Cosa dovrebbe fare l’Unione Europea per la vita delle persone con disabilità?

Sapete cosa sta facendo l’Unione Europea per migliorare la vita delle persone con disabilità? Cosa potrebbe fare concretamente e di più? Sono essenzialmente questi i temi sui quali si basa il breve sondaggio anonimo lanciato online dalla Commissione Europea, nell’àmbito della campagna “Insieme per i diritti: la Strategia per le Persone con Disabilità”, un sondaggio (disponibile anche in italiano e in versione di facile lettura) che è una preziosa opportunità per tutti i cittadini e le cittadine dell’Unione Europea, con e senza disabilità. Le risposte potranno arrivare entro il 1° febbraio

Loghi della disabilità, con la bandiera dell'Unione Europea al centro

I loghi che rappresentano varie forme di disabilità, con la bandiera dell’Unione Europea al centro

Sapete cosa sta facendo l’Unione Europea per migliorare la vita delle persone con disabilità? Quali questioni o quali politiche contano di più? Cosa potrebbe fare concretamente e di più l’Unione Europea? Cosa ne pensate della campagna Together for Rights?
Si basa su queste domande il breve sondaggio anonimo lanciato online dall’Unità Disabilità e Inclusione della Direzione Generale per l’Occupazione e gli Affari Sociali della Commissione Europea, nell’àmbito della citata campagna Together for Rights: the Strategy for Persons with Disabilities (“Insieme per i diritti: la Strategia per le Persone con Disabilità), volta appunto a promuovere i diritti delle persone con disabilità nell’Unione Europea e a sostenerle nel rivendicare tali diritti.

Il sondaggio – che riteniamo costituisca un’importante e preziosa opportunità per tutti i cittadini e le cittadine dell’Unione Europea, con e senza disabilità – è disponibile in venticinque lingue, naturalmente italiano compreso (vi si accede a questo link) e ne è stata elaborata anche una versione di facile lettura (a quest’altro link). Tutti e tutte possono rispondere ad esso entro il 1° febbraio prossimo. (S.B.)

Ringraziamo Luisella Bosisio Fazzi per la segnalazione.

Stampa questo articolo