Ruolo attivo delle persone con disabilità nella riduzione dei rischi naturali

«La riduzione dei rischi provocati dai disastri naturali comincia dalla formazione degli utenti»: ne è convinta l’Associazione calabrese Tutela Civium, che al tal proposito presenterà domani, 15 aprile, presso l’Ufficio del Garante dei Diritti delle Persone con Disabilità del Comune di Frascineto (Cosenza), il Laboratorio EDRA (Educazione e Didattica ai Rischi Ambientali), che punta a divulgare una cultura della prevenzione basata sulla formazione dei cittadini in età scolastica e delle persone con disabilità, al fine di rendere attivo il loro ruolo nella riduzione dei rischi naturali

Locandina dell'incontro di Frascineto (Cosenza) del 15 aprile 2021«La riduzione dei rischi provocati dai disastri naturali comincia dalla formazione degli utenti»: ne è convinta l’Associazione calabrese Tutela Civium, che al tal proposito presenterà nel pomeriggio di domani, giovedì 15 aprile (ore 15.30), durante un evento che si svolgerà presso l’Ufficio del Garante dei Diritti delle Persone con Disabilità del Comune di Frascineto (Cosenza) e che verrà diffuso in diretta streaming nella pagina Facebook del Comune stesso, il Laboratorio EDRA (Educazione e Didattica ai Rischi Ambientali).
«Obiettivo di quest’ultimo – spiegano i promotori dell’iniziativa – è la divulgazione di una cultura della prevenzione basata sulla formazione dei cittadini in età scolastica (conseguentemente anche nella popolazione adulta) e delle persone con disabilità, al fine di rendere attivo il loro ruolo nella riduzione dei rischi naturali».

EDRA troverà ospitalità nei locali messi a disposizione dal Comune di Frascineto e in seguito all’allestimento di esso ne partirà ufficialmente la fruibilità, in collaborazione con il Dipartimento di Biologia, Ecologia e Scienze della Terra dell’Università della Calabria.
Altrettanto importante, inoltre, sarà la costante collaborazione con la FISH Calabria (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), la FAND Calabria (Federazione tra le Associazioni Nazionali delle Persone con Disabilità) e l’Associazione SSB (Soccorso Senza Barriere), senza dimenticare il patrocinio fornito all’avvio dell’iniziativa dalla Regione Calabria, dall’Ordine Regionale dei Geologi e dall’Istituto di Ricerca per la Protezione Idrogeologica.

Il Comune di Frascineto, è opportuno ricordare, si era già segnalato, anche sulle nostre pagine, per essere stato nel 2019 uno dei primi in Italia ad avere adottato un Atto che ha posto le basi per la gestione delle emergenze a tutela delle persone con disabilità, con la definizione di una scala di priorità, a seconda delle specifiche situazioni di gravità, recependo i contenuti di un documento prodotto dalla FISH Calabria, e fatto proprio anche dalla FAND Calabria, dall’Associazione SSB (Soccorso Senza Barriere) e dal Forum del Terzo Settore Calabria. (S.B.)

A questo link è disponibile un testo di approfondimento dedicato alla presentazione del Laboratorio EDRA. Per ulteriori informazioni: tutelacivium99@gmail.com.
Per approfondire la materia delle persone con disabilità di fronte ai vari tipi di emergenze, è possibile accedere al nostro testo intitolato Soccorrere tutti significa soccorrere meglio (a questo link), al cui fianco vi è il lungo elenco dei contributi da noi pubblicati in questi anni.

Stampa questo articolo