10.000 giorni di Comunicazione Aumentativa Alternativa

«Questo libro fa emergere come la Comunicazione Aumentativa Alternativa (CAA) sia fatta di idee, dubbi, critiche fraterne in équipe, scambi, competenze che nascono ed evolvono a poco a poco. Così facendo, essa cambia la vita di chi può finalmente comunicare, ma anche di chi sa ascoltare»: lo si è scritto di “10.000 giorni di CAA. Una vita speciale in Comunicazione Aumentativa Alternativa”, libro pubblicato da Lucio Cassinelli, educatore della Diaconia Valdese, da molti anni impegnato a fianco di persone con disabilità. Una presentazione online del volume è in programma per il 12 maggio

Copertina di Lucio Cassinelli, "10.000 giorni di CAA"«La Comunicazione Aumentativa Alternativa (CAA) fornisce strategie e approcci volti a migliorare le capacità espressive di persone che presentano difficoltà. Ma da sola non basta. Gli strumenti comunicativi funzionano davvero solo se frutto di pensieri, discussioni, condivisioni, confronti continui fra gli operatori, ascoltando le esigenze reali delle persone e tenendo conto dei contesti, dell’ambiente, della rete sociale. Frutto di un percorso umano e lavorativo lungo e appassionato, questo libro fa emergere come la CAA sia fatta di idee, ripensamenti, dubbi, critiche fraterne in équipe, scambi, competenze che nascono ed evolvono a poco a poco, giorno su giorno. Così facendo, la CAA cambia la vita. Di chi può finalmente comunicare, ma anche di chi sa ascoltare»: lo si legge nella presentazione editoriale di 10.000 giorni di CAA. Una vita speciale in Comunicazione Aumentativa Alternativa, libro pubblicato qualche mese fa da Erickson.
A firmarlo è Lucio Cassinelli, educatore, dipendente della Diaconia Valdese, che opera a contatto con persone con disabilità e, nello specifico, da venticinque anni all’interno del Servizio di Comunicazione Aumentativa Alternativa Uliveto di Luserna San Giovanni (Torino) e del BUM Centro Autismo di Pinerolo (Torino).

Per il pomeriggio di mercoledì 12 maggio (ore 17-30-19.30) ne è prevista una presentazione online, promossa dall’AIMC Piemonte (Associazione Italiana Maestri Cattolici), dalla Fondazione Paideia di Torino e da «Vita Diocesana Junior», cui parteciperanno, insieme all’Autore, Patrizio Righero, direttore della testata «Vita Diocesana Pinerolese» e Marco Rolando, che dirige la Neuropsichiatra Infantile dell’ASL TO 3.

L’AIMC Piemonte, va anche ricordato, ha allestito presso la propria sede di Pinerolo, in collaborazione con Paideia una vera e propria biblioteca di testi in CAA, denominata Libri per Tutti. (S.B.)

L’incontro del 12 maggio si svolgerà sulla piattaforma Meet.Link (per collegarsi accedere a questo link). La presentazione verrà presumibilmente ripetuta, in date successive, in base all’evolversi della pandemia. Per ulteriori informazioni: caauliveto@diaconiavaldese.org.

Stampa questo articolo