Un corso di formazione per assistenti di persone con disabilità motoria

Un corso gratuito per assistenti di persone con disabilità motoria, con un focus particolare sulle malattie neuromuscolari e le mielolesioni, che si svolgerà a Bologna grazie al progetto “ExpressCare”, promosso dalle Associazioni Rete per l’Autonomia e UILDM di Bologna (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare). Fatto particolarmente significativo, la formazione per l’iniziativa – che si terrà tra febbraio e marzo del nuovo anno e cui ci si potrà iscrivere entro il 23 gennaio – è stata progettata direttamente da persone con disabilità, secondo i princìpi della vita indipendente

Donna con disabilità insieme all'assistente personale

Una donna con disabilità insieme alla propria assistente personale

Ci si potrà iscrivere fino al 23 gennaio al corso gratuito per assistenti di persone con disabilità motoria, che si svolgerà a Bologna grazie al progetto ExpressCare, promosso dalle Associazioni Rete per l’Autonomia e UILDM di Bologna (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare), nell’àmbito della Scuola di Azioni Collettive di Fondazione Innovazione Urbana e Comune di Bologna.

L’iniziativa, che si articolerà su 50 ore circa, sarà dedicata appunto a chi cerca lavoro come assistente di persone con disabilità motoria, con un focus particolare sulle malattie neuromuscolari e le mielolesioni. Fatto particolarmente significativo, la formazione è stata progettata direttamente da persone con disabilità, secondo i princìpi della vita indipendente e tra i docenti vi saranno professionisti sanitari di strutture bolognesi quali l’IRRCS Bellaria, il Rizzoli, il Sant’Orsola e Corte Roncati, che collaborano tutte con la UILDM di Bologna, nonché un team multiprofessionale proveniente dall’Istituto Riabilitativo Montecatone di Imola (Bologna).
«L’obiettivo – spiega Alice Greco, presidente della UILDM di Bologna – è di formare un gruppo di una trentina di persone realmente disponibili a lavorare direttamente per le persone con disabilità, sul territorio di Bologna e Provincia. Numerosi nostri soci, infatti, ma non solo, sono persone con grave disabilità che hanno bisogno di assistenza continua e che faticano a trovare assistenti con le competenze necessarie e il corretto approccio alla “vita indipendente”».
È proprio attorno a questo bisogno, dunque, che è sorto il progetto ExpressCare, per facilitare l’incontro “giusto” tra assistente e persona con disabilità anche tramite un sito internet: infatti, dopo la formazione gli allievi avranno un accesso privilegiato alla piattaforma ExpressCare, dove potranno essere immediatamente contattati da potenziali datori di lavoro di Bologna e dintorni.

Il corso fornità elementi di base sia su aspetti tecnico-pratici (ad esempio in relazione all’area respiratoria, alla movimentazione, all’igiene e all’utilizzo di ausili e sollevatori), sia sugli aspetti psicologici della relazione tra persona disabile e assistente, nonché sulle forme contrattuali che regolano il rapporto con il  datore di lavoro. «Naturalmente – sottolinea Greco – ogni persona con disabilità ha esigenze specifiche, per cui quando si assume un assistente la formazione va poi proseguita “sul campo”. E tuttavia appare utile acquisire alcune competenze di base, speciese, come in questo caso, il programma formativo è costruito ad hoc dalle persone con disabilità stesse».

Realizzato, come detto, nell’àmbito del progetto ExpressCare, risultato vincitore dei bandi WelfareTogether 2019 della Fondazione Reale Mutua e Scuola di Azioni Collettive della Fondazione per l’Innovazione Urbana e Comune di Bologna, oltreché finanziato dal Programma operativo PON Metro 14-20 e sostenuto dall’Ente di Formazione SENECA, il corso si terrà si terrà dal 5 febbraio fino a metà marzo del nuovo anno, di mercoledì (online, ore 16.30-19.30) e di sabato (in presenza, ore 9-18 in presenza, presso le aule di SENECA, Piazza dei Martiri, 8, Bologna). (S.B.)

Per informazioni sul corso e iscrizioni allo stesso (entro il 23 gennaio), scrivere a: info@uildmbo.org.
Per informazioni sul progetto ExpressCare: info@expresscare.it.

Stampa questo articolo