La collaborazione tra scuola e associazioni per l’inclusione scolastica

«Offrire una prospettiva sociale e di rete alla disabilità e far conoscere il supporto che le associazioni possono offrire, in un lavoro sinergico con le istituzioni scolastiche»: è la finalità della videoconferenza “Una rete per l’inclusione. La collaborazione tra scuola e associazioni per l’inclusione scolastica”, promossa per il 19 maggio dal Dipartimento FORLILPSI dell’Università di Firenze, rivolgendosi in particolare agli iscritti ai corsi di formazione per la specializzazione nel sostegno, nonché ai docenti già specializzati e a tutti gli insegnanti ed educatori interessati al tema

Insegnante di sostegno insieme ad alunnoÈ organizzata dal FORLILPSI (Dipartimento di Formazione, Lingua, Intercultura, Letterature e Psicologia) dell’Università di Firenze, la videoconferenza nazionale denominata Una rete per l’inclusione. La collaborazione tra scuola e associazioni per l’inclusione scolastica, che si terrà nel pomeriggio di giovedì 19 maggio (ore 14-19), rivolgendosi in particolare agli iscritti ai corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione nelle attività di sostegno, nonché ai docenti già specializzati e a tutti gli insegnanti ed educatori interessati al tema.
«La finalità dell’incontro – spiegano i promotori – è offrire una prospettiva sociale e di rete alla disabilità, oltreché far conoscere l’ampio panorama associativo, nella consapevolezza del supporto che queste realtà possono offrire in un lavoro sinergico con le istituzioni scolastiche».

Vi parteciperanno tra gli altri Roberto Speziale, presidente nazionale dell’ANFFAS (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale) e vicepresidente della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap); Nicola Tagliani ed Emily Amantea dell’AIPD (Associazione Italiana Persone Down); Andrea Novelli, presidente dell’AID (Associazione Italiana Dislessia); Annalisa Scopinaro, presidente di UNIAMO, la Federazione Italiana Malattie Rare. (S.B.)

A questo link è disponibile il programma completo della videoconferenza del 19 maggio. La partecipazione è gratuita, per iscriversi accedere a questo link.

Stampa questo articolo