Una palestra di roccia nel Centro “Home Special Home” di Progettoautismo FVG

Verrà inaugurata l’8 aprile, presso il Centro “Home Special Home” della Fondazione Progetto Autismo FVG (Friuli Venezia Giulia) di Feletto Umberto di Tavagnacco (Udine), la palestra di roccia denominata “Giardino d’Inverno”, interamente finanziata dai Club Rotary Provinciali, che aggiungerà un’ulteriore offerta educativa a quelle già proposte dallo stesso Centro “Home Special Home”

Progettoautismo FVG, palestra di roccia

La palestra di roccia “Giardino d’Inverno” al Centro “Home Special Home” della Fondazione Progettoautismo FVG

È alta circa 6 metri, è completa di tutti gli accessori utili ad adattarla alle diverse esigenze di utilizzo ed è attrezzata con ogni sistema di sicurezza; permetterà di estendere l’offerta educativa ed è adeguabile alle diverse capacità motorie e sensoriali degli utenti, grazie ai differenti percorsi configurabili, che permettono di creare altrettanti stimoli sensoriali, di intensità variabile sulla base della difficoltà e tipologia del percorso; e infine, fatto non trascurabile, sarà anche un’opportunità di incontro tra i vari soggetti coinvolti, comprendenti, oltre agli ospiti e agli educatori di Progettoautismo FVG (Friuli Venezia Giulia), anche i tecnici dello CNSAS (Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico), coinvolti nel progetto, e gli Istruttori di Alpinismo dell’8° Reggimento Alpini, volontari della Fondazione.
Parliamo della palestra di roccia denominata Giardino d’Inverno, allestita a Feletto Umberto di Tavagnacco (Udine), all’interno del Centro Diurno Home Special Home della Fondazione Progettoautismo FVG, interamente finanziata dai Club Rotary della Provincia di Udine, che verrà inaugurata dopodomani, venerdì 8 aprile, alla presenza anche di Raffaele Antonio Caltabiano, governatore del Distretto Rotary 2060, oltreché dei rappresentanti di tutti i Rotary Club e Rotaract della Provincia di Udine, nonché di esponenti dello CNSAS e degli Istruttori di Alpinismo dell’8° Reggimento Alpini.

«Questa importante aggiunta all’offerta del nostro Centro Home Special Home – sottolinea Elena Bulfone, presidente di Progettoautismo FVG – è un altro passo per il benessere delle persone con autismo che frequentano il Centro stesso. Voglio poi dire che il sostegno dei Club Rotary Provinciali è stato fondamentale e non smetteremo mai di ringraziarli per quello che ci hanno permesso di realizzare grazie alla loro generosità. Non vediamo l’ora sia possibile aprire il Centro anche a visitatori esterni, perché l’inclusione passa anche attraverso la condivisione di spazi e attività, e la missione che ci siamo prefissati quando abbiamo iniziato a costruire questa grande sede è proprio quella di renderla un luogo inclusivo e aperto a tutti». (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: eventi@progettoautismofvg.it.

Stampa questo articolo