione Molo di Torino, insieme all’AITA (Associazioni Italiane Afasici) e ad ALICe (Associazione per la Lotta all’Ictus Cerebrale), per sensibilizzare e informare su questo disturbo relativo alla parola e più generalmente alle difficoltà di comunicazione, che colpisce circa un terzo chi è vittima di ictus, ischemia, emorragia e traumi cerebrali

Il videogioco a fine terapeutico: si può fare

Utilizzo del videogioco "TOP!" da parte di una bimba

A smentire chi ritiene che i videogiochi siano spesso niente più che una perdita di tempo, il Laboratorio di Milano OpenDot e la Fondazione TOG (Together To Go) hanno saputo riconoscerne le potenzialità, avvalendosi di alcune preziose collaborazioni, nonché di quella degli stessi fruitori, per trasformarle in uno strumento riabilitativo rivolto a bambini e bambine tra i 3 e i 12 anni con disabilità neurologiche complesse, come dimostra il videogioco “TOP! (Together To Play!)”, ora disponibile anche su smartphone e tablet

Serve l’impegno di tutti per proteggere il dono della vista

Serve l’impegno di tutti per proteggere il dono della vista

«Il rischio di disabilità visiva è in forte crescita anche nel nostro Paese»: è questo il senso del messaggio lanciato oggi, 14 ottobre, Giornata Mondiale della Vista, dall’UICI, che per l’occasione ha deciso di impegnare la propria organizzazione, come sottolinea il Presidente dell’Associazione Mario Barbuto, «in uno sforzo a tutto campo di presidio delle piazze e di attivazione di iniziative di informazione e sensibilizzazione rivolte alla cittadinanza e alle istituzioni locali e regionali, perché la prevenzione e la lotta al rischio di cecità diventino una priorità»

Il Testo Unico sulle Malattie Rare è a un passo dal diventare Legge

Una cornice normativa completa per rendere uniforme il trattamento delle Malattie Rare su tutto il territorio italiano e per l’avanzamento della ricerca nel campo di queste patologie, preservando le buone pratiche e tutti i percorsi sviluppati negli ultimi anni: si basa sostanzialmente su questo il Testo Unico sulle Malattie Rare, che dopo l’approvazione alla Camera e ora anche al Senato, è ormai a un passo dal diventare Legge, una Legge voluta per rispondere alle necessità concrete dei Malati Rari e delle loro famiglie

«I nostri occhi hanno quattro zampe»: la Giornata Nazionale del Cane Guida

È con la frase «I nostri occhi hanno quattro zampe» che Rossana Rossetti, coordinatrice della Commissione Cani Guida dell’UICI di Bologna, riassume nel migliore dei modi l’importanza della Giornata Nazionale del Cane Guida del 16 ottobre, evento dal duplice valore, che da una parte rende omaggio a questi straordinari animali, dall’altra sensibilizza la cittadinanza sul valore che essi hanno per il non vedente. Tra le varie iniziative, segnaliamo qui quella promossa per il 17 ottobre dall’UICI bolognese, una passeggiata in compagnia dei cani guida, sul portico più lungo del mondo

Soumia Amrani, una stella che ardeva per i diritti delle persone con disabilità

L’estate scorsa è stata segnata dalla perdita, a causa del Covid, di una donna che per tutta la vita ha difeso e sostenuto i diritti delle persone con disabilità: la marocchina Soumia Amrani. Ne scrivono alcuni suoi collaboratori, che hanno avuto l’occasione di lavorare con lei e di essere ispirati dalla sua passione e dal suo instancabile impegno. «Ricordiamo la scomparsa – ha scritto uno di loro – di un’icona, di una stella che ardeva per illuminare i percorsi di tante persone che hanno sofferto e soffrono per ingiustizie il cui fondamento non sono né i loro corpi né le loro menti e anime»

Clienti autistici: una risorsa da accogliere

Nel quadro del progetto milanese “Gorla e Martesana solidale”, sostenuto dalla Fondazione di Comunità Milano, l’Associazione L’Ortica del capoluogo lombardo ha avviato un’iniziativa mirata a favorire una migliore accoglienza delle persone autistiche e delle loro famiglie presso gli esercizi commerciali e artigianali presenti nel Municipio 2 e in tutta la città di Milano. In tal senso, è stato realizzato l’opuscolo “Clienti autistici una risorsa da accogliere”, che verrà appunto consegnato agli esercizi commerciali aderenti all’iniziativa