Il digitale, l’innovazione e i limiti imposti alle persone con disabilità

Tra gli eventi della manifestazione “Milano Digital Week”, ve ne saranno anche due promossi da CBM Italia, la componente nazionale dell’organizzazione umanitaria impegnata nella prevenzione e nella cura della cecità e delle disabilità evitabili, oltreché nell’inclusione delle persone con disabilità nel Sud del mondo e anche nel nostro Paese. Saranno gli incontri del 10 e dell’11 novembre, durante i quali si metterà l’accento in particolare su due innovativi progetti avviati da CBM Italia in Kenya e in Uganda

CBM, Kenya, "Peek Vision"

Utilizzo della tecnologia “Peek Vision”, applicazione per smartphone che permette di effettuare screening visivi in modo del tutto innovativo

Tra i tanti eventi in programma dal 10 al 14 novembre nell’àmbito della manifestazione Milano Digital Week, ve ne saranno anche due promossi da CBM Italia, la componente nazionale dell’organizzazione umanitaria impegnata nella prevenzione e nella cura della cecità e delle disabilità evitabili, oltreché nell’inclusione delle persone con disabilità nel Sud del mondo e anche nel nostro Paese.

Per parlare dunque di digitale e di innovazione, mettendo l’accento in particolare sulle persone con disabilità e sui limiti imposti loro dalla società, soprattutto nei Paesi in Via di Sviluppo, CBM Italia si soffermerà su due progetti avviati in altrettanti Paesi dell’Africa cui abbiamo dato recentemente ampio spazio anche nel nostro giornale.
Il primo incontro è in programma per la tarda mattinata di dopodomani, giovedì 10 novembre (ore 12.45-13.30), presso l’Università di Milano Bicocca, e si intitolerà Out of the shadow. L’esperienza di CBM Italia e Università Bicocca nel vision care. Al centro di esso l’innovativa tecnologia denominata Peek Vision, sulla quale si sta lavorando nel Kenya, un’applicazione per smartphone che permette di effettuare screening visivi nelle comunità e quindi di censire i pazienti, creando un database indispensabile per continuare a monitorarli nel tempo.
Nel pomeriggio di venerdì 11, invece, presso lo Spazio Base (ore 16.30-17.15), è in programma l’incontro Innovazione e Salute in Africa. L’esperienza di CBM Italia, Medere e StartUp Africa Road Trip, dedicato soprattutto a quanto si sta facendo sull’innovazione e la salute nel Paese dell’Uganda, anche attraverso l’utilizzo di stampanti 3D. (S.B.)

Per ogni approfondimento (e per iscriversi agli incontri), accedere a questo link. Per ulteriori informazioni: Caterina Argirò (caterina.argiro@leacrobate.it).

Stampa questo articolo