Percorsi assistenziali delle persone con disabilità e delle loro famiglie

Una tavola rotonda sui percorsi assistenziali delle persone con disabilità e delle loro famiglie, per parlare di accessibilità ai servizi, di offerta e buone pratiche sanitarie: sarà questo e anche molto altro l’incontro “Ripartiamo diversamente”, in programma per il 28 gennaio a Roma, presso la sede della LIDU (Lega Italiana dei Diritti Umani), organizzato dall’Associazione Ipathia, in sinergia con il Comitato di Volontariato Culturale Insieme per L’Arte e la collaborazione di Curare con Cura (Ambulatorio Infermieristico dell’ASL Roma 2) e delle Associazioni Oltre lo Sguardo e Hermes

Elaborazione grafica che rappresenta l'assistenza domiciliare

Un’elaborazione grafica dedicata all’assistenza domiciliare

Una tavola rotonda sui percorsi assistenziali delle persone con disabilità e delle loro famiglie, per parlare di accessibilità ai servizi, di offerta e buone pratiche sanitarie: sarà questo l’incontro denominato Ripartiamo diversamente, in programma per il pomeriggio di sabato 28 gennaio a Roma (sede della LIDU-Lega Italiana dei Diritti Umani, Piazza dell’Ara Coeli, 12, ore 17), organizzato dall’Associazione Ipathia, in sinergia con il Comitato di Volontariato Culturale Insieme per L’Arte e la collaborazione di Curare con Cura (Ambulatorio Infermieristico dell’ASL Roma 2) e delle Associazioni Oltre lo Sguardo e Hermes.

«I processi di assistenza e il contesto sociale – spiegano i promotori – costituiscono un classico esempio di sistema complesso. In questa complessità, oltreché sulla necessità di ragionare e operare in termini di reti assistenziali, di comunità multiprofessionali e sociali, si collocherà questo incontro di studio, dedicato alle varie condizioni di fragilità. In particolare, gli ospiti dell’evento forniranno indicazioni attraverso spunti di confronto sul “Dopo di Noi”, sulla figura del caregiver oggi, sulla riorganizzazione e il potenziamento dei servizi sociali, sanitari e scolastici».

Con la moderazione della giornalista Tiziana Primozich, interverranno Daniele Stavolo, presidente della FISH Lazio (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap); Gabriella Schina, genitrice; Antonella D’Asaro, responsabile dell’Unità Operativa Semplice del Distretto VI nell’ASL Roma 2 (Integrazione socio-sanitaria); Orietta Petrignani, coordinatrice dell’Ambulatorio Curare con Cura dell’ASL Roma 2; Roberto Giuliano, presidente del SIDI (Sindacato Italiano Diritti degli Invalidi); Vanessa Seffer, giornalista; Clafiria Grimaldi, ideatrice di un progetto artistico-letterario di sensibilizzazione e solidarietà che verrà presentato durante l’incontro. (S.B.)

Per ulteriori informazioni: Elena Improta (improta.elena@gmail.com).

Stampa questo articolo