Serve un vero e proprio piano straordinario di sostegno alle realtà sociali

«In vista della prossima Legge di Bilancio, chiediamo al nuovo Governo di investire il più possibile in welfare e di realizzare un vero e proprio piano straordinario di sostegno alle realtà sociali. Se queste realtà, infatti, faticano a portare avanti le loro attività, o addirittura devono chiudere, le ferite al tessuto sociale del Paese si aggravano e anche l’economia ne risente. In altre parole, il Terzo Settore va aiutato affinché esso aiuti il Paese»: a dichiararlo è Vanessa Pallucchi, portavoce del Forum Nazionale del Terzo Settore

Mano che scrive "Terzo Settore" con gessetti colorati«La Presidente del Consiglio, nel discorso pronunciato alle Camere, ha ringraziato il Terzo Settore per il suo contributo durante l’emergenza sanitaria. È un riconoscimento che apprezziamo e che ci auguriamo vivamente sia seguito da serie e urgenti politiche di sostegno, oltre che di rafforzamento del welfare»: lo dichiara in una nota Vanessa Pallucchi, portavoce del Forum Nazionale del Terzo Settore, ricordando ancora una volta che «da troppo tempo, ormai, anche il Terzo Settore vive in una situazione di emergenza. L’impegno di esso per i più fragili e gli “ultimi” della società non è mai mancato, durante la pandemia così come durante l’emergenza Ucraina e nella realtà di tutti giorni, anche e soprattutto laddove è meno visibile. E tuttavia, le attuali difficili condizioni economiche del Paese, basti pensare al “caro-bollette”, hanno gravi ripercussioni anche su associazioni, organizzazioni di volontariato e cooperative sociali. Bisogna quindi sapere che se queste realtà faticano a portare avanti le loro attività, o addirittura devono chiudere, le ferite al tessuto sociale del Paese si aggravano e anche l’economia ne risente: è un problema grave che va contrastato».

«In vista dunque della prossima Legge di Bilancio – conclude Pallucchi – chiediamo al nuovo Governo di investire il più possibile in welfare e di realizzare un vero e proprio piano straordinario di sostegno alle realtà sociali: il Terzo Settore, infatti, va aiutato affinché esso aiuti il Paese». (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: stampa@forumterzosettore.it.
A questo link è disponibile l’elenco completo di tutti i soci – tra cui anche la FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) – e degli aderenti al Forum Nazionale del Terzo Settore.

Stampa questo articolo