Tecnologie e domotica per l’autonomia

Carrozzine elettroniche, domotica e nuove tecnologie della comunicazione: saranno questi gli argomenti al centro di un incontro informativo, articolato come un vero corso di formazione, dedicato all’autonomia e all’autodeterminazione delle persone con disabilità e organizzato per il 13 giugno a Bologna dalla UILDM locale (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare), in collaborazione con l’Azienda USL del capoluogo emiliano

Appartamento domotizzato al Centro Ausili Regionale di Corte Roncati a Bologna

Appartamento domotizzato al Centro Ausili Regionale di Corte Roncati a Bologna

Carrozzine elettroniche, domotica e nuove tecnologie della comunicazione: saranno questi gli argomenti principali di un evento informativo dedicato all’autonomia e all’autodeterminazione delle persone con disabilità, organizzato per venerdì 13 giugno a Bologna (Centro Regionale Ausili di Corte Roncati, Via Sant’Isaia, 90, ore 14), dalla UILDM locale (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare), in collaborazione con l’Azienda USL del capoluogo emiliano.
Il programma dell’evento – che sarà coordinato da Lucia Sciuto e articolato come un vero e proprio corso di formazione – prevede numerosi approfondimenti, come ad esempio una sessione dedicata agli ausili elettronici per lo spostamento, il controllo dell’ambiente e la comunicazione a distanza.

L’iniziativa rientra all’interno di Futuro, progetto della UILDM di Bologna, realizzato per mettere più efficacemente in rete famiglie, servizi, professionisti e associazioni, allo scopo principalmente di valorizzare e sviluppare le risorse utili a garantire una vita più serena ai minori affetti da distrofia muscolare. In tal senso, sempre nello stesso àmbito, le prossime due tappe saranno una visita guidata agli appartamenti domotizzati di Corte Roncati (mercoledì 25 giugno, ore 14.30) e un convegno di carattere scientifico nell’autunno prossimo. (S.B.)

La partecipazione al corso è gratuita, ma è gradita la comunicazione della propria partecipazione, da segnalare a info@uildmbo.org, indirizzo cui si possono chiedere ulteriori informazioni.

Stampa questo articolo