Dieci anni per la didattica inclusiva all’Università

Era il 7 ottobre 2011, quando nacque il CALD (Coordinamento degli Atenei Lombardi per la Disabilità), promosso dai Delegati dei Rettori alla Disabilità di numerosi Atenei della Lombardia, per condividere le esperienze e le buone pratiche di ciascuna Università aderente e creare sinergie tramite la promozione di programmi comuni. Dieci anni dopo, le tredici Università che lo compongono rinnoveranno fino al 2026, nel corso di un incontro in programma per il 3 dicembre a Milano, la convenzione che sin dagli inizi le vede proficuamente collaborare

Locandina dell'incontro CALD del 3 dicembre 2021Era esattamente il 7 ottobre 2011, quando avevamo segnalato sulle nostre pagine la nascita del CALD (Coordinamento degli Atenei Lombardi per la Disabilità), iniziativa promossa dai Delegati dei Rettori alla Disabilità di numerosi Atenei della Lombardia, per condividere le esperienze e le buone pratiche di ciascuna Università aderente e creare sinergie tramite la promozione di programmi comuni.
Dieci anni dopo, le tredici Università componenti del CALD rinnoveranno nei prossimi giorni, fino al 2026, la convenzione che sin dagli inizi le vede proficuamente collaborare, scambiandosi, come detto, buone prassi, svolgendo azioni di lobby nei confronti della Regione e partecipando attivamente al consesso nazionale della CNUDD (Conferenza Nazionale Unmiversitaria dei Delegati per la Disabilità).

Accadrà nella mattinata di venerdì 3 dicembre (ore 9.30), in coincidenza con la Giornata Internazionale delle Persane con Disabilità, durante l’incontro denominato Dieci anni per la didattica inclusiva all’Università che si terrà presso l’Università di Milano Bicocca, ripartito nella tavola rotonda intitolata Dimensioni della didattica inclusiva all’Università, seguita dalla seconda parte dedicata all’Esperienza del CALD. (S.B.)

A questo link è disponibile il programma completo dell’incontro. Per ulteriori informazioni: roberta.garbo@unimib.it.

Stampa questo articolo