Un concorso aperto agli artisti con disabilità di tutto il mondo

È un’iniziativa che parte dal Giappone, la “Paralym Art World Cup”, ma è un concorso d’arte cui possono partecipare artisti con disabilità di tutto il mondo, Italia compresa, naturalmente. A promuoverlo è l’organizzazione nipponica Paralym Art, che sostiene le persone con disabilità attraverso l’arte, fornendo opere create dalle stesse persone con disabilità ad aziende e organizzazioni di tutto il Giappone. Tema della quinta edizione è quello del futuro, e le candidature (gratuite) potranno essere effettuate online entro il 31 agosto prossimo

"Paralym Art World Cup 2022"È un’iniziativa che parte dal Giappone, la Paralym Art World Cup, ma è un concorso d’arte cui possono partecipare artisti con disabilità di tutto il mondo, Italia compresa, naturalmente. A promuoverlo è l’organizzazione nipponica Paralym Art, che sostiene le persone con disabilità attraverso l’arte, fornendo opere create dalle stesse persone con disabilità ad aziende e organizzazioni di tutto il Giappone.
Tema della quinta edizione di quest’anno è Futuro, sul quale i partecipanti potranno esprimere la loro idea di come immaginano il futuro stesso. Le candidature (gratuite) potranno essere effettuate online entro il 31 agosto prossimo e chi le presenterà dovrà compilare un questionario anch’esso online (disponibile a questo link).
È previsto un premio di 300.000 yen (circa 2.100 euro) per il vincitore e di 100.000 yen (circa 700 euro) per il secondo classificato. La cerimonia conclusiva si terrà a Tokyo nel mese di dicembre. (S.B.)

Ringraziamo l’AIPD (Associazione Italiana Persone Down) per la segnalazione.

Stampa questo articolo