Un approccio multidisciplinare alle “crisi comportamentali” nell’autismo

Un viaggio multidisciplinare nelle “crisi comportamentali” presenti nell’autismo, toccando approcci psicologici e pedagogici al fianco di modelli matematici e logici, e presentando anche concrete realtà provenienti da diverse culture: sarà questo il congresso internazionale “Le ‘crisi comportamentali’ nell’autismo. Un approccio multidisciplinare”, in programma per il 24 gennaio a Castelfranco Veneto (Treviso), a cura della Cooperativa Sociale Sonda (Centro Ricerca e Formazione) e dell’Istituzione Universitaria Statale polacca PWSTE

Disegno di Giorgia del Centro Specializzato per l'Autismo Ca'Leido di Altivole (Treviso)

Disegno di Giorgia del Centro Specializzato per l’Autismo Ca’Leido di Altivole (Treviso)

È organizzato dalla Cooperativa Sociale Sonda (Centro Ricerca e Formazione) di Altivole (Treviso), insieme con l’Istituzione Universitaria Statale polacca PWSTE di Jarosław, l’interessante congresso internazionale intitolato Le “crisi comportamentali” nell’autismo. Un approccio multidisciplinare, in programma per il pomeriggio di venerdì 24 gennaio a Castelfranco Veneto, sempre in provincia di Treviso (Sala Congressi di Prodeco Pharma, Via Toniolo, 25/1, ore 14.30).

«L’autismo – si legge nella presentazione dell’incontro – è una condizione cronica che determina l’alterazione delle funzioni essenziali del processo evolutivo. In particolare, i soggetti con autismo possono manifestare temporanei comportamenti disfunzionali disadattivi, noti anche come “crisi comportamentali”. Nella prima parte del congresso verranno presentate le più recenti ricerche condotte in tal senso dal nuovo Centro di Ricerca e Formazione Sonda, in collaborazione con l’Istituzione polacca PWSTE, all’insegna di un approccio dal forte carattere multidisciplinare, mentre nella seconda parte si cercherà il confronto tra la realtà del Veneto (ULSS 2) e quella della Polonia, nella presa in carico delle persone con disturbo dello spettro autistico, allo scopo di migliorare reciprocamente le modalità reali di intervento nei due contesti. Chiuderà l’incontro la presentazione di Ca’Leido, progetto sperimentale che si fonda sulle metodologie descritte nelle linee guida nazionali, ma aperto anche alla discussione degli argomenti presentati dal neonato Centro di Ricerca e Formazione Sonda, oltreché nello stesso congresso di Castelfranco Veneto. Sarà quindi un vero e proprio viaggio multidisciplinare nelle “crisi comportamentali”, toccando approcci psicologici e pedagogici al fianco di modelli matematici e logici, presentando inoltre concrete realtà provenienti da diverse culture. In altre parole: dalla ricerca alla pratica, dalle buone pratiche alla sperimentazione». (S.B.)

Ringraziamo per la segnalazione l’ANGSA Veneto (Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici).

A questo link è disponibile il programma completo del congresso di Castelfranco Veneto. Ad oggi, invece, 22 gennaio, l’organizzazione comunica che i posti disponibili per partecipare sono esauriti. Per ulteriori informazioni, quindi, sui contenuti del congresso: crfsonda@gmail.com.

Stampa questo articolo