Sport e Turismo

Il via in Piemonte ai Giochi Nazionali di Special Olympics

Il via in Piemonte ai Giochi Nazionali di Special Olympics

593 atleti con e senza disabilità intellettive, provenienti da ogni parte d’Italia, insieme anche a quattro delegazioni dall’estero: record di partecipanti per i XXXV Giochi Nazionali Invernali di Special Olympics, il movimento di sport praticato da persone con disabilità intellettive, test-evento per i Giochi Mondiali del 2025, ospitati per la prima volta dall’Italia. Si apre oggi, 4 marzo, in Piemonte e tutti saranno pronti, fino all’8 marzo, a dare prova di capacità nello sport, offrendo punti di vista diversi da cui osservare le persone con disabilità, contro ogni stereotipo e pregiudizio

Camminare insieme per l’inclusione

Camminare insieme per l’inclusione

Il cammino come opportunità di incontro, di riconoscimento della diversità, e anche di ribellione alla velocità caotica del mondo di oggi: è con questo spirito che Antonella Patete e Nicola Rabbi hanno scritto “Passo lento. Camminare insieme per l’inclusione”, libro appena pubblicato da edizioni la meridiana, ottavo volume della collana “i libri di accaParlante”, realizzata in collaborazione con il Centro Documentazione Handicap-Cooperativa Accaparlante di Bologna, un volume che porta alla scoperta di percorsi di trekking inclusivi, attraverso cinque reportage di viaggio accessibili

Buone pratiche e percorsi formativi nel turismo accessibile

Elaborazione grafica che rappresenta il turismo per tutti

Una conferenza informativa con autorevoli ospiti internazionali, seguita da un laboratorio pratico: sarà questa la proposta dell’AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla), per il 17 febbraio, per parlare di “Buone pratiche e percorsi formativi nel turismo accessibile”, nell’àmbito della nona edizione dell’ATEST di Bergamo (Agri Travel and Slow Travel Expo), manifestazione dedicata al turismo lento, all’aria aperta e attivo a livello locale, nazionale e internazionale. L’evento è organizzato nell’ambito di “AccessibleEU”, il nuovo Centro Europeo Risorse per l’Accessibilità

Sclerosi multipla e patologie correlate: l’importanza dello sport

Il presidente dell'UISP Tiziano Pesce (a sinistra), insieme al presidente dell'AISM Francesco Vacca

Favorire l’inclusione, la partecipazione sociale, l’autodeterminazione e la salute attraverso lo sport: è questo il senso del nuovo protocollo d’intesa siglato a Genova tra l’AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla) e l’UISP (Unione Italiana Sport Per tutti), «perché lo sport – sottolineano congiuntamente dalle due organizzazioni – è un terreno comune di impegno per il superamento delle barriere sociali, culturali ed economiche, per la promozione della salute e del benessere, nonché per la piena attuazione dei diritti»

Il design dell’ospitalità accessibile

La copertina di una delle guide all'ospitalità accessibile realizzate in questi anni da Village for all (V4A®)

In questi giorni Village for all (V4A®), la nota rete impegnata da molti anni sul tema dell’innovazione turistica specializzata in ospitalità accessibile, prosegue il proprio percorso, ormai più che decennale, a Riva del Garda (Trento), dove è in corso “Hospitality”, fiera dedicata alla ristorazione e all’ospitalità. In particolare, la collaborazione si sostanzia nello spazio “DI OGNUNO”, che tra le varie iniziative prevede anche un incontro nel pomeriggio di oggi, 5 febbraio, con la partecipazione del presidente della Federazione FISH Falabella

Andrea Brigatti e “Cadamà”, barca a vela che ospita tante persone in carrozzina

Andrea Brigatti a bordo di "Cadamà"

Nelle persone veramente determinate non esiste disabilità che possa fermare grandi passioni, come il desiderio di scoprire luoghi nuovi e lo spirito di avventura. Fin da piccolo Andrea Brigatti è stato contagiato dall’amore dei genitori per i grandi viaggi. Crescendo, in particolare, è diventato un incallito centauro e velista. A causa di un incidente, dal 2003 vive in sedia a rotelle, condizione che non gli ha impedito di coltivare queste sue passioni, vivendole in modo nuovo e, soprattutto, condividendole con le altre persone, in particolare tramite “Cadamà”, barca a vela accessibile

Un documentario dedicato ai “Sassi Turchini”, dove il turismo è solidale

Persone con disabilità al villaggio "Sassi Turchini" nell'Isola d'Elba

Come mai ci occupiamo in pieno gennaio di un villaggio turistico estivo all’Isola d’Elba, dove ragazze e ragazzi giovanissimi si prendono cura delle persone con disabilità, all’insegna di un turismo solidale, il tutto accompagnato da un’immagine decisamente “balneare”? Perché quella struttura, voluta con forza dal Gruppo Elba di Bagno a Ripoli (Firenze) e denominata “Sassi Turchini”, è ora oggetto del documentario “Insieme senza barriere”, girato nell’estate dello scorso anno e che verrà proiettato il 13 gennaio prossimo nella città toscana

Il tiro dell’arco come terapia fisica e psicologica nelle lesioni midollari

Il tiro dell’arco come terapia fisica e psicologica nelle lesioni midollari

Nella Casa di Cura San Raffaele di Sulmona (l’Aquila) è stato introdotto come terapia il tiro con l’arco, uno degli sport più inclusivi, se è vero che chi ha una disabilità può misurarsi con atleti senza disabilità nella stessa squadra. La pratica di questa attività, inoltre, influisce in modo positivo sull’aspetto psicologico, offrendo benefìci sull’autoconsapevolezza delle proprie capacità motorie residue e portando a giovamenti a livello motorio. In modo particolare, le persone con lesioni midollari acquisiscono una maggiore stabilità del tronco e una migliore funzionalità muscolare

Sport, vela e inclusione a Lignano Sabbiadoro

Una delle imbarcazioni del progetto "Sea4all" davanti a Lignano Sabbiadoro (Udine)

Nuovo capitolo per le due imbarcazioni accessibili che danno vita al progetto “Sea4all” dell’Associazione Sportiva Dilettantistica Tiliaventum di Lignano Sabbiadoro (Udine): il weekend del 2 e 3 dicembre scorsi i natanti “Càpita” e “Aylin” hanno solcato i mari davanti a Lignano Sabbiadoro, conquistando l’ultima tappa del Campionato Autunnale di vela per i team inclusivi

Milano Cortina 2026: un protocollo d’intesa per l’accessibilità e la fruibilità

«Migliorare l’accessibilità, la fruibilità e l’inclusività dei Giochi Olimpici e Paralimpici Invernali del 2026 e del Paese ospitante»: è l’obiettivo del protocollo d’intesa sottoscritto tra la ministra per le Disabilità Locatelli, il presidente della Fondazione Milano Cortina 2026 Malagò e i presidenti delle Federazioni FISH e FAND Falabella e Pagano

C’è ancora da lavorare sull’accessibilità agli impianti e ai servizi sportivi

C’è ancora da lavorare sull’accessibilità agli impianti e ai servizi sportivi per le persone con disabilità: se infatti sono quattro su cinque quelli che risultano accessibili ai praticanti con disabilità, solo uno su due è accessibile agli spettatori con disabilità. È quanto emerge dal rapporto su impianti e servizi sportivi realizzato dall’Associazione Svimez e dall’UISP (Unione Italiana Sport per Tutti), con il sostegno di Sport e Salute

Si parla anche di accessibilità al Forum Internazionale del Turismo 2023

Nell’àmbito della prima giornata di oggi, 24 novembre, di “Meraviglia, gli Open”, il Forum Internazionale del Turismo 2023 in corso in Piemonte a Baveno (Verbano-Cusio-Ossola), evento promosso dal Ministero del Turismo e dalla Regione Piemonte, tra le sessioni dedicate all’approfondimento di quelli che vengono considerati come i comparti chiave del turismo, ve ne sarà anche una riguardante l’accessibilità, cui interverrà tra gli altri il presidente della Federazione FISH Falabella

L’AISM per il turismo accessibile all’evento internazionale di San Marino

Presente alla Conferenza Internazionale dell’UNWTO, l’Organizzazione Mondiale del Turismo delle Nazioni Unite, evento dedicato al turismo per tutti, in svolgimento a San Marino fino al 17 novembre, l’AISM vi presenta il progetto “La vita indipendente ‘non’ va in vacanza”, iniziativa che promuove il turismo inclusivo attraverso l’introduzione di auto a noleggio adattate per persone con disabilità, in dieci aeroporti italiani. Per l’occasione la ministra del Turismo Santanchè ha sottoscritto la Carta dei Diritti delle Persone con Sclerosi Multipla e Patologie Correlate, loro Familiari e Caregiver

Michele Oberburger, pilota di trial con autismo, è arrivato ai vertici

«Per portare la moto non servono parole, ma concentrazione, impegno, allenamento e passione»: Roberto Oberburger e il figlio Michele – giovane con autismo non verbale – lo hanno sempre sostenuto e proprio per questo si sono battuti affinché Michele potesse partecipare alle competizioni standard di trial. Un progetto sportivo culminato il 15 ottobre con una bellissima soddisfazione: dopo i buoni piazzamenti e le vittorie di singole gare l’anno scorso, infatti, Michele ha chiuso la stagione 2023 conquistando il “Trofeo Nazionale Master Beta Trial”

La grande festa di Bari per la conclusione del 13° Giro d’Italia di Handbike

Due giorni di grandissimo sport e di festa hanno coinciso con la conclusione del 13° Giro d’Italia di Handbike sul lungomare di Bari, dove sono stati coronati quali vincitori assoluti Katia Aere (categoria “WH5”) e Riccardo Cavallini (categoria “MH1”), che si sono aggiudicati il trofeo in cristallo realizzato dal maestro Lorenzo Tirelli. Appuntamento al Giro del 2024

“Obiettivo Tricolore”, che quest’anno unisce Cortina, Milano e Parigi

Cortina d’Ampezzo, Milano e Parigi: la quarta staffetta paralimpica “Obiettivo Tricolore”, ideata dal campione Alex Zanardi, sta unendo in un grande abbraccio tre città che nel prossimo triennio ospiteranno i Giochi Olimpici e Paralimpici estivi ed invernali. Partita infatti il 10 settembre da Cortina d’Ampezzo, la manifestazione è approdata il 19 settembre a Milano e si concluderà il 1° ottobre proprio a Parigi, dopo che i 70 atleti coinvolti si saranno passati il testimone lungo 22 tappe e 1.600 chilometri, in sella ad handbike, biciclette, carrozzine olimpiche, di corsa e persino in canoa

Anche la vacanza può diventare un momento di crescita

Anche il “riposo” può diventare un momento di crescita, come ben dimostra la vacanza vissuta in Sardegna da numerose persone appartenenti a varie Sezioni dell’AIPD (Associazione Italiana Persone Down), se è vero, come scrive Alessandro Pilloni, «che l’inclusione passa pure attraverso questi momenti, si rafforza e cresce nella creazione di relazioni, nel lavoro in cucina, nella decisione della meta da visitare e nello scambiarsi un sorriso tra vicini di ombrellone e compagni di stanza»

Sport e malattie neuromuscolari: un’indagine e un questionario

Quanto lo sport può essere complementare all’attività riabilitativa per migliorare il proprio benessere psicofisico? Partendo da questa e molte altre domande, NEMO Lab, l’hub di ricerca tecnologica dedicato alle malattie neuromuscolari che fa riferimento ai Centri Clinici NEMO (NeuroMuscular Omnicentre), ha voluto realizzare la prima indagine quantitativa sul tema “Sport e malattie neuromuscolari”, elaborando un semplice questionario, compilabile fino al 20 ottobre, da parte di persone con malattie neuromuscolari (distrofie, atrofie muscolari spinali, miopatie ecc.) dai 6 ai 40 anni

“Pensiero Imprudente”: verso un centro di gravità permanente!

«È un posto “sui generis” lo stabilimento balneare “Insieme a te” a Punta Marina Terme (Ravenna), un contesto nuovo e inclusivo sulle spiagge della riviera romagnola, accessibile a tutte e tutti, che consente la balneazione gratuita a persone con disabilità di ogni tipo»: è dedicata questa volta a una “spiaggia metafisica di pensieri”, che diventa “centro di gravità permanente”, la rubrica “Pensiero Imprudente” di Claudio Imprudente