La “Maratoluna” in mezzo alla natura, dedicata ai minori con e senza disabilità

“Vuoi giocare con me?”: sarà questo il tema della sedicesima “Maratoluna”, evento che torna a San Giovanni di Casarsa della Delizia (Pordenone), a cura della locale Associazione Laluna, in collaborazione con Oltrelaluna e Attivamente, una passeggiata in mezzo alla natura pensata ad hoc per le famiglie e le persone con disabilità, dedicata in particolare ai minori, per creare un momento di partecipazione attiva della comunità cittadina. E pure ai minori sarà dedicata la mostra fotografica che affiancherà l’iniziativa

Partenza della "Maratoluna" del 2019

La partenza della “Maratoluna” del 2019

Dopo lo stop dello scorso anno, causato dalla pandemia, tornerà domenica 26 settembre a San Giovanni di Casarsa della Delizia (Pordenone) la Maratoluna, passeggiata in mezzo alla natura pensata ad hoc per le famiglie e le persone con disabilità dalla locale Associazione Laluna, insieme a Oltrelaluna e ad Attivamente, che ha come obiettivo quello di creare un momento di partecipazione attiva della comunità cittadina. L’appuntamento della sedicesima edizione è dunque fissato, come detto, per domenica 26, con partenza e arrivo nella sede di Laluna (Via Runcis, 59, San Giovanni di Casarsa della Delizia) e ad arricchire in questo caso l’evento vi sarà anche una mostra fotografica curata da Maria Rita Eramo, con immagini realizzata dalla stessa e da Chiara Perissinotto, durante la loro esperienza di volontariato in Brasile all’Escola Providencia Sussuarana di Salvador de Bahia.

«Il tema che quest’anno abbiamo voluto dare alla Maratoluna – spiega Erika Biasutti, che dirige Laluna – è Vuoi giocare con me?, il medesimo argomento che dà anche il titolo alla mostra fotografica che inaugureremo venerdì 24 e che richiama i bambini e il loro bisogno di “gioco”, ostacolato purtroppo da questa pandemia. Proprio ai minori, è dedicata in primis questa sedicesima eedizione della camminata, proprio con la convinzione di regalar loro una giornata di spensieratezza all’insegna dei valori di solidarietà, altruismo e comunità che sono anche alla base della nostra Associazione».

Per quanto riguarda la mostra, «l’idea – spiegano Eramo e Perissinotto – è nata dal desiderio di mantenere una “connessione umana” con una realtà lontana, creando un ponte di solidarietà e di  aiuto economico. Tutti i fondi raccolti, infatti, verranno devoluti a Solidarmondo per sostenere i progetti interni della Escola Providencia Sussuarana. Oltre alle foto, inoltre, sarà possibile ammirare le opere in carta di Greta Vettori che introducono lo spettatore al tema dei “giochi”».

Per quanto riguarda infine la Maratoluna (partecipazione gratis per chi ha meno di 10 anni, 5 euro dio iscrizione per gli altri), il percorso sarà di 7 o 10’ chilometri a scelta tra strade e campagne dei dintorni, con posti di ristoro e giochi pensati per i più piccoli.

Patrocinata dal Comune di Casarsa della Delizia, la manifestazione potrà contare sulla collaborazione di varie associazioni e organizzazioni locali (Progetto Giovani; Centro Gioco Pollicino; Scuole dell’infanzia Sacro Cuore e Mons. Giacomo Jop; Associazione Polaris – Amici del Libro Parlato; Borgo Runcis; Associazione Il Noce; lettrici della Biblioteca Civica di Casarsa della Delizia). (S.B.)

Per ogni informazione: Ufficio Stampa Laluna (Michela Sovrano), michela.sovrano@gmail.com.

Stampa questo articolo