Disability Management nel sistema pubblico e nel privato

In occasione della Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità, il Comparto Regione Sardegna della Funzione Pubblica CGIL ha promosso per il 3 dicembre il convegno in modalità online intitolato “Disability Management nel sistema pubblico e nel privato”, evento a carattere nazionale, che vedrà la partecipazione di relatori provenienti da diversi contesti, quale quello accademico, della Pubblica Amministrazione, delle Agenzie per il Lavoro private e del Terzo Settore

Realizzazione grafica dedicata al Disability Management

Una realizzazione grafica dedicata al Disability Management

In occasione della Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità, il Comparto Regione Sardegna della Funzione Pubblica (FP) CGIL ha promosso per il pomeriggio del 3 dicembre (ore 16) il convegno in modalità online intitolato Disability Management nel sistema pubblico e nel privato, evento a carattere nazionale, che vedrà la partecipazione di relatori provenienti da diversi contesti, quale quello accademico, della Pubblica Amministrazione, delle Agenzie per il Lavoro private e del Terzo Settore.

Presentati e moderati da Veronica Mattana e Federica Serreli del Comparto Regione Sardegna della Funzione Pubblica CGIL, interverranno Maria Cristina Cinaglia, dottoressa di ricerca all’Università La Sapienza di Roma, sul tema Disability Management e organizzazione del lavoro inclusiva; Sabrina Fratus, consulente psicosociale aziendale e disability manager della SIDIMA (Società Italiana Disability Manager) (Il disability manager come attivatore di reti); Laura Barnaba della Rete Nazionale dei CUG (Comitati Unici di Garanzia) (L’inclusione nella Pubblica Amministrazione: il CUG e la Rete Nazionale dei CUG); Daniela Pavoncello, ricercatrice dell’INAPP (Istituto Nazionale per l’Analisi delle Politiche Pubbliche, ex ISFOL) (Le condizioni dei lavoratori con disabilità durante la pandemia); Stefania Randisi, disability manager dell’ENAC (Ente Nazionale per l’Aviazione Civile) (Linee guida e buone pratiche per un Disability Management efficace nella Pubblica Amministrazione); Raffaella Meloni, Specialty Manager Hopportunities di Randstad Italia (L’inserimento lavorativo delle persone con disabilità: l’esperienza di Randstad Hopportunities); Franco Lepore, avvocato e disability manager (La figura del disability manager nelle Amministrazioni Comunali); Maria Basciu, presidente dell’UICI di Cagliari (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti) (Esperienze di Disability Management tra Istituzioni e Associazioni).
Le conclusioni dell’incontro saranno affidate a Roberta Gessa, segretaria generale della Funzione Pubblica CGIL Sardegna. (S.B.)

Per partecipare all’evento del 3 dicembre, che si terrà sulla piattaforma Zoom, accedere a questo link. Per ogni ulteriore informazione: fpcgilcosire@gmail.com.

Disability Management
In àmbito lavorativo rappresenta una strategia d’impresa utile a coniugare, in modo soddisfacente, le esigenze delle persone con disabilità da inserire – o già inserite – con le necessità delle aziende.
Disability manager
Tale figura si può definire così: è un professionista adeguatamente remunerato, con un ruolo di supervisione in ogni àmbito (accessibilità, mobilità, politiche sociali, scuola, lavoro ecc.), che vigili sul rispetto della Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità e faccia sì che tutti gli attori istituzionali, quando pianificano, si chiedano: «Questa decisione che effetto avrà sulle persone con disabilità?».

Stampa questo articolo