La disabilità visiva di fronte a smartphone e tablet

Già nota per il suo impegno nell’assistenza e nel supporto alla realizzazione e alla diffusione di “WinGuido”, innovativo programma multifunzione per persone non vedenti, l’Associazione campana Guidiamoci ha messo ora a disposizione di tutti un nuovo servizio, allo scopo di agevolare l’utilizzo di smartphone e tablet con sistemi operativi “Android”, da parte delle persone non vedenti e ipovedenti

Persona con disabilità visiva che usa uno smartphoneGià nota per il suo impegno nell’assistenza e nel supporto alla realizzazione e alla diffusione dell’innovativo programma multifunzione per persone non vedenti, denominato WinGuido, l’Associazione Guidiamoci di Cava de’ Tirreni (Salerno) ha messo ora a disposizione di tutti un nuovo servizio – curato dal vicepresidente della ONLUS campana Alessio Conti, persona non vedente dalla nascita e recente utilizzatore di smartphone con sistema operativo Android – allo scopo di agevolare l’utilizzo di smartphone e tablet con sistemi operativi Android, da parte delle persone non vedenti e ipovedenti.
«Occorre prendere atto – spiega lo stesso Conti – della crescente difficoltà, per le persone con disabilità visiva, di trovare cellulari accessibili e utilizzabili con tastiere fisiche. Si stanno invece diffondendo apparecchi di diversa natura, che non hanno bottoni fisici, ma tasti virtuali molto piccoli e non sempre facili da trovare, anche perché posti su una superficie uniformemente liscia, che non offre punti di riferimento. Nella pagina che proponiamo ora, dunque, vengono recensite e commentate alcune delle principali applicazioni (App) per persone con disabilità visiva, scaricabili dal Play Store di Google o da altri siti internet. Le stesse recensioni presenti nella nostra pagina sono anche consultabili tramite smartphone o tablet dalla App WinGuido».(S.B.)

Ricordiamo ancora che alla pagina di recensioni e commenti proposta dall’Associazione Guidiamoci, di cui si parla nella presente nota, si accede cliccando qui. Per ulteriori informazioni e approfondimenti: alessio.conti@winguido.it.

Stampa questo articolo