Sport e Turismo

Tempo di baseball in carrozzina a Montecatone

Prove di baseball in carrozzina nel parco storico dell'Istituto di Montecatone

Una nuova disciplina sportiva è stata provata dai degenti di Montecatone – la nota struttura specializzata nel settore delle lesioni midollari e cerebrali – che nel parco storico della struttura stessa hanno sperimentato il baseball in carrozzina, insieme a tecnici esperti e a terapisti occupazionali. Si tratta di una proposta che nell’àmbito del percorso riabilitativo è modulabile a seconda delle diverse autonomie di ogni persona

L’esistenza resiliente di Chiara, sportiva a tutto tondo

Chiara al centro della sua squadra di baskin

Far parte di un’Associazione come la UILDM (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare) spesso significa dare a se stessi una possibilità in più di avere una vita come quella di tutti e tra gli obiettivi del progetto “E.RE. – Esistenze Resilienti”, promosso dalla stessa UILDM, vi è anche quello di raccontare le vite di chi, grazie alle Sezioni dell’Associazione, ha trasformato i limiti in nuove opportunità. Persone che hanno iniziato una nuova era, come Chiara della UILDM di Genova, che pratica molte discipline sportive e che considera lo sport come una vera carica di vita

“Allinparty”: i valori positivi legati a sport e disabilità

Una partita di beach sitting volley dell'evento promosso da AISM, Mediterranea Eventi e BIOS, quando ancora si chiamava "Parolimparty"

Sta per ripartire dopo la pandemia, con il patrocinio del Comitato Italiano Paralimpico, la bella manifestazione sportiva su spiaggia dedicata alle persone con disabilità, ma aperta indistintamente a tutti. Si tratta di “Allinparty”, terza edizione di un’iniziativa che oltre a raccogliere l’eredità di “Parolimparty”, nome delle prime due edizioni, presenterà la novità di un doppio appuntamento, confermando la tradizionale sede di Milazzo (Messina) a fine agosto, ma svolgendosi anche a Pescara, da dove la kermesse prenderà il via dopodomani, 15 luglio, per protrarsi fino a domenica 17

Tennis tavolo, ma anche autonomia e divertimento per dodici giovani con autismo

Due dei dodici ragazzi con disturbo dello spettro autistico, impegnati nel progetto "#SportAnchio# Tennis tavolo plus"

Si è concluso con successo a Catania il progetto “#SportAnchio# Tennis tavolo plus”, volto alla promozione e all’avviamento del tennis tavolo di dodici giovani con disturbo dello spettro autistico, frutto di un protocollo d’intesa siglato fra l’Azienda Sanitaria Provinciale di Catania, la FISDIR Sicilia (Federazione Italiana Sport Paralimpici degli Intellettivo Relazionali) e l’ENDAS (Ente Nazionale Democratico di Azione Sociale). Un’iniziativa che oltre a rappresentare un efficace modello di avviamento allo sport, ha rivestito anche un’importante valenza abilitativa e riabilitativa

Tante persone con disabilità copiloti di un fuoristrada!

Foto di gruppo per i partecipanti alla bella manifestazione di Force (Ascoli Piceno)

«È stata una giornata all’insegna della solidarietà e della passione per il 4×4 Offroad “Fuoristrada”, una giornata dove i partecipanti, senza distinzione di disabilità cognitiva o motoria, si sono seduti a fianco di piloti esperti e hanno percorso tracciati impervi, pieni di ostacoli e difficoltà, grazie ad auto modificate per questo tipo di attività»: così dall’APM (Associazione Paraplegici delle Marche) raccontano la bella iniziativa promossa presso il Crossodromo di Force (Ascoli Piceno), grazie al team Cenante 4×4 del locale Moto Club, con la collaborazione della stessa APM

Miravilius, viaggi per tutti dal collegamento online al reale

Miravilius, viaggi per tutti dal collegamento online al reale

La pandemia non ha portato soltanto crisi, se è vero che i momenti peggiori di questi ultimi anni sono stati anche fucina di idee innovative. Lo dimostra la startup Miravilius, che in quest’ultimo complicato periodo ha aperto una nuova strada nella direzione del turismo per tutti, sostenendo sia la libertà di spostamento che l’opportunità di viaggiare anche quando non è possibile muoversi. Vediamo come

Tennis tavolo paralimpico: Sport è Vita di Montecatone è Campione d’Italia

Da sinistra: Carlotta Ragazzini, Davide Scazzieri e Giada Rossi del team Sport è Vita, che hanno trionfato ai Campionati Italiani di Tennis Tavolo Paralimpico a Rimini

Sport è Vita è una realtà presente all’interno dell’Istituto Montecatone di Imola – la nota struttura specializzata nel settore delle lesioni midollari e cerebrali – rivolta ai pazienti che praticano il tennis tavolo attraverso il “programma RGS” (Rieducazione tramite Gesto Sportivo) e per chi vuole continuare a giocare una volta dimesso. E il team di Sport è Vita si è recentemente confermato ai vertici del movimento pongistico paralimpico, trionfando nel Campionato Italiano a Squadre di Rimini, oltre a primeggiare anche nel Medagliere finale

Un innovativo kit per l’ospitalità accessibile di persone con disabilità visiva

Foto di gruppo, all'Holiday Village Florenz di Lido degli Scacchi di Comacchio (Ferrara), pr i protagonisti del progetto "Welcome Kit per l'Ospitalità Accessibile"

Si chiama “Welcome Kit per l’Ospitalità Accessibile” ed è un innovativo progetto messo a punto da Village for all (V4A®), insieme all’Associazione bolognese La Girobussola, realizzato per la prima volta presso una struttura ricettiva all’aria aperta, l’Holiday Village Florenz di Lido degli Scacchi, a Comacchio, in provincia di Ferrara, che unendo informazioni, formazione e ausili tecnologici, permette alle persone cieche e ipovedenti una vacanze in piena autonomia, ponendosi inoltre come un modello per ogni altra struttura che vorrà a propria volta avvalersene

Giro di boa in Emilia Romagna per “Obiettivo Tricolore”

Un momento della staffetta "Obiettivo Tricolore" (foto di Martina Pullin)

Oltre 2.000 chilometri e 31 tappe, con 65 atleti paralimpici a passarsi il testimone in sella a handbike, biciclette e carrozzine olimpiche, per dimostrare che le disabilità non sono un limite, ma una diversa opportunità di vita e soprattutto che è vietato arrendersi di fronte alle difficoltà: è la terza edizione di “Obiettivo Tricolore”, la grande staffetta ideata nel 2020 da Alex Zanardi, che dopo essere partita da Santa Maria di Leuca (Lecce) e avere già attraversato la Puglia, l’Abruzzo e le Marche, è giunta ora a metà percorso con le tappe in Emilia Romagna fino al 19 giugno

Nessuno può permettersi di spegnere il sorriso degli atleti di Special Olympics

«Nessuno può spegnere il sorriso ai nostri atleti. Nessuno potrà mai toglier loro l’esperienza con Special Olympics e il bel bagaglio di emozioni vissute: per questo faremo riavere le attrezzature e le medaglie vinte e strameritate»: a dirlo è Alessandra Palazzotti, che dirige Special Olympics Italia, il movimento dello sport praticato da persone con disabilità intellettive, a proposito del furto subìto a Torino dall’APODI di Massa Carrara, in occasione dei Giochi Nazionali Estivi di Special Olympics, ciò che ha causato all’Associazione gravi danni non solo economici, ma anche morali

La bella storia di Antonio Maglio, “padre” dello sport paralimpico in Italia

Proprio di recente, in occasione della programmazione RAI del film “A muso duro – Campioni di vita”, avevano ricordato come il “padre” della sport-terapia e del paralimpismo in Italia sia stato il medico dell’INAIL Antonio Maglio. Ben volentieri, dunque, segnaliamo l’evento di domani, 9 giugno, intitolato “Antonio Maglio: una bella storia tutta italiana”, promosso a Roma dall’INAIL e che verrà anche diffuso in diretta streaming. Vi parteciperanno tra gli altri la ministra Erika Stefani, il presidente del CIP Luca Pancalli e l’attore Flavio Insinna, che ha interpretato Antonio Maglio nel film

“Sportivamente Insieme”, un progetto dalle tante ricadute positive

Frutto di un protocollo d’intesa tra la FISDIR (Federazione Italiana Sport Paralimpici degli Intellettivo Relazionali) e l’Istituto Comprensivo “Principessa Elena di Napoli” di Palermo, il progetto “Sportivamente Insieme” ha sviluppato integrazione sociale attraverso l’attività sportiva per alunni con disabilità intellettivo-relazionale, ottenendo vari risultati positivi. Finanziata dalla FISDIR Sicilia, l’iniziativa ha in sostanza ricreato all’interno del contesto scolastico un centro di orientamento allo sport per quattro diverse discipline (tennis, tennistavolo, atletica e pallacanestro)

Il golf può essere anche un prezioso strumento educativo e terapeutico

«Il golf non è solo uno sport o un gioco, ma un prezioso strumento educativo e terapeutico che può stimolare la mente e giovare al corpo e all’anima»: partendo da questo assunto e guardando a quanto da tempo accadeva negli Stati Uniti, l’Associazione lombarda Golf senza Barriere ha portato nel 2007 in Europa l’omonimo progetto. Ora, dopo ben tre anni di allenamenti all’interno dei vari Centri di riabilitazione, un centinaio di persone con disabilità stanno finalmente misurandosi all’aria aperta con quanto appreso nei Centri stessi, all’interno di quattro diversi campi da golf della Lombardia

Conto alla rovescia per i Giochi Nazionali Estivi di Special Olympics

Circa 3.000 atleti arriveranno a Torino da tutta Italia, insieme a tecnici, accompagnatori, famiglie e volontari, per misurarsi in venti diverse discipline sportive: sono i numeri dei XXXVII Giochi Nazionali Estivi Special Olympics, il movimento di sport praticato da persone con disabilità intellettive, grande evento la cui cerimonia di apertura si terrà il 5 giugno allo Stadio Olimpico Grande Torino. Domani, 31 maggio, invece, vi sarà la conferenza stampa di presentazione, con la partecipazione, tra gli altri, di vari autorevoli rappresentanti istituzionali

Torna a rivivere “Turismi Accessibili”, prezioso lascito di Simona Petaccia

«Se certe persone hanno lavorato bene – scrive Antonio Giuseppe Malafarina -, le loro idee hanno attecchito, e se attorno a loro si è creato un entourage capace di intendere e puntare agli stessi obiettivi, non tutto è perduto. Così ha fatto l’Associazione abruzzese Diritti Diretti, riavviando il premio “Turismi Accessibili”, una delle “creature” di Simona Petaccia, iniziativa fondamentale sia nel campo della comunicazione che in quello del turismo in generale e soprattutto in quello cosiddetto accessibile»

30 anni di sport paralimpico e paracanoa, da celebrare con Felice Tagliaferri

Era il 1990, quando a Ferrara si tenne il primo Campionato Italiano di HandyKayak. Nei prossimi giorni, il Canoa Club Ferrara promuoverà una serie di iniziative per celebrare quella ricorrenza, presso la propria sede nell’Oasi di Vigarano Pieve. E lo farà affiancato da un amico come il noto scultore cieco Felice Tagliaferri, che per l’occasione donerà la sua opera “Ulisse il viaggio della vita”, omaggio agli organizzatori e agli atleti della città emiliana che hanno avuto un ruolo fondamentale per la crescita dello sport paralimpico e della paracanoa

Bello e sempre più “aperto” il modello integrato degli “Adria Inclusive Games”

Il “1° Trofeo Beach Soccer (categoria C21)” e tante altre discipline animeranno, dal 5 all’8 maggio a Lignano Sabbiadoro (Udine), la settima edizione degli “Adria Inclusive Games”, evento di sport riservato ad atleti con disabilità intellettiva/relazionale, all’insegna del modello “Mixed Ability”, con la partecipazione, quest’anno, anche di alcune rappresentative provenienti da Lituania e Ungheria, grazie all’attuazione di un progetto europeo “Erasmus+”, di cui è capofila l’Associazione SporT21 Italia e che vede coinvolte anche Associazioni di Spagna e Grecia

Un sentiero accessibile a chi ha una disabilità motoria nel Parco del Vesuvio

«Il Parco Nazionale del Vesuvio – scrivono Adele Fiorenza e Angelo Fusillo, promotori del blog “COMMA 2. Turismo accessibile in Campania e nel mondo” – consente anche alle persone con disabilità motoria di usufruire di un bene paesaggistico superando barriere e ostacoli vari. In particolare bisogna fare riferimento alla rimessa in opera del Sentiero 11, percorso attrezzato con passerelle in legno e cartelli esplicativi, percorribile anche con le sedie a rotelle. Esso era stato danneggiato dagli incendi del 2017 ed è stato riaperto al pubblico il 30 marzo di quest’anno

Il Decreto che sostiene l’accessibilità delle strutture turistiche

«Investire in accessibilità è investire sulla crescita del Paese»: lo hanno dichiarato i ministri Garavaglia (Turismo) e Stefani (Disabilità), presentando il Decreto Interministeriale che stabilisce le modalità di accesso e fruizione al Fondo previsto dalla Legge di Bilancio per il 2022 a sostegno dell’accessibilità delle strutture turistiche, che si avvale di una dotazione pari a 6 milioni di euro per ciascuno degli anni 2022, 2023 e 2024