Arriva in Umbria la “Staffetta Blu per l’autismo”

Avvicinare in modo naturale e sicuro alla montagna tutte le persone e anche quelle con difficoltà, divertirsi, abbattere ogni barriera e mantenere sempre alta l’attenzione e la sensibilità nei confronti di un disturbo come l’autismo, spesso dimenticato anche dalle Istituzioni: è la “Staffetta Blu per l’autismo”, che vede in prima fila tra i propri promotori l’Associazione ANGSA e sta felicemente percorrendo tutta la penisola, sul percorso del “Sentiero Italia”. Domani, 28 maggio, domenica 29 e giovedì 2 giugno arriverà in Umbria, con il coordinamento della locale Associazione GMP GAIA

Locandina della "Staffetta Blu" in UmbriaAvvicinare in modo naturale e sicuro alla montagna tutte le persone e anche quelle con difficoltà, divertirsi, abbattere ogni barriera e mantenere sempre alta l’attenzione e la sensibilità nei confronti di un disturbo come l’autismo, spesso dimenticato anche dalle Istituzioni: avevamo presentato così sulle nostre pagine, nel mese di aprile scorso, gli obiettivi della Staffetta Blu per l’autismo, che vede in prima fila tra i propri promotori l’ANGSA (Associazione Nazionale Genitori di Persone con Autismo) e che era partita dalla Sardegna, per diventare poi un progetto nazionale, felicemente in corso lungo tutta la penisola, sul percorso del Sentiero Italia, itinerario escursionistico lungo più o meno 6.166 chilometri, che attraversa l’intero territorio nazionale e che è stato concepito nel 1983 da un gruppo di escursionisti in collaborazione con il CAI (Club Alpino Italiano), lungo tutto l’arco alpino e l’intera catena appenninica, fino alle isole maggiori, con un totale di ben 368 tappe.

Nei prossimi giorni, dunque, l’iniziativa arriverà in Umbria, con il coordinamento della locale Associazione GMP GAIA e la partecipazione entusiasta dell’ANGSA Regionale.
Il tutto si concretizzerà domani, sabato 28 e domenica 29 maggio, con i camminatori che percorrerrano le tappe del Sentiero Italia nelle zone di Collecroce, Annifo e Colfiorito, in provincia di Perugia, mentre il 2 giugno, il “Gruppo Blu” arriverà sul tratto del sentiero che congiunge Colfiorito a Taverne, nel Comune di Serravalle di Chienti (Macerata), ove incontrerà gli amici dell’ANGSA Marche, ai quali cederà il testimone per proseguire il lungo cammino di sensibilizzazione alla volta del Monte Cucco. (S.B.)

Per ogni ulteriore informazione e approfondimento: Ufficio Stampa ANGSA Umbria (Alessia Chiriatti), alessia.chiriatti@gmail.com.

Stampa questo articolo