Autonomia

Le nuove tavole multisensoriali alla Galleria Borghese di Roma

La "Madonna dei palafrenieri" (o "della serpe") di Caravaggio è una delle opere di Galleria Borghese per le quali è stata realizzata una tavola multisensoriale

Impegnata da tempo nel Museo Galleria Borghese di Roma, ove offre servizi di visite guidate gratuite a persone con disabilità motorie, cognitive e sensoriali, l’Associazione capitolina VAMI (Volontari Associati Musei Italiani) amplierà la propria offerta didattica domani, 3 dicembre, presentando un’importante novità, ovvero cinque tavole multisensoriali di capolavori pittorici della stessa Galleria Borghese, realizzate con il supporto dell’Associazione Tactile Vision, per comunicare le opere in modo semplice e inclusivo, rivolgendosi a un pubblico il più ampio possibile, per età e abilità

Tecnologie assistive: è ripartita la formazione continua della Rete GLIC

Una realizzazione grafica dedicata alle tecnologie assistive (ausili)

All’interno dell’attività di formazione continua rivolta agli operatori dei Centri associati e collegati al GLIC, la Rete Italiana dei Centri di Consulenza su Ausili Tecnologici per le Disabilità, si è riavviato quest’anno l’incontro annuale nel quale vengono affrontati e discussi vari temi legati al mondo delle tecnologie assistive. In questi giorni, dunque, a Torre Annunziata (Napoli), è in corso la “Winter School” del GLIC, ove si parla di progetti europei, del “Global Report OMS”, in cui lo stesso GLIC è citato come esempio virtuoso di rete senza fini commerciali e di altro ancora

Lettura gratuita di venticinque testate, rivolta a persone con disabilità visiva

Lettura gratuita di venticinque testate, rivolta a persone con disabilità visiva

Attraverso “Edicola in voce”, nuova skill realizzata dall’UICI con il supporto di Amazon e disponibile su tutti i dispositivi con integrazione Alexa, gli associati dell’UICI stessa potranno ascoltare la lettura di venticinque testate locali e nazionali, tra quotidiani e riviste. L’annuncio arriva in occasione dell’ormai prossima Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità, con l’UICI che parla «dell’offerta di un’esperienza senza interruzioni tramite la voce, ma che fornisce anche un’interfaccia utente attivabile tramite “touch” su dispositivi “Echo” con schermo»

Gli Atleti Special Olympics protagonisti alla Camera e con le scuole

Gli Atleti Special Olympics protagonisti alla Camera e con le scuole

Una riunione di tre giorni a Roma che culminerà il 2 dicembre alla Camera dei Deputati, tramite un confronto con autorità e parlamentari che vedrà i propri Atleti Leader soffermarsi in prima persona su un cambiamento che va oltre lo sport e che richiede un’analisi e una riflessione sui concetti di salute e di benessere: è quanto promosso in occasione della Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità dal movimento Special Olympics Italia, insieme al flashmob “#SpecialOlympicsBalla”, che coinvolgerà oltre 36.000 alunni e alunne provenienti da 1.600 scuole in tutta Italia

Accessibilità digitale: la password per una piena inclusione

Utilizzo di uno smartphone da parte di una donna con disabilità visiva

«L’accessibilità digitale non è una gentile concessione, ma rappresenta un diritto sancito dalla legge per favorire la piena inclusione delle persone con disabilità»: è partendo da questo assunto di base che l’UICI Piemonte (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti) ha promosso per il 2 dicembre a Torino (ma fruibile anche a distanza), il convegno intitolato “Accessibilità digitale: la password per una piena inclusione”

Un confronto sull’accessibilità con le aziende di trasporto pubblico

Un confronto sull’accessibilità con le aziende di trasporto pubblico

Una buona occasione per stimolare il confronto fra i portatori d’interesse del settore sul tema dell’accessibilità, proponendo un approfondimento sulle novità normative in materia di diritti dei passeggeri e sulle principali buone pratiche esistenti nel comparto rappresentato dall’ASSTRA, l’organizzazione datoriale nazionale delle aziende di trasporto pubblico regionale e locale in Italia: sarà questo l’“A-day” (“Accessibility Day”), promosso per domani, 29 novembre, a Roma (ma anche in diretta streaming) dalla stessa ASSTRA, in collaborazione con le Federazioni FISH e FAND

Quei progetti innovativi che “sfidano” la disabilità

Quei progetti innovativi che “sfidano” la disabilità

Persone con disabilità visiva e motoria (sclerosi multipla e non solo), studenti e studentesse con Bisogni Educativi Speciali, ambienti inclusivi: sono vari e diversi i destinatari dei sei progetti finalisti della settima edizione di “Make To Care”, iniziativa di Sanofi, nata per promuovere e valorizzare forme di innovazione in grado di rispondere alle esigenze quotidiane di chi vive con una disabilità, dei loro familiari e dei loro caregiver. Il 30 novembre verranno premiati a Roma i due vincitori

Pannello informativo multisensoriale in un’altra chiesa di Venezia

Un'antica raffigurazione della Basilica dei Santi Giovanni e Paolo a Venezia

Verrà inaugurato il 26 novembre un pannello informativo multisensoriale nella Basilica dei Santi Giovanni e Paolo di Venezia, strumento visivo-tattile che permetterà di comunicare a tutti, nel modo più immediato e accessibile, le caratteristiche architettoniche, artistiche e storiche di tale imponente e prezioso edificio religioso. L’iniziativa è stata ideata e realizzata dalle Associazioni Lettura Agevolata di Venezia e Tactile Vision di Torino, nell’àmbito del progetto “Le chiese di Venezia… in tutti i sensi”, che ha già coinvolto numerosi altri edifici religiosi della città lagunare

16 priorità per l’inclusione di bambini, bambine e adolescenti con disabilità

La consegna agli esponenti delle Istituzioni milanesi dell'"AGENDA 16 PER IL FUTURO – Dal progetto all’azione, 16 priorità per l’inclusione", da parte dei rappresentanti delle organizzazioni che hanno dato vita al progetto "ConsideraMi"

Prodotto concreto di tre anni di azioni, volte a fotografare la condizione di vita di bambini, bambine e adolescenti con disabilità della città di Milano, il documento programmatico “AGENDA 16 PER IL FUTURO – Dal progetto all’azione, 16 priorità per l’inclusione” è uno dei principali risultati scaturiti dal progetto “ConsideraMI”, ovvero “Verso una città inclusiva per bambini e adolescenti con disabilità”, iniziativa realizzata a partire dal 2019 da una cordata di sedici Enti del Terzo Settore del capoluogo lombardo

Scienza partecipata che migliora la vita di chi ha una Malattia Rara: i progetti

Il mondo della scuola, le associazioni, i ricercatori, le istituzioni, la cittadinanza in generale: tutti erano stati invitati a partecipare al progetto “Scienza partecipata per il miglioramento della qualità di vita delle persone con Malattie Rare”, coordinato dal Centro Nazionale Malattie Rare dell’Istituto Superiore di Sanità. Nel corso di un incontro online promosso per domani, 23 novembre, e diffuso anche in diretta streaming, verranno presentati dai loro stessi autori i primi sei progetti approvati dal Comitato Scientifico

Da venticinque anni al lavoro, per includere le persone con disabilità

Nato nel 1997, Il Centro Socio Occupazionale della Cooperativa Sociale Il Piccolo Principe di Casarsa della Delizia (Pordenone) è stato uno dei primi centri semiresidenziali finalizzati all’inclusione di persone con disabilità del Friuli Venezia Giulia e per festeggiare il 25° compleanno, ha promosso per il 19 novembre il convegno “La vita della persona con disabilità”, momento di condivisione e di formazione, per valorizzare ciò che si è fatto, ma anche per riconoscersi tra soggetti che nella comunità lavorano per promuovere, proteggere e garantire i diritti dell’autonomia e dell’uguaglianza

Monopattini e persone con disabilità visiva: unire micromobilità e diritti

«L’uso dei monopattini va certamente favorito, ma un uso distratto di essi rappresenta un reale pericolo per le persone con disabilità visiva. Grazie dunque a questa iniziativa contiamo di favorire comportamenti virtuosi, facendo sì che i monopattini non arrechino danno a chi non li può vedere»: a dirlo è Alberto Piovani, presidente dell’UICI di Milano, a proposito della campagna di sensibilizzazione sul parcheggio corretto dei monopattini, lanciata insieme alla Società Bird, per unire micromobilità e diritti, con l’obiettivo di diffondere una cultura di maggior rispetto di tutte le persone

Per rendere sempre più accessibile il web alle persone con disabilità visiva

Un accordo di collaborazione è stato stipulato tra il CSI Piemonte (Consorzio per il Sistema Informativo) e l’UICI Piemonte (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti), finalizzato a rendere sempre più accessibili i servizi digitali della Pubblica Amministrazione, anche ai cittadini e alle cittadine con disabilità visiva. Lo stesso CSI ha aperto anche un canale diretto di ascolto con le Associazioni rappresentative di persone con diverse disabilità, invitandole a collaborare, per acquisire una panoramica sempre più esaustiva delle problematiche presenti nel web e nei vari servizi online

Case famiglia: non un costo, ma un investimento per la dignità dei più fragili

Ogni giorno, da oltre 25 anni, le case famiglia di Roma sono una risposta concreta e a misura umana per centinaia di persone con disabilità e per i più vulnerabili della Capitale. Nel corso di un convegno in Campidoglio, l’Associazione Casa al Plurale ha raccontato questa “storia fantastica” che rischia, però, di finire, se è vero che senza un adeguamento immediato delle tariffe al costo reale della vita, queste strutture sono destinate a chiudere: il caro bollette di questi mesi, infatti, è stato l’ennesimo colpo, forse quello definitivo, per queste comunità in sofferenza ormai da anni

Al lavoro per far sì che l’intelligenza artificiale crei solo buone opportunità

L’inclusione tra le organizzazioni che saranno supportate dal Fondo Europeo per l’Intelligenza Artificiale permetterà all’EDF, il Forum Europeo sulla Disabilità – che già da tempo ha sottolineato sia le grandi opportunità che i possibili rischi per le persone con disabilità, derivanti dalla stessa intelligenza artificiale – di sviluppare un progetto in questo àmbito che sia inclusivo della disabilità e faccia sì che non si ripeta o addirittura si amplifichi il modello di discriminazione che le persone con disabilità devono affrontare sia nel mondo digitale che in quello non digitale

Spazi intimi e accoglienti dedicati ai bambini con autismo

Si chiama “Le piccole case” e sarà un centro riabilitativo, abilitativo ed educativo specializzato, dedicato a bambini con disturbo dello spettro autistico dai 2 agli 11 anni. È il nuovo progetto dell’Associazione milanese L’abilità, che prenderà concretamente il via nel prossimo anno e che si baserà su interventi diversificati a seconda dell’età, dei bisogni e della gravità della situazione, monitorandoli nel tempo, per verificarne l’effettiva efficacia e garantire la possibilità di modificarli. Il tutto coordinato da un’équipe multidisciplinare composta da varie figure socio-sanitarie

Il sito Unesco della Valle Camonica e la sfida dell’accessibilità

Si chiama “A ciascuno il suo passo” ed è un progetto alquanto complesso e articolato che da anni si occupa dell’accessibilità e della fruibilità del sito Unesco “Arte Rupestre della Valle Camonica”, presente in Lombardia, primo sito italiano riconosciuto nel 1979 dal Comitato Internazionale dell’ONU, il più imponente complesso di arte rupestre d’Europa. E visto il territorio di cui si parla, è davvero una gran bella sfida per l’accessibilità alle persone con disabilità e non solo a loro

Una buona base per migliorare le condizioni delle persone con sindrome di Down

«I dati emersi siano un punto di partenza per migliorare le condizioni delle persone con sindrome di Down in tutta Italia»: lo ha dichiarato Gianfranco Salbini, presidente dell’AIPD, aprendo la presentazione di quanto scaturito dall’ampia indagine sulla “Presa in carico delle persone con sindrome di Down per il perseguimento del miglior stato di salute e la loro piena integrazione sociale”, condotta da tale Associazione insieme al Censis. Un’indagine da cui sono emerse tante criticità ancora presenti in ogni settore, ma anche la consapevolezza che molte cose stanno cambiando

As Film Festival: l’avventura continua

«Sono passati 10 anni da quando, per gioco o per scommessa, abbiamo deciso di assecondare la nostra comune passione per il cinema e lanciarci in quella che ci sembrava un’avventura impensabile, un manipolo di autistici come noi, che selezionano e presentano film, intervistano autori e attori, promuovono cultura cinematografica e cultura della neurodivergenza»: lo dicono dallo staff dell’As Film Festivale, e l’avventura continua, come succederà da domani, 11 novembre, a domenica 13, alla Casa del Cinema di Roma, con la nuova edizione di una manifestazione quasi certamente unica al mondo