Un sentiero accessibile a chi ha una disabilità motoria nel Parco del Vesuvio

«Il Parco Nazionale del Vesuvio – scrivono Adele Fiorenza e Angelo Fusillo, promotori del blog “COMMA 2. Turismo accessibile in Campania e nel mondo” – consente anche alle persone con disabilità motoria di usufruire di un bene paesaggistico superando barriere e ostacoli vari. In particolare bisogna fare riferimento alla rimessa in opera del Sentiero 11, percorso attrezzato con passerelle in legno e cartelli esplicativi, percorribile anche con le sedie a rotelle. Esso era stato danneggiato dagli incendi del 2017 ed è stato riaperto al pubblico il 30 marzo di quest’anno

Sentiero 11, Parco Nazionale Vesuviano

Un tratto del Sentiero 11 nel Parco Nazionale Vesuviano

«In questo spazio dedicato al turismo accessibile ci rivolgiamo a persone con disabilità motoria, illustrando le nostre esperienze personali e tramutandole in indicazioni pratiche per le mete turistiche, a partire dalla nostra Regione, la Campania»: così Adele Fiorenza e Angelo Fusillo, «una coppia disabile-accompagnatore – come essi stessi si erano definiti – sempre insieme nella vita, anche quando vanno in giro per il mondo», avevano presentato a suo tempo il blog COMMA 2, ovvero Turismo accessibile in Campania e nel mondo.
Ne ospitiamo oggi il racconto di una loro recente visita al Parco Nazionale del Vesuvio, e nello specifico all’allestimento di un sentiero percorribile anche da persone con disabilità motoria.

Il Parco Nazionale del Vesuvio consente anche alle persone con disabilità motoria di usufruire di un bene paesaggistico superando barriere e ostacoli vari. In particolare bisogna fare riferimento alla rimessa in opera del Sentiero 11, percorso attrezzato con passerelle in legno e cartelli esplicativi, percorribile anche con le sedie a rotelle. Esso era stato danneggiato dagli incendi del 2017 ed è stato riaperto al pubblico il 30 marzo di quest’anno, che speriamo possa portare ad una forte ripresa del turismo, incluso quello accessibile, nonostante la terribile guerra di aggressione all’Ucraina che ci sta angosciando e preoccupando tutti.

Va detto che il Parco del Vesuvio ha realizzato altri dieci sentieri, alcuni dei quali arrivano fino alla cima del vulcano, ma che sono adatti ad escursionisti esperti e “normodotati”, termine, quest’ultimo, pur contestato da molti. Nel futuro, dunque, ci ripromettiamo di esaminarne qualcuno, per verificare se ce ne siano di parzialmente percorribili per le persone con disabilità motoria, ma comunque ci piace evidenziare quanto questo primo piccolo passo sia importante e significativo.

Il Sentiero 11 si trova all’interno del Comune di Terzigno (Napoli), cittadina vesuviana in cui si trovano anche il Museo Emblema, a due passi dal Sentiero stesso, che però non siamo ancora riusciti a visitare, e il MATT (Museo Archeologico Territoriale di Terzigno) di cui abbiamo già ampiamente scritto due anni fa.

Per rifocillarsi, poi, proponiamo un ristorante a qualche chilometro dal Sentiero 11, nel comune di Somma Vesuviana (Napoli), specializzato in baccalà, vale a dire La Lanterna (Via Colonnello Aliperta, 8), con servizi igienici attrezzati per persone con disabilità.

Promotori del blog “COMMA 2. Turismo accessibile in Campania e nel mondo”.

A questo link nel blog COMMA 2 di Adele Fiorenza e Angelo Fusillo, sono disponibili numerose belle immagini riguardanti la visita al Parco Nazionale Vesuviano. Per ogni altra informazione: angelofusillo3@gmail.com.

Stampa questo articolo