Un premio alle parrocchie che promuovono inclusione della disabilità

È dal 2011 che il MAC (Movimento Apostolico Ciechi) indice il “Premio Don Giovanni Brugnani – Parrocchie inclusive”, destinato a quelle parrocchie che si attivano e si impegnano per includere nella loro vita e nelle loro attività le persone con disabilità visiva e/o altre disabilità. I parroci, dunque, potranno presentare la richiesta di partecipazione entro il 31 maggio. L’iniziativa è intitolata a don Giovanni Brugnani, sacerdote della Diocesi di Lodi, scomparso nel 1968, che diede un impulso decisivo per far sì che il MAC divenisse un’Associazione a carattere nazionale

Persona con disabilità in carrozzina in chiesa durante la MessaÈ già dal 2011 che grazie a un lascito ricevuto a suo tempo il MAC (Movimento Apostolico Ciechi) indice annualmente il Premio Don Giovanni Brugnani – Parrocchie inclusive, riguardante l’inclusione delle persone con disabilità nella comunità ecclesiale. Il riconoscimento, quindi, è destinato a quelle parrocchie che si attivano e si impegnano per includere nella loro vita e nelle loro attività le persone con disabilità visiva e/o altre disabilità. Alle due che se lo aggiudicheranno verranno attribuiti rispettivamente un premio di 1.000 e di 500 euro.
I parroci potranno pertanto presentare la richiesta di partecipazione entro e non oltre il 31 maggio prossimo (la domanda di partecipazione, il regolamento e ogni altra modalità sono disponibili a questo link. A quest’altro link è disponibile un breve video sull’iniziativa).
Il premio, ricordiamo in conclusione, è intitolato a don Giovanni Brugnani, sacerdote della Diocesi di Lodi, prematuramente scomparso nel 1968, che diede un impulso decisivo per far sì che il MAC divenisse un’Associazione a carattere nazionale. (S.B.)

Per ogni altra informazione: comunicazione@movimentoapostolicociechi.it (Vito Amodio).

Stampa questo articolo