L’informazione finanziaria per le persone con disabilità visiva

Si arricchisce il percorso promosso congiuntamente dall’ABI (Associazione Bancaria Italiana) e dall’UICI (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti), che si sta via via realizzando con lo sviluppo di alcuni progetti sperimentali. Recentemente, infatti, sono state rese disponibili nel web le nuove audioguide pienamente fruibili anche dalle persone con disabilità visiva, contenenti informazioni immediate, semplici ed essenziali sulle caratteristiche di base utili alla gestione delle esigenze bancarie e con le principali novità in materia di servizi di investimento e di credito

Persona con disabilità visiva al lavoroSi arricchisce il percorso promosso insieme dall’ABI (Associazione Bancaria Italiana) e dall’UICI (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti), avviato sin dal 2013 tramite uno specifico protocollo d’intesa, che si sta via via realizzando con lo sviluppo di iniziative congiunte all’interno di alcuni progetti sperimentali. Questi ultimi prevedono tra l’altro la produzione di audiolibri su argomenti di educazione bancaria e finanziaria di interesse per le persone con disabilità visiva, «un impegno – sottolineano dall’UICI – volto alla diffusione delle competenze economiche di base, con cui rispondere alle esigenze di cultura finanziaria dei cittadini in un’ottica fortemente inclusiva».

Recentemente, dunque, sono state rese disponibili nel web le nuove audioguide pienamente fruibili anche dalle persone con disabilità visiva, contenenti informazioni immediate, semplici ed essenziali sulle opportunità offerte dai conti correnti, con le caratteristiche di base utili alla gestione delle esigenze bancarie essenziali e con le principali novità in materia di servizi di investimento e di credito.

Entrando ulteriormente nel dettaglio dei contenuti, si può dire che questi tre agili strumenti realizzati dall’ABI in collaborazione con il Centro Nazionale del Libro Parlato dell’UICI, intendono supportare i cittadini nella comprensione delle principali caratteristiche del servizio Conto di Base, del nuovo quadro regolamentare dato dal recepimento della Direttiva Europea MiFID II sui servizi di investimento, e delle nuove regole continentali in materia di classificazione dei debitori “in default” che obbligano le banche ad adottare criteri e modalità più stringenti.
Anche queste ultime pubblicazioni rientrano segnatamente nella collana di audioguide lanciata già tre anni fa da ABI e UICI. (S.B.)

Tutte le audioguide di cui si parla nella presente nota sono consultabili gratuitamente e in formato digitale accedendo al sito dell’ABI (a questo link). Per ulteriori informazioni e approfondimenti: ustampa@uiciechi.it.

Stampa questo articolo