Seicento ricercatori a Riva del Garda

Sono gli scienziati italiani titolari di un finanziamenti Telethon, presenti nella località trentina per la diciassettesima Convention Scientifica di Telethon, evento che fino al 13 marzo consentirà di fornire una visione complessiva della ricerca Telethon e di illustrare progressi e prospettive sulle malattie genetiche. E in parallelo è in programma anche l’appuntamento dedicato alle associazioni “amiche di Telethon”

Ricercatori Telethon

Oltre seicento ricercatori partecipano alla Convention Telethon che è in corso di svolgimento a Riva del Garda (Trento)

Sta per aprirsi al Palazzo dei Congressi di Riva del Garda (Trento), la diciassettesima Convention Scientifica di Telethon, importante appuntamento in cui la Fondazione Telethon raduna tutti gli scienziati da essa finanziati, per fare il punto sulle attività svolte, fornendo una visione complessiva della ricerca Telethon e illustrando progressi e prospettive sulle malattie genetiche.
L’evento – al quale partecipano quest’anno oltre seicento ricercatori – offre ai presenti anche una propizia occasione di verifica, confronto e scambio, oltre all’opportunità di instaurare nuove collaborazioni e progettare ricerca innovativa a livello internazionale.
I lavori, che si protrarranno fino a mercoledì 13 marzo, saranno aperti da una conferenza stampa lunedì 11 a Trento (Sede della Provincia Autonoma, Piazza Dante, 15, ore 11.30), con la partecipazione di Alberto Pacher, presidente della Provincia Autonoma di Trento, di Francesca Pasinelli, direttore generale di Telethon, di Lucia Monaco, direttore scientifico di Telethon, di Alessandro Quattrone, direttore dell’Istituto CIBIO (Centre for Integrative Biology) dell’Università di Trento e di Maria Pennuto, assistant Telethon Scientist presso lo stesso Istituto CIBIO.

Nel dettaglio delle tre giornate di Riva del Garda, i lavori della Convention comprenderanno sessioni di presentazioni orali su tematiche d’avanguardia inerenti le malattie genetiche, con la partecipazione di illustri ospiti internazionali e sessioni di presentazione dei poster in cui tutti i ricercatori finanziati presentano un aggiornamento sui progetti in corso.
I risultati esposti verranno quindi raccolti – come ogni anno – in un volume (disponibile sia in italiano sia in inglese), per offrire una fotografia completa della ricerca finanziata dalla Fondazione Telethon sulle malattie genetiche.
Da ultimo, ma non certo ultimo, va ricordato l’importante appuntamento – ospitato già dal 2009, all’interno della Convention Telethon -, ovvero l’evento dedicato alle associazioni di malattia “amiche di Telethon”, parallelo allo svolgimento dei workshop scientifici. (S.B.)

Il programma completo della diciassettesima Convention è disponibile nel sito di Telethon. Per ulteriori informazioni: ufficiostampa@telethon.it.

Stampa questo articolo