I centauri paralimpici ripartono dallo storico circuito di Le Mans

Grande ritorno in pista, domani, giovedì 10 e venerdì 11 giugno, sullo storico circuito francese di Le Mans, per la prima tappa, a porte chiuse, del Campionato Internazionale di Motociclismo Paralimpico “European Bridgestone Iron Cup”, all’interno del Campionato Mondiale di Endurance. Saranno ventinove i piloti con disabilità provenienti da Italia, Francia, Belgio, Spagna, Austria, Repubblica Ceca, che scenderanno in pista per contendersi il titolo internazionale su tre tappe, nelle categorie 600 cc. e 1000 cc.

Foto di gruppo per i motociclisti paralimpici sul circuito di Le Mans

Una bella foto di gruppo per i motociclisti paralimpici sul circuito di Le Mans

Grande ritorno in pista, domani, giovedì 10 e venerdì 11 giugno, sullo storico circuito francese di Le Mans, per la prima tappa, a porte chiuse, del Campionato Internazionale di Motociclismo Paralimpico European Bridgestone Iron Cup, all’interno del Campionato Mondiale di Endurance.

Nato nel 2017, come avevamo raccontato a suo tempo, dalla collaborazione tra la FIM (Federazione Motociclistica Internazionale) e l’Associazione italiana Associazione Di.Di. (Diversamente Disabili) – di cui abbiamo seguito in questi anni il trascinante percorso – e giunto alla sua quinta edizione, l’evento ha ottenuto quest’anno l’importante riconoscimento da parte di FIM Europe (European Motorcycling Union), e ha anche cambiato nome, diventando da Handy Race a European Bridgestone Iron Cup appunto.

Saranno ventinove i piloti con disabilità provenienti da Italia, Francia, Belgio, Spagna, Austria, Repubblica Ceca, che scenderanno in pista per contendersi il titolo internazionale su tre tappe, nelle due categorie 600 cc. e 1000 cc.
Tra gli italiani in gara vi saranno Alex Innocenti, Emiliano Malagoli, Maurizio Castelli e Jacopo Gullà nella 1000 cc. e Maximilian Sontacchi nella 600cc. Nella classifica Lesser Impaired (“disabilità minori”), scenderanno invece in pista, con una classifica indipendente, Umberto Troisi e Giacomo Tuseddu (1000 cc.) e Samuele Bertolasio (600 cc.). (S.B.)

Per approfondimenti sull’European Bridgestone Iron Cup 2021 accedere a questo link. Per ulteriori informazioni: info@paralympicriders.it; diversamentedisabili@gmail.com.

Stampa questo articolo