“Voci d’Inverno”, per aprire alla grande le celebrazioni del centenario UICI

«Questo spettacolo di musica e arte varia, che ha per protagonisti vedenti e non vedenti, è una consuetudine annuale, mai interrotta, che diffonde un importante messaggio di condivisione e inclusione sociale. Quest’anno, inoltre, avrà ancor poù valore, , segnando l’apertura ufficiale delle celebrazioni per il centenario della fondazione dell’UICI»: così Daniela Monico, presidente dell’UICI di Lodi (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti), presenta la quattordicesima edizione di “Voci d’Inverno”, tradizionale evento in programma per la serata del 13 dicembre nella città lombarda

Locandina di "Voci d'Inverno", Lodi, 13 dicembre 2019«Questo spettacolo di musica e arte varia è particolarmente caro alla nostra Sezione e ai nostri Soci, è una consuetudine annuale, mai interrotta, che diffonde un importante messaggio di condivisione e inclusione sociale. Quest’anno, inoltre, assumerà un prezioso valore in più, segnando l’apertura ufficiale delle celebrazioni per il centenario della fondazione dell’UICI, avvenuta a Genova il 26 ottobre 1920».
Così Daniela Monico, presidente dell’UICI di Lodi (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti), presenta la quattordicesima edizione di Voci d’Inverno, tradizionale spettacolo in programma per la serata di venerdì 13 dicembre nella città lombarda, presso il prestigioso Auditorium Tiziano Zalli (Centro BPL Lodi, Via Polenghi Lombardo, 13, ore 21).
«Si tratterà di una serata all’insegna di ottima musica – aggiunge – regalataci da artisti vedenti e non vedenti, uniti per sostenere questo nostro progetto che, curato in dalla prima edizione dal nostro ex presidente Giovanni Vangi e sempre confortato da un grande pubblico, conferma la positività e il successo del messaggio che si intende diffondere».

Nel corso dell’evento, tra l’altro, è prevista la proiezione del cortometraggio intitolato Tempio, diretto da Andrea Granata, che l’UICI di Lodi appoggia con particolare favore, in quanto si tratta di un lavoro amatoriale realizzato da un gruppo di giovani che ha dimostrato la piena volontà di renderlo accessibile anche alle persone con disabilità visiva, così come farà con i suoi prossimi lavori.
Rispetto ai contenuti, l’obiettivo del video è quello di far conoscere le bellezze artistiche del territorio lodigiano, dal Tempio della Beata Vergine dell’Incoronata di Lodi, alla Chiesa Parrocchiale di San Michele Arcangelo di Castiraga Vidardo.

Come detto, però, sarà soprattutto una serata all’insegna della musica, durante la quale proprio il pubblico sarà chiamato a designare la canzone vincitrice.
Si misureranno con le note degli Anni Ottanta Alberto Bignamini, Andrea Ciaramella, Fabiana Francesconi e Noemi Tramonti, con la partecipazione del gruppo Contrabbando e dei cantanti e musicisti Stefano e Fabrizio Lana, oltre alle Everlysisters. Presenterà Bernadette “Berry” Zerrella, per la direzione artistica di Clara Zilli.

Altro significativo momento che caratterizzerà l’evento sarà l’attribuzione del riconoscimento Penna del Cuore, che da tre anni l’UICI di Lodi conferisce a chi si sia particolarmente distinto, durante l’anno, nel supportarne le attività e in genere nel sostegno alle persone con disabilità visiva. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: uiclodi@uiciechi.it (Gioacchino Saporita).

Stampa questo articolo