Per diffondere capillarmente le informazioni sull’inclusione scolastica

Coordinamento di numerose organizzazioni della Provincia di Ragusa impegnate sul fronte della disabilità, Pro Diritti H promuove anche il Gruppo Genitori Informati, che diffonde capillarmente alle famiglie le buone prassi utili a realizzare una vera inclusione scolastica degli alunni e delle alunne con disabilità. Ora, allo scopo di garantire un’informazione il più diffusa possibile nel territorio provinciale, gli sportelli del Gruppo avranno sede in tutti e tre i Distretti Socio-Sanitari della Provincia stessa (Vittoria, Modica e Ragusa)

Ragazzi e ragazze con varie disabilità davanti a una scuola

Ragazzi e ragazze con varie disabilità davanti a una scuola, in tempi pre-Covid

Sono passati esattamente vent’anni fa da quando, nel 2001, si costituì Pro Diritti H, in provincia di Ragusa, coordinamento di numerose organizzazioni del territorio impegnate sul fronte della disabilità, che dando vita a tale organismo ritennero di poter perseguire con maggiore efficacia i comuni obiettivi di tutela e inclusione sociale.
«Nel corso degli anni – ricorda Salvatrice Cilia, presidente del Coordinamento – abbiamo organizzato numerosi incontri di cui uno, recente, sull’inclusione scolastica, che ha visto la massiccia partecipazione di insegnanti di sostegno, assistenti all’autonomia e alla comunicazione, dirigenti scolastici, referenti dell’Ufficio Scolastico Provinciale ed esponenti dell’Azienda Sanitaria Provinciale».
A tal proposito, uno dei servizi messi in campo da Pro Diritti H è il Gruppo Genitori Informati, che si fa carico appunto dello sportello scolastico e di cui fanno parte genitori afferenti alle varie organizzazioni che aderiscono al Coordinamento, provenienti  dai diversi territori della Provincia. Il gruppo di studio da essi costituito, coordinato dall’avvocato Francesco Marcellino, mira ad informare capillarmente le famiglie sulle buone prassi utili a realizzare una vera inclusione scolastica.

«La novità che adesso annunciamo – dichiara Cilia – è che sempre allo scopo di garantire un’informazione il più diffusa possibile nel territorio provinciale, gli sportelli avranno sede nei tre Distretti Socio-Sanitari della Provincia stessa (Vittoria, Modica, Ragusa)».
Le famiglie, dunque, che vorranno accedere agli sportelli, potranno semplicemente contattare una qualunque delle organizzazioni aderenti a Pro Diritti H (se ne legga l’elenco nel box in calce), che provvederà a metterle in contatto con la rete di “genitori informati”, parte integrante del coordinamento.

«Il mondo della scuola – conclude la Presidente di Pro Diritti H – è in veloce e costante evoluzione, basti solo pensare ai nuovi modelli di PEI (Piano Educativo Individualizzato). È particolarmente importante, quindi, mettere le famiglie in condizione di essere competenti e informate su diritti, normative, prassi e procedure che possano facilitare il percorso scolastico dei propri figli». (S.B.)

Per ogni ulteriore informazione e approfondimento: info@anffasmodica.it.

Le organizzazioni che aderiscono al presente progetto di Pro Diritti H (Provincia di Ragusa):
AIFFAS di Vittoria; ANFFAS di Modica, di Ragusa e di Scoglitti di Vittoria (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale); ARTHAI di Ragusa; AIAS/CSR di Ragusa (Associazione Italiana Assistenza Spastici/Consorzio Siciliano Riabilitazione); Associazione INTEGRA di Ragusa; CMS di Vittoria (Centro Medico Sociale Neuromotulesi); ENS di Ragusa (Ente Nazionale Sordi); Associazione Così Come Sei di Ragusa; Associazione Raggio di Sole di Ragusa; UICI di Ragusa (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti); Cooperativa Sociale Medi Care di Ragusa; Cooperativa Sociale Nuovi Orizzonti di Vittoria; Cooperativa Sociale D&D di Ragusa.

Stampa questo articolo